Calcio: intimidazione a arbitro,6 giornate a baby Tumminello

(ANSA) – ROMA, 2 GIU – Sei giornate di squalifica per il Marco Tumminello, l’attaccante della Roma Primavera, espulso nella semifinale dei playoff scudetto e protagonista di un poco onorevole “testa a testa” con l’arbitro. Nelle motivazioni del giudice sportivo, si legge che il baby giallorosso è stato squalificato per sei giornate “per avere al 16′ del secondo tempo supplementare, contestato una decisione arbitrale assumendo un atteggiamento irrispettoso; per avere inoltre, all’atto della consequenziale espulsione, affrontato l’Arbitro con atteggiamento intimidatorio appoggiandogli la testa sul viso e costringendolo a retrocedere di due passi; per avere infine, mentre abbandonava il terreno di giuoco, colpito con un calcio la copertura della panchina”.

Condividi: