Calcio: under 21, tra Italia e Francia vince ricordo Valeria

(ANSA) – VENEZIA, 2 GIU – E’ stata la partita dell’amicizia, prima ancora che un’amichevole. L’amicizia e la vicinanza tra Italia e Francia, accomunate nel ricordo di Valeria Solesin, la ragazza veneziana unica vittima italiana degli attentati del 13 novembre scorso, e ora omaggiata con l’intitolazione del settore dei Distinti dello stadio Penzo. A deporre la targa, prima dell’inizio della gara, è stato il presidente della Federcalcio, Carlo Tavecchio, accompagnato dal sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, dal presidente e dal direttore sportivo del Venezia FC, Joe Tacopina e Giorgio Perinetti, dal capo delegazione dell’Under 21, Giancarlo Antognoni, dalla famiglia Solesin e da Patricia Correja, dell’associazione vittime Bataclan. Valeria che viene ricordata dallo stadio, tutto in piedi, e, in curva, dallo striscione fisso “Ciao Valeria, figlia nostra, angelo nel cielo” e da quello che compare prima dell’inizio della partita (“Valeria angelo azzurro”). Sul campo si è imposta la Francia per 1-0, con rete di Cornet al 46′ pt.

Condividi: