Nuova tragedia dei migranti, a Creta si temono 350 morti

Pubblicato il 04 giugno 2016 da redazione

A body bag lies on the beach as rescue personnel work where bodies of migrants washed up, in Zuwarah, west of Tripoli, Libya, 02 June 2016 EPA/MOHAME BEN KHALIFA

A body bag lies on the beach as rescue personnel work where bodies of migrants washed up, in Zuwarah, west of Tripoli, Libya, 02 June 2016
EPA/MOHAME BEN KHALIFA

IL CAIRO. – Ancora morte nel Mediterraneo delle migrazioni, dove si temono fino a 350 morti per il capovolgimento di un barcone a largo di Creta e se sono contati, uno a uno, quasi 120 cadaveri per un naufragio davanti alle coste libiche.

Davanti a Creta il barcone su cui erano stipati i migranti ha iniziato ad affondare in acque internazionali 75 miglia a sud del porto di Kalo Limeni mentre, secondo media greci, stava tentando di far rotta verso l’Italia. Il numero di vittime accertate ieri era di nove e 340 quello delle persone soccorse: una tragedia da 300-350 vittime si profila perché, secondo l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), sul barcone si trovavano circa 700 migranti.

Ancora una volta cifre elevate come quelle degli oltre mille migranti che l’Oim stima siano morti nell’ultima settimana di maggio nel Mediterraneo. Ma pur sempre impersonali cifre, senza invece la tragica fisicità degli oltre cento cadaveri recuperati su spiagge dell’ovest della Libia tra le mattine di giovedì e venerdì.

La Mezzaluna rossa libica ha riferito di aver raccolto 117 corpi, tra cui quelli di 70 donne e anche di cinque bambini, tutti “africani”. Secondo il portavoce della Marina libica, potrebbe trattarsi dei migranti che erano a bordo di un barcone trovato vuoto giovedì e capovoltosi forse il giorno prima.

L’ipotesi è avvalorata dal fatto che, secondo la Mezzaluna rossa, i corpi non sono decomposti e perciò le vittime dovrebbero essere affogate nelle 48 ore precedenti. Ma non vi sono certezze. Certo è però che dopo la chiusura della rotta balcanica, per i disperati del martoriato Medio Oriente la valvola di sfogo è quella del Mediterraneo centrale, la quale passa per una Libia ancora quasi fuori controllo a causa di una guerra civile solo negli ultimi mesi in via di ricomposizione.

Effetto del filo spinato in Macedonia e altri paesi balcanici è l’accordo dell’Ue con la Turchia che sta per per entrare in concreto vigore col rinvio in Anatolia di un profugo siriano cui in Grecia è stata bocciata la richiesta di asilo.

Sottolineando l’assoluta povertà, i diritti violati e l’integrazione negata che piaga i profughi in Turchia, Amnesty International ha chiesto nelle ultime ore all’Ue di “interrompere immediatamente i piani di rinvio dei richiedenti asilo sulla base della falsa pretesa” che vadano in “un ‘Paese sicuro'”.

Il primo sos per il naufragio al largo di Creta è stato lanciato alle 17:15 di giovedì da un mercantile italiano “in prossimità del limite delle aree di Ricerca e soccorso marittimo (SAR) egiziane e greche”, ha riferito la Guardia Costiera italiana la quale ha constato che l’Egitto si è chiamato fuori e “non ha assunto il coordinamento” dei soccorsi ritenendo che il barcone “fosse fuori dalla propria area di responsabilità”.

In seguito a questa scelta, tecnicamente forse corretta ma mediaticamente esposta all’accusa di egoismo, le forze armate egiziane hanno sottolineato di aver inviato in zona un elicottero, due aerei e tre navi e allertato gli ospedali militari di buona parte della costa.

(di Rodolfo Calò/ANSAmed)

Ultima ora

14:31Cav, se arrivasse sentenza Strasburgo io a P.Chigi

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - "Se arrivasse da Strasburgo una sentenza che cassi la decisione del Senato non potrei tirarmi indietro e andrei a palazzo Chigi. E' poco probabile però perché conosco i tempi di Strasburgo". Lo afferma Silvio Berlusconi a L'aria che tira su La7.

14:28F1: Mercedes ‘copia’ Ferrari, svela monoposto il 22 febbraio

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - La Mercedes 'copia' la Ferrari annunciando che svelerà la monoposto 2018 lo stesso giorno in cui toglierà i veli la nuova Rossa, ossia il prossimo 22 febbraio. La W09, questa la sigla della macchina che con Lewis Hamilton e Valtteri Bottas tenterà di vincere il quarto Mondiale consecutivo, sarà svelata al pubblico e agli addetti ai lavori a Silverstone in Inghilterra, giorno in cui oltre alla presentazione della nuova vettura del Cavallino Rampante si terra anche quella della Force India.

14:18Migranti:Minniti e Pigliaru,integrare per garanzia sicurezza

(ANSA) - NUORO, 18 GEN - "Il nostro compito non è bloccare il flusso migratorio verso le nostre coste ma governare il processo". Lo ha detto il presidente della Regione Sardegna, Francesco Pigliaru, incontrando a Nuoro, con il ministro dell'Interno Marco Minniti, i ragazzi dell'istituto superiore Francesco Ciusa e un gruppo di migranti provenienti dai 13 centri di accoglienza presenti in provincia dove sono ospitate in tutto 500 persone. "Cito il ministro Minniti - ha aggiunto il governatore sardo - 'per vivere la sicurezza dobbiamo integrare'".

14:06Prof arrestato a Roma al Gip: ero innamorato, chiedo scusa

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - "E' tutto vero quello che è successo, ma io ero innamorato di lei. Una cosa del genere non mi era mai successa in 25 anni di insegnamento. E' stato un rapporto consenziente". Così il professore Massimo De Angelis, arrestato a Roma per violenza sessuale ai danni di una sua alunna di 15 anni, si è difeso davanti al gip nel corso dell'interrogatorio di garanzia. Il docente del liceo privato 'Massimo' della capitale é accusato di aver abusato di una studentessa di 15 anni. "Chiedo scusa a tutti, a cominciare dai genitori della ragazza. Ho tradito me stesso, gli studenti, i miei colleghi e l'istituto", ha detto De Angelis, difeso dall'avvocato Fabio Lattanzi. Il professore, rispondendo alle domande del magistrato, ha ammesso i fatti che gli sono stati contestati dalla Procura di Roma.

14:05Giù da vagone per biglietto irregolare, capotreno condannato

(ANSA) - VENEZIA, 18 GEN - E' polemica in Veneto dopo la condanna a 20 giorni inflitta dal Tribunale di Belluno ad un capotreno per tentata violenza privata. L'uomo aveva fatto scegliere dal convoglio nel 2014 alla stazione di Santa Giustina un nigeriano, all'epoca residente nel padovano ma ora lontano dall'Italia perché espulso, ritenendo che non avesse obliterato il biglietto. "Piena e totale solidarietà al capotreno coinvolto in una vicenda incomprensibile per la gente comune, e a tutti i lavoratori delle Ferrovie dello Stato" viene espressa dal governatore Luca Zaia.

13:50Russia: Navalni presenta ricorso a ‘presidium’ Corte Suprema

(ANSA) - MOSCA, 18 GEN - Alexei Navalni ha presentato ricorso al 'presidium' della Corte Suprema russa per contestare la sua esclusione alle presidenziali russe del prossimo 18 marzo. "Abbiamo presentato un ricorso in cui chiediamo al presidium della Corte Suprema di invertire le decisioni prese dai tribunali di grado inferiore", ha detto a Interfax Ivan Zhdanov, avvocato di Navalni. La Corte Suprema ha dichiarato a Interfax che il tribunale ha ricevuto il ricorso ma la data in cui sarà preso in considerazione non è stata fissata. Il 25 dicembre scorso la Commissione Elettorale Centrale russa ha deciso di non registrare il gruppo di elettori creato per sostenere la candidatura di Alexei Navalni alle presidenziali (escludendolo di fatto dalla corsa al Cremlino). Il 30 dicembre la Corte Suprema ha respinto l'appello di Navalni contro la decisione della Commissione.

13:41Moscovici, solo auspicio è che governo italiano sia pro-Ue

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - "Siamo sempre stati attenti ai bisogni dell'Italia perché sappiamo che è un grande Paese, un Paese al cuore della zona Euro. Il solo auspicio che ho, sul piano politico, è che il prossimo governo italiano, qualsiasi esso sia, perché sono gli italiani che votano, sia un governo pro-europeo". Così il commissario europeo Pierre Moscovici rispondendo ad una domanda.

Archivio Ultima ora