Nuova tragedia dei migranti, a Creta si temono 350 morti

Pubblicato il 04 giugno 2016 da redazione

A body bag lies on the beach as rescue personnel work where bodies of migrants washed up, in Zuwarah, west of Tripoli, Libya, 02 June 2016 EPA/MOHAME BEN KHALIFA

A body bag lies on the beach as rescue personnel work where bodies of migrants washed up, in Zuwarah, west of Tripoli, Libya, 02 June 2016
EPA/MOHAME BEN KHALIFA

IL CAIRO. – Ancora morte nel Mediterraneo delle migrazioni, dove si temono fino a 350 morti per il capovolgimento di un barcone a largo di Creta e se sono contati, uno a uno, quasi 120 cadaveri per un naufragio davanti alle coste libiche.

Davanti a Creta il barcone su cui erano stipati i migranti ha iniziato ad affondare in acque internazionali 75 miglia a sud del porto di Kalo Limeni mentre, secondo media greci, stava tentando di far rotta verso l’Italia. Il numero di vittime accertate ieri era di nove e 340 quello delle persone soccorse: una tragedia da 300-350 vittime si profila perché, secondo l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), sul barcone si trovavano circa 700 migranti.

Ancora una volta cifre elevate come quelle degli oltre mille migranti che l’Oim stima siano morti nell’ultima settimana di maggio nel Mediterraneo. Ma pur sempre impersonali cifre, senza invece la tragica fisicità degli oltre cento cadaveri recuperati su spiagge dell’ovest della Libia tra le mattine di giovedì e venerdì.

La Mezzaluna rossa libica ha riferito di aver raccolto 117 corpi, tra cui quelli di 70 donne e anche di cinque bambini, tutti “africani”. Secondo il portavoce della Marina libica, potrebbe trattarsi dei migranti che erano a bordo di un barcone trovato vuoto giovedì e capovoltosi forse il giorno prima.

L’ipotesi è avvalorata dal fatto che, secondo la Mezzaluna rossa, i corpi non sono decomposti e perciò le vittime dovrebbero essere affogate nelle 48 ore precedenti. Ma non vi sono certezze. Certo è però che dopo la chiusura della rotta balcanica, per i disperati del martoriato Medio Oriente la valvola di sfogo è quella del Mediterraneo centrale, la quale passa per una Libia ancora quasi fuori controllo a causa di una guerra civile solo negli ultimi mesi in via di ricomposizione.

Effetto del filo spinato in Macedonia e altri paesi balcanici è l’accordo dell’Ue con la Turchia che sta per per entrare in concreto vigore col rinvio in Anatolia di un profugo siriano cui in Grecia è stata bocciata la richiesta di asilo.

Sottolineando l’assoluta povertà, i diritti violati e l’integrazione negata che piaga i profughi in Turchia, Amnesty International ha chiesto nelle ultime ore all’Ue di “interrompere immediatamente i piani di rinvio dei richiedenti asilo sulla base della falsa pretesa” che vadano in “un ‘Paese sicuro'”.

Il primo sos per il naufragio al largo di Creta è stato lanciato alle 17:15 di giovedì da un mercantile italiano “in prossimità del limite delle aree di Ricerca e soccorso marittimo (SAR) egiziane e greche”, ha riferito la Guardia Costiera italiana la quale ha constato che l’Egitto si è chiamato fuori e “non ha assunto il coordinamento” dei soccorsi ritenendo che il barcone “fosse fuori dalla propria area di responsabilità”.

In seguito a questa scelta, tecnicamente forse corretta ma mediaticamente esposta all’accusa di egoismo, le forze armate egiziane hanno sottolineato di aver inviato in zona un elicottero, due aerei e tre navi e allertato gli ospedali militari di buona parte della costa.

(di Rodolfo Calò/ANSAmed)

Ultima ora

17:05Gb:ceo British Airways,’sistemi funzionano ma ancora disagi’

(ANSA) - LONDRA, 28 MAG - "Molti" sistemi informatici di British Airways sono tornati alla normalità ma i passeggeri devono ancora affrontare cancellazioni di voli e ritardi. Lo ha detto il 'ceo' della compagnia aerea Alex Cruz dopo che sono andati in tilt i computer del gruppo britannico. Il vettore prevede per oggi un ritorno alla "quasi normalità" all'aeroporto di Gatwick mentre ad Heathrow dovrebbero essere operativi tutti i voli a lunga distanza. Cruz in un video si è scusato affermando che tutto questo è stato "orribile" per i passeggeri.

17:02F1: Monaco, Raikkonen “secondo posto non è bella sensazione”

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - "Per me un secondo posto non è una bellissima sensazione". Un laconico Kimi Raikkonen non nasconde la sua delusione intervistato da Nico Rosberg sotto il podio di Montecarlo. "Le cose però vanno così, proveremo a migliorare ma davvero oggi mi auguravo di portare a casa qualcosa di più", si è limitato ad aggiungere il ferrarista.

16:58F1:Vettel canta sul podio inno Mameli, Raikkonen impassibile

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - Sebastian Vettel, sorridente e felice, intona anche qualche brano dell'Inno di Mameli dal podio di Montecarlo, dopo aver conquistato la prima vittoria con le Rosse nel Gp di Monaco dal 2001. All'entusiasmo del tedesco, pur contenuto dalla presenza delle Altezze del Principato alle sue spalle, ha fatto da contraltare la fredda compostezza di Kimi Raikkonen, impassibile e immobile nonostante il secondo posto.

16:58Usa: 8 morti in sparatoria Mississippi

(ANSA) - NEW YORK, 28 MAG - Otto morti, fra i quali il vice sceriffo. E' il bilancio della sparatoria avvenute nella contea di Lincoln, in Mississippi nella notte di sabato. Le autorita' stanno indagando e un uomo e' sotto custodia della polizia. La polizia sta raccogliendo le prove per cercare nelle tre diverse abitazioni dove il sospettato ha colpito per cercare di capire se conoscesse le sue vittime.

16:56F1: Monaco, Vettel “fantastico weekend per la Ferrari”

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - "E' incredibile. E' un fantastico weekend per la Ferrari. E' stata una gara davvero tirata. Speravo di fare una partenza migliore, e nella prima parte ci sono stati dei momenti in cui ero in difficoltà con le gomme". Queste le prima parole di Sebastian Vettel dopo la premiazione al Gp di Montecarlo, intervistato dal campione del mondo in carica, Nico Rosberg. "Poi però prima del pit stop le gomme sono tornate a darmi buone sensazioni e ho sfruttato la finestra", ha aggiunto spiegando il momento in cui, grazie ai pit stop, è riuscito a sopravanzare Kimi Raikkonen. Qualche problema alla ripartenza dopo l'ingresso della safety car, nel finale di gara: "Era davvero difficile con le gomme che si erano raffreddate, ma ho tenuto duro. E' stato davvero un ottimo lavoro del team".

16:55F1: Monaco, urlo Vettel “gran lavoro, grande piacere”

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - "Sì, sì', siiì!. Grande lavoro ragazzi, molto buono!" Sebastian Vettel entusiasta dopo la vittoria nel Gp di Monaco urla la sua gioia via radio ai box. "Oggi è davvero un grande piacere", ha aggiunto il tedesco dopo il terzo successo stagionale. All'arrivo ai box, Vettel è stato travolto dalla gioia dei suoi meccanici.

16:51Mucche al mare, transumanza arriva in spiaggia

(ANSA) - OLBIA, 28 MAG - L'estate in Sardegna è iniziata con circa un mese di anticipo. Le temperature elevate di questi giorni hanno 'suggerito' anche alle ormai note mucche di Bèrchida di fare un 'salto' in spiaggia. Non una spiaggia qualsiasi, ma uno degli arenili più belli al mondo, quello che si trova a pochi chilometri da Siniscola (Nuoro). La fotografia, pubblicata su Facebook da Annamaria Profili, è stata scattata oggi nella spiaggia semideserta, dove gli animali hanno fatto una sosta durante la loro transumanza dai monti alle zone costiere. Un'immagine che trasmette la vera essenza di una Sardegna ancora pura e selvaggia. La mandria di erbivori è perfettamente a suo agio sulla sabbia candida a pochi passi dal bagnasciuga e dal mare cristallino. Le mucche bianche, di razza charolaise, appartengono alla famiglia Contu che da generazioni si occupa di questo tipo di allevamento. In primavera la mandria viene spostata sulla costa per consentire il riposo ai pascoli della campagna. La transumanza delle mucche di Bèrchida avviene due volte l'anno con una "passeggiata" di circa 20 chilometri. Una volta al 'mare' la mandria trova tutto ciò di cui ha bisogno, compresa acqua fresca a volontà grazie alla presenza di un fiume a pochi metri dalla spiaggia. (ANSA).

Archivio Ultima ora