‘Giornata di Gerusalemme’ e Ramadan, polizia in allerta

(ANSA) – TEL AVIV, 05 GIU – Forte tensione si avverte oggi a Gerusalemme nell’anniversario della guerra dei sei giorni (1967) in cui Israele estese il proprio controllo al settore arabo della città (allora sotto regime giordano), e nella imminenza del digiuno islamico del Ramadan. Milleduecento agenti di polizia sono stati predisposti per impedire incidenti in quella che Israele definisce la ‘Giornata di Gerusalemme’. Per festeggiare l’evento in serata migliaia di nazionalisti ebrei attraverseranno la città diretti nella Città vecchia, passando anche in quartieri fittamente abitati da palestinesi. L’itinerario della manifestazione e’ stato esaminato oggi dalla Corte Suprema di Gerusalemme che ha chiesto alla polizia di far si’ che alle 19.30 – quando cioè sarà imminente la proclamazione del Ramadan – tutti gli ebrei abbiano abbandonato i rioni palestinesi. Intanto leader religiosi musulmani hanno lanciato appelli ai fedeli affinchè presidino in la Spianata delle Moschee per prevenire ”provocazioni di coloni israeliani”.

Condividi: