Giappone: arrestata a Okinawa ufficiale Usa, guidava ubriaca

(ANSA) – TOKYO, 5 GIU – Torna a fare notizia la base americana di Okinawa, in Giappone, ancora una volta per il comportamento dei suoi militari, dopo che il mese scorso un ex marine statunitense era stato arrestato per aver ammesso di aver strangolato una ragazza giapponese di 20 anni e di averne occultato il cadavere. Nella notte di sabato un ufficiale donna dell’esercito è stata arrestata alla guida in stato di ebbrezza. Si tratta di Aimee Mejia, 21 anni, colpevole di aver invaso la corsia opposta e investito due veicoli che procedevano dalla direzione inversa. L’incidente ha sollecitato la protesta del ministro degli Esteri Fumio Kishida all’ambasciata americana e del ministero della Difesa al comandante della base di Kadena, sull’isola di Okinawa, il generale Lawrence Nicholson. Da fine maggio il comando generale Usa ha imposto un coprifuoco per i militari dalla mezzanotte in poi e il divieto di vendita di alcool.

Condividi: