Roma, sarà ballottaggio Raggi-Giachetti

Pubblicato il 06 giugno 2016 da ansa

(ANSA) – ROMA, 6 GIU – Sarà Raggi-Giachetti il ballottaggio che il prossimo 19 luglio deciderà chi sarà il nuovo sindaco di Roma. La candidata del Movimento 5 Stelle ha fatto il pieno di voti toccando quota 35%, contro il 24% del suo sfidante di centrosinistra, che oggi terrà una conferenza stampa. “I romani hanno lanciato un messaggio: è solo il primo momento, ma è un momento storico – ha detto ieri la Raggi -. Potrei diventare primo sindaco donna di Roma. Sono pronta a governare, ci siamo: il vento sta cambiando”. Fuori dai giochi, invece, Giorgia Meloni che si ferma attorno al 20%, quando i primi exit poll la davano testa a testa con Giachetti nella corsa per un posto al ballottaggio. Flop, infine, per Alfio Marchini, il candidato appoggiato da Forza Italia, che non va oltre il 10,7%. Stefano Fassina, invece, chiude con il 4,4% dei consensi.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

14:25Tusk, esagerato parlare blocco su Brexit

(ANSA) - BRUXELLES, 20 OTT - "Dire che i progressi non sono sufficienti non significa che non ci sono progressi". Lo ha detto il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk in merito ai negoziati della Brexit che definisce "esagerate" le insistenze sulle difficoltà dei colloqui. I progressi "non sarebbero stati possibili senza il nuovo slancio dato dal discorso di Firenze della May", ha aggiunto, sottolineando di "sperare di potere passare alla fase 2 del negoziato a dicembre".

14:24Bankitalia: SI a Boldrini, governo riferisca a Camera

(ANSA) - ROMA, 20 OTT - Il gruppo di Sinistra Italiana alla Camera, in una lettera inviata alla presidente Laura Boldrini, ha chiesto, a quanto si apprende, che il governo riferisca in Aula sulla vicenda Bankitalia. Nella lettera, firmata dal capogruppo Giulio Marcon e dal deputato Giovanni Paglia, SI evidenzia "i motivi di viva preoccupazione rispetto alla vicenda che, da giorni, domina le cronache giornalistiche e che si sta pericolosamente allargando a macchia d'olio coinvolgendo diversi livelli istituzionali e gettando nella bufera il governo".

14:23Card. Bassetti, liberi di emigrare ma non per disperazione

(ANSA) - PERUGIA, 20 OTT - "Siamo tutti liberi di emigrare dal nostro Paese, ma questo non può avvenire per disperazione": lo ha detto il presidente della Cei, Gualtiero Bassetti, intervenendo a un convegno a Perugia sul tema "Giovani e il lavoro che (non) c'è", alla presenza di più di 300 studenti. "L'Italia, che ha bisogno di nuove energie morali, ha bisogno di tutti noi - ha sottolineato Bassetti - ma particolarmente di voi giovani, delle vostre antenne che ci spingono a guardare lontano, dei vostri talenti a cui noi, generazione adulta, dobbiamo dare chance e speranza". "Altrimenti - ha continuato - la fila di giovani che lasceranno l'Italia continuerà ad aumentare e i dati recentemente pubblicati dalla Fondazione Migrantes della Cei sono eloquenti e lasciano una profonda inquietudine". "Carissimi giovani, ci attende una grande missione - ha aggiunto - quella di essere una presenza viva, autorevole e concreta, per tante attese che cogliamo nella povera gente e per il bene delle nostre famiglie e per il futuro dell'Italia".

14:14Studente morto a scuola:c’è biglietto, ipotesi suicidio

(ANSA) - ROMA, 20 OTT - Si sarebbe lanciato dalla tromba delle scale al secondo piano dell'istituto S.Maria, una scuola privata tra le più note a Roma, lo studente di 13 anni morto a Roma. E' quanto ipotizzano al momento i carabinieri. Gli investigatori hanno trovato in classe un biglietto scritto dal ragazzino il cui contenuto farebbe propendere per l'ipotesi del suicidio.

14:04Champions: cori razzisti a Londra,Uefa indaga su tifosi Roma

(ANSA-AP) - NYON (SVIZZERA), 20 OTT - Cori a sfondo "razzista" dei tifosi romanisti a Londra hanno causato l'apertura di un fascicolo d'inchiesta da parte dell'Uefa, dopo il 3-3 di mercoledì sera, in casa del Chelsea. Durante la partita valida per il terzo turno di Champions League dal settore occupato dai sostenitori giallorossi sarebbero partiti 'buu' razzisti. Obiettivo, secondo le immagini televisive, sarebbe stato il difensore di colore del Chelsea Antonio Ruediger, ex romanista, passato al Chelsea la scorsa estate. La commissione disciplinare della Uefa giudicherà il caso il 16 novembre. La Roma rischia la chiusura di parte dello stadio per un turno di Champions.

13:45Caso Fortuna: lite su adozione bimbe che accusarono Caputo

(ANSA) - NAPOLI, 20 OTT - Non c'è pace per le tre bimbe di Parco Verde di Caivano (Napoli) che con le loro drammatiche confessioni hanno permesso di far arrestare e condannare il patrigno Raimondo Caputo per l'assassino di Fortuna Loffredo, la bimba di sei anni uccisa il 24 giugno 2014 dopo essere stata gettata dalla terrazza di uno degli stabili del Parco. Vittime anch'esse degli abusi di Caputo e dell'incoscienza della madre Marianna Fabozzi, condannata a 10 anni per non aver impedito le violenze sulle figlie, le tre bambine sono comparse nell'aula di giustizia della Corte d'Appello di Napoli - sezione minorenni - perché si decide sul loro stato di adottabilità, su cui peraltro il tribunale si era espresso già positivamente in primo grado. A questa decisione però si sono opposte la madre, la sorella di quest'ultima, Michela, zia delle bimbe, e la nonna: 'dimenticandosi' del male prodotto alle bambine con il loro comportamento, si sono opposte alla sentenza di adottabilità con distinti ricorsi.

13:37‘Ndrangheta: Appello Milano, boss Papalia non più pericoloso

(ANSA) - MILANO, 20 OTT - La Corte d'Appello di Milano, accogliendo un ricorso della difesa e ritenendo che non sia più socialmente pericoloso, ha revocato la misura della sorveglianza speciale nei confronti del boss della 'ndrangheta Rocco Papalia, definito il 'padrino' di Buccinasco (Milano), considerato uno dei più importanti capi della mafia calabrese al nord e scarcerato lo scorso maggio dopo 25 anni di detenzione. Lo scorso luglio, infatti, la Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano aveva confermato la sorveglianza speciale, applicata a Papalia sin dal '94, spiegando che era ancora socialmente pericoloso e che nei suoi confronti doveva essere mantenuta la "misura" con "obbligo di soggiorno" nel comune a sud del capoluogo lombardo "per cinque anni" e di "ricercare, compatibilmente con le imperfette condizioni di salute, un lavoro". I giudici di secondo grado, invece, hanno dichiarato la revoca e il sostituto pg di Milano Laura Barbaini farà ricorso contro la decisione.

Archivio Ultima ora