Egitto: uomo attaccato da squalo nel Mar Rosso

(ANSAmed) – IL CAIRO, 6 GIU – Stava nuotando in mare aperto, a circa sei chilometri dalla spiaggia di Ain Sokhna, una nota località turistica egiziana sul Golfo di Suez, quando è stato attaccato da uno squalo. Vittima dell’attacco, avvenuto sabato scorso, è un 23enne egiziano, trasferito d’urgenza in ospedale dove gli è stata amputata una gamba. L’uomo – riferisce l’agenzia Mena – non è in pericolo di vita, ma è ancora ricoverato nel reparto di terapia intensiva. A seguito dell’incidente il governatore di Suez, Ahmed Helmy, ha imposto il divieto, per una durata di due settimane, alla pesca sportiva e agli sport acquatici in mare aperto. “Gli squali abitano il Mar Rosso – ha detto il governatore – e può anche capitare di vederli. Ma la vittima stava nuotando a circa 6 km dalla spiaggia in un’area dove è facile incontrarli. Ci dovremmo invece preoccupare se trovassimo uno squalo a 500 metri da una spiaggia, dove nuotano i turisti”.

Condividi: