Processo su denuncia Hesperia, per Gup Regione E-R ‘vittima’

(ANSA) – BOLOGNA, 6 GIU – Non solo i funzionari della Regione Emilia-Romagna non hanno fatto pressioni, ma sono stati loro sostanzialmente le ‘vittime’ di pretese e ‘aggressioni’ da parte del gruppo Hesperia. Nel motivare l’assoluzione per l’ex dg dell’assessorato alla Sanità Tiziano Carradori, per la funzionaria Bruna Baldassari e l’ex assessore Carlo Lusenti, il Gup Rita Zaccariello rovescia completamente i fronti della ‘guerra delle cliniche’, smontando le accuse. “Il vaglio delle risultanze acquisite – si legge – consente di affermare con certezza che i funzionari regionali non hanno attuato alcun abuso costrittivo nei confronti dei rappresentanti di Hesperia, anzi, al contrario, sono stati destinatari da parte di costoro di una pretesa volta ad escludere dalla sottoscrizione dell’accordo-contratto due strutture accreditate del gruppo concorrente, che appare del tutto illegittima e che come tale non poteva essere accolta”. Gli imputati sono difesi dagli avv. Mariano Rossetti, Alessandro Gamberini e Nicola Mazzacuva. (ANSA).

Condividi: