Il mondo si prepara a dire addio a Muhammad Ali, la leggenda della boxe

Pubblicato il 06 giugno 2016 da redazione

Addio Cassius Clay, addio Muhammad Ali.

Addio Cassius Clay, addio Muhammad Ali.

NEW YORK. – Il mondo si prepara a dire addio a ‘The Greatest’. Venerdì prossimo è previsto l’ultimo saluto a Muhammad Ali, la leggenda della boxe morta per complicazioni respiratorie lo scorso 3 giugno a 74 anni, di cui oltre 30 vissuti con il morbo di Parkinson.

All’evento, che si svolgerà presso il Kfc! Yum Center di Louisville, in Kentucky, città natale di Ali, oltre a diverse celebrities e personalità politiche, potrebbe esserci anche il presidente Obama. Secondo il sindaco della città che ogni anno ospita il Kentucky Derby, Greg Fischer, il presiedente è stato invitato ma la Casa Bianca non ha ancora dato una conferma ufficiale.

A rendere omaggio a ‘The Champ’ sono stati invece confermati l’ex presidente Bill Clinton, che pronuncerà anche l’elogio funebre, il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan e il re Abdullah II di Giordania, nonché l’attore Billy Crystal, amico di vecchia data di Alì.

E’ stato invitato anche il Dalai Lama, tuttavia la massima autorità buddista ha fatto sapere con dispiacere che non potrà essere presente. In realtà le cerimonie funebri per Ali saranno due. Oltre a quella di venerdì, infatti, ci sarà una funzione con rito musulmano, lo Jenazah: si terrà giovedì alle 12 alla Freedom Hall, l’arena dove il pugile nel 1961 ha combattuto l’ultima volta a Louisville.

Entrambe le cerimonie saranno aperte al pubblico, ed in totale saranno distribuiti 35mila biglietti. Le cerimonie, inoltre, saranno trasmesse in diretta streaming. “Alì ha parlato di apertura per tutta la sua vita – ha detto il portavoce della famiglia Bob Gunnell – vogliamo che queste (le cerimonie, ndr) siano aperte a tutti”.

La commemorazione di venerdì sarà invece una cerimonia interreligiosa. A presiedere sarà l’imam californiano Zaid Shakir ma ci sarà anche l’intervento di un ministro di culto protestante, di un rabbino e di un pastore mormore.

Sempre secondo Gunnell, venerdì mattina, prima dell’evento al Kfc! Yum Center, la famiglia si riunirà in preghiera presso la cappella funeraria dove si trova il corpo di Ali, poi inizierà una lunga processione con il feretro che passerà per le vie principali di Louisville e toccherà alcuni luoghi simbolo, come la casa a Grand Avenue dove il pugile trascorse la sua infanzia.

La processione terminerà a Cave Hill, il cimitero che custodirà le spoglie di Alì e dove si terrà una cerimonia strettamente privata e di tipo islamico. Secondo l’imam Wasif Iqbal, del centro islamico di Louisville, le sepolture islamiche sono spesso semplici e comprendono il lavaggio del corpo, l’avvolgimento in un telo bianco senza bara con il defunto rivolto verso la Mecca.

(di Gina Di Meo/ANSA)

Ultima ora

10:33Attacco Londra: Bbc, sette arresti in diversi raid

(ANSA) - ROMA, 23 MAR - Sono almeno sette, secondo quanto riporta il sito della BBc, i fermi effettuati dalla polizia nei raid legati all'attacco di ieri a Westminster. Secondo la Cnn, i sette arresti sarebbero stati compiuti in almeno sei diversi indirizzi in varie località del Paese.

09:59Attacco Londra: premier Cina, insieme contro il terrorismo

(ANSA) - PECHINO, 23 MAR - Il premier cinese Li Keqiang ha detto che l'attacco avvenuto a Londra davanti a Westminster, con vittime e feriti, è stato il primo tema di discussone nell' incontro avuto questa mattina col premier australiano Malcolm Turnbull. "Insieme inviamo le condoglianze al premier britannico, insieme condanniamo il terrorismo e insieme ci schieriamo contro tutte le forme di terrorismo", ha detto Li, a Canberra in visita ufficiale. "Non ci può essere un'instabilità continua nel mondo, ma dobbiamo apprezzare pace e stabilità", ha aggiunto.

09:52Corea Sud: riportato in superficie scafo traghetto Sewol

(ANSA) - PECHINO, 23 MAR - Lo scafo del traghetto sudcoreano Sewol, affondato ad aprile 2014 al largo dell'isola di Jindo, è riaffiorato questa mattina in superficie, come primo passo delle attività di sollevamento e stabilizzazione dello scafo di 6.825 tonnellate, finito sul fondale a 44 metri di profondità. Il governo di Seul ha reso noto che le operazioni finiranno con ogni probabilità nella notte: il relitto sarà trasportato nel porto di Mokpo per permettere il riconoscimento degli ultimi dispersi (ufficialmente 9) e ricostruire le cause della tragedia, la peggiore del suo genere nella storia della Corea del Sud, in cui morirono 295 persone, quasi tutti studenti in gita. L'operazione ha un costo di 85,1 miliardi di won (72 milioni di dollari) ed è guidata da un consorzio cinese capeggiato da Shanghai Salvage, un'azienda statale. I sommozzatori hanno finora lavorato all'iniezione di aria nello scafo e alla sistemazione di grandi boe di galleggiamento.

09:47Attacco Londra: media, raid polizia a Birmingham

(ANSA) - ROMA, 23 MAR - Reparti della polizia britannica hanno condotto nella notte un raid in un appartamento al piano di sopra di un negozio poco ad ovest del centro della città di Birmingham, attorno al quale le strade sono rimaste chiuse per diverse ore. Lo riferisce il quotidiano the Guardian nel suo sito online, notando che ieri sera la Bbc aveva reso noto che il suv usato per l'attacco, un Hyundai i40, potrebbe essere stato noleggiato a Birmingham. Secondo altre fonti, almeno una persona sarebbe stata arrestata.

01:25Accoltella e investe immigrato, indagini su matrice razziale

(ANSA) - RIMINI, 22 MAR - Un riminese è stato fermato questa sera dalla polizia di Stato per il tentato omicidio di un immigrato. Il fatto sarebbe accaduto davanti ad un supermercato: l'italiano lo ha prima preso a pugni, poi l'ha accoltellato e infine, quando lo straniero ha tentato la fuga, lo ha investito con l'auto. Il giovane è in prognosi riservata all'ospedale, mentre il riminese è stato rintracciato poco dopo dalla polizia di Stato e portato in Questura, dove è stato sottoposto a fermo per tentato omicidio. Accertamenti sono in corso per appurare se il gesto violento abbia una matrice razziale.

00:28Slovenia: decapita nonna e fratello, poi brucia le teste

(ANSA) - LUBIANA, 22 MAR - Uccide la nonna di 80 anni e il fratello di 31, poi li decapita, brucia le teste e si autodenuncia alla polizia. Si è consumato così nel villaggio di Lukovec, piccolo paesino di una quindicina di case a Nord-Ovest di San Daniele del Carso, nel Comune di Komen, nel cuore del Carso sloveno, un delitto familiare che - secondo gli investigatori - assume i contorni dell'atto di follia. Il protagonista è un uomo di 35 anni, Marko Abram, che nella serata di lunedì ha ucciso i due familiari. Ancora da capire il movente del delitto, così come ancora poco chiare sono gli strumenti utilizzati per il delitto, che secondo alcune ricostruzioni, potrebbero essere due coltelli e un'accetta, al momento in possesso della Polizia scientifica che li sta esaminando ed esprimerà le proprie valutazioni nei prossimi giorni. L'avvocato dell'assassino, Gorazd Gabri, oggi, all'uscita dal Tribunale dove Abram è stato interrogato per sei ore, ha detto ai giornalisti che il suo cliente ha riconosciuto la propria colpevolezza.

00:23Calcio: Podolski saluta con un gol

(ANSA) - ROMA, 22 MAR - Sconfitta immeritata per l'Inghilterra, battuta 1-0 dalla Germania nell'amichevole di lusso giocata questa sera a Dortmund. L'unica rete porta la firma di Lukas Podolski, gran sinistro all'incrocio dei pali al 24' della ripresa. L'ex interista, campione del mondo nel 2014, ha così salutato nel migliore dei modi la maglia bianca dopo 130 presenze e 49 reti. Ma fino al momento in cui è passata in svantaggio ha fatto più bella figura l'Inghilterra, che nel primo tempo ha colpito un palo con Lallana ed è andata ancora vicino al gol con Dele Alli, tiro centrale parato da ter Stegen.

Archivio Ultima ora