Il mondo si prepara a dire addio a Muhammad Ali, la leggenda della boxe

Pubblicato il 06 giugno 2016 da redazione

Addio Cassius Clay, addio Muhammad Ali.

Addio Cassius Clay, addio Muhammad Ali.

NEW YORK. – Il mondo si prepara a dire addio a ‘The Greatest’. Venerdì prossimo è previsto l’ultimo saluto a Muhammad Ali, la leggenda della boxe morta per complicazioni respiratorie lo scorso 3 giugno a 74 anni, di cui oltre 30 vissuti con il morbo di Parkinson.

All’evento, che si svolgerà presso il Kfc! Yum Center di Louisville, in Kentucky, città natale di Ali, oltre a diverse celebrities e personalità politiche, potrebbe esserci anche il presidente Obama. Secondo il sindaco della città che ogni anno ospita il Kentucky Derby, Greg Fischer, il presiedente è stato invitato ma la Casa Bianca non ha ancora dato una conferma ufficiale.

A rendere omaggio a ‘The Champ’ sono stati invece confermati l’ex presidente Bill Clinton, che pronuncerà anche l’elogio funebre, il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan e il re Abdullah II di Giordania, nonché l’attore Billy Crystal, amico di vecchia data di Alì.

E’ stato invitato anche il Dalai Lama, tuttavia la massima autorità buddista ha fatto sapere con dispiacere che non potrà essere presente. In realtà le cerimonie funebri per Ali saranno due. Oltre a quella di venerdì, infatti, ci sarà una funzione con rito musulmano, lo Jenazah: si terrà giovedì alle 12 alla Freedom Hall, l’arena dove il pugile nel 1961 ha combattuto l’ultima volta a Louisville.

Entrambe le cerimonie saranno aperte al pubblico, ed in totale saranno distribuiti 35mila biglietti. Le cerimonie, inoltre, saranno trasmesse in diretta streaming. “Alì ha parlato di apertura per tutta la sua vita – ha detto il portavoce della famiglia Bob Gunnell – vogliamo che queste (le cerimonie, ndr) siano aperte a tutti”.

La commemorazione di venerdì sarà invece una cerimonia interreligiosa. A presiedere sarà l’imam californiano Zaid Shakir ma ci sarà anche l’intervento di un ministro di culto protestante, di un rabbino e di un pastore mormore.

Sempre secondo Gunnell, venerdì mattina, prima dell’evento al Kfc! Yum Center, la famiglia si riunirà in preghiera presso la cappella funeraria dove si trova il corpo di Ali, poi inizierà una lunga processione con il feretro che passerà per le vie principali di Louisville e toccherà alcuni luoghi simbolo, come la casa a Grand Avenue dove il pugile trascorse la sua infanzia.

La processione terminerà a Cave Hill, il cimitero che custodirà le spoglie di Alì e dove si terrà una cerimonia strettamente privata e di tipo islamico. Secondo l’imam Wasif Iqbal, del centro islamico di Louisville, le sepolture islamiche sono spesso semplici e comprendono il lavaggio del corpo, l’avvolgimento in un telo bianco senza bara con il defunto rivolto verso la Mecca.

(di Gina Di Meo/ANSA)

Ultima ora

00:09Calcio: Juve, Allegri ‘risultato ok ma noi non brillanti’

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - ''E' un momento in cui non siamo brillanti, abbiamo avuto degli infortunati e dei rientri non buoni dalle nazionali''. Massimiliano Allegri fa i complimenti alla sua squadra per la sofferta vittoria in Champions League contro lo Sporting Lisbona. ''Dobbiamo essere concentrati - aggiunge Allegri ai microfoni di Mediaset Premium - quello che abbiamo fatto l'anno scorso è passato. I giocatori hanno fatto una prestazione importante e sono contento per Higuain. Domenica dobbiamo riprendere il cammino a Udine e riconnetterci. Dobbiamo cercare di andare avanti anche con fatica e ritrovare compattezza. Stasera sono contento per il risultato ma non per quanto fatto in alcuni momenti della partita''.

00:08Calcio: Roma, Dzeko ‘notte splendida ma potevamo vincere’

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - "Una notte splendida per noi, ma potevamo vincere": cosi' Edin Dzeko riassume la partita della Roma in casa del Chelsea. "Un punto va bene, abbiamo fatto una gara incredibile. Peccato per i gol presi, dobbiamo lavorare di più ma abbiamo fatto bene - le parole del bosniaco a Mediaset Premium - Il Chelsea ha fatto tre gol in tre occasioni, la nostra mentalita' era quella giusta". Infine la prestazione personale. "La Serie A mi ha migliorato molto, si è visto pure oggi. Al City non ho fatto gol al Chelsea, qui sì..."

00:01Calcio: Roma, Di Francesco, partite cosi’ le devi vincere

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - "Dzeko e' nato per fare gol cosi': non spendo piu' di tanto parole per lui, anche perche' era stato criticato troppo": cosi' Di Francesco rende merito al suo centravanti, autore di una doppietta col Chelsea e applaudito per un primo gol che a qualcuno ha ricordato acrobazie alla Van Basten. "Ma lasciamo perdere i singoli - aggiunge il tecnico della Roma, a Mediaset Premium - Stasera abbiamo messo in campo la mentalita' giusta, abbiamo messo in difficolta' il Chelsea e anche sotto di due gol siamo sempre stati in partita: abbiamo pagato qualche ingenuita' da cui sono arrivati i loro gol, e c'e' il rammarico perche' partite cosi' le devi portare a casa".

23:59Calcio: Chelsea, Conte ‘ho sbagliato a cambiare la squadra’

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - ''Ho cambiato assetto, e in campo eravamo improvvisati ed è stata la cosa che mi piace meno. La responsibilita' e' mia". E' il mea culpa di Antonio Conte, dopo il pari in casa con la Roma del suo Chelsea. "Nonostante il 2-0 non abbiamo dato mai l'impressione di dominare la partita. Devo ringraziare i miei giocatori altrimenti la partita l'avremmo persa - ha aggiunto il tecnico italiano, a Mediaset Premium - L'impegno dei miei giocatori è stato massimale, nel primo tempo abbiamo sofferto e anche all'inizio del secondo. La scelta di cambiare non è andata''. ''Abbiamo subito il pressing della Roma e - chiude Conte - non riuscivamo ad essere propositivi. Mi devo assumere la responsabilità di aver cambiato sistema e non ha pagato. Abbiamo tre infortunati ma è lo stesso una situazione di emergenza e difficoltà per noi. Nonostante questo abbiamo pareggiato contro una buonissima Roma''.

23:35Champions: tutto facile per Bayern e Psg

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - Questi gli altri risultati della terza giornata di Champions League: Gruppo A - Cska Mosca-Basilea 0-2 (Xhaka, Oberlin) e Benfica-Manchester United 0-1 (Rashford). Gruppo B - Anderlecht-Psg 0-4 (Mbappè, Cavani, Neymar, Di Maria) e Bayern-Celtic 3-0 (Muller, Kimmich, Hummels).

23:21Champions: Roma pareggia e Juventus vince

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - Chelsea-Roma 3-3 e Juventus-Sporting Lisbona 2-1 nella 3/a giornata di Champions. Partita spettacolare a Londra: Chelsea in vantaggio con David Luiz al 11' che lascia partire un destro dal limite dell'area che batte Alisson. Al 37' il raddoppio dei Blues: Bruno Peres perde un pallone a centrocampo, Morata si invola, il suo cross viene deviato da Fazio e diventa un assist per Hazard che non ha difficoltà a insaccare. Dopo 2' la Roma accorcia con Kolarov. Nel secondo tempo il sorpasso romanista grazie a una doppietta di Dzeko, prima con un tiro al volo (64') poi con un colpo di testa (70'). Un colpo di testa di Hazard al 75' riporta il match in parità. Chelsea primo nel gruppo C con 7 punti, Roma 2/a a 5. A Torino la Juve parte male con un autogol di Alex Sandro al 12' pareggiato da una punizione di Pjanic al 29'. Decide il match un colpo di testa di Mandzukic all'84' su assist di Douglas Costa, appena entrato in campo. Barcellona (3-1 all'Olympiacos) guida il gruppo D con 9 punti, Juve 2/a a 6.

23:00Nomina Zooprofilattico Teramo, governatore Abruzzo indagato

(ANSA) - L'AQUILA, 18 OTT - La Procura della Repubblica dell'Aquila sta indagando sull'iter e la scelta della nomina di Mauro Mattioli alla direzione generale dell'Istituto Zooprofilattico di Teramo, vicenda che vede tra gli indagati il governatore abruzzese, Luciano D'Alfonso. Secondo l'accusa sui requisiti in possesso dell'ex rettore dell'Università di Teramo non ci sarebbe stata univocità di giudizio nei passaggi burocratici e di merito che hanno portato alla nomina. Si tratta di un'inchiesta che si compone di due fascicoli innescati da due denunce, una delle quali presentata dal rappresentante del ministero della Salute. Il primo, secondo quanto si è appreso, è avviato verso l' archiviazione, nel secondo, che il procuratore capo, Renzo, deve assegnare ad un altro pm, ci sono otto indagati con la ipotesi di reato di abuso d'ufficio e falso. "Non vedo l'ora di poter parlare in qualche sede di quel fascicolo", ha detto D'Alfonso.

Archivio Ultima ora