A New York il concerto del sassofonista Francesco Cafiso

francesco_cafiso

NEW YORK – L’Istituto Italiano di Cultura di New York ospiterà giovedì 9 giugno alle ore 18.30 il concerto del sassofonista Francesco Cafiso. Insieme a lui si esibiranno Domenico Sanna (piano), Marco Panascia (contrabasso) e McClenty Hunter (batteria). L’ingresso è libero.

Cafiso è uno del talenti più precoci del jazz contemporaneo. Già a nove anni muove i primi passi facendo esperienze con musicisti di fama internazionale quali Bob Mintzer, Maria Schneider, George Gruntz, Gianni Basso e molti altri.

Decisivo per la sua carriera l’incontro, nel luglio del 2002, durante il Pescara Jazz Festival, con Wynton Marsalis che, stupito dalle sue qualità musicali, lo porta con sé nell’European tour del 2003. Da allora ha suonato nei Jazz Festival, nei teatri e nei Jazz Club più importanti del mondo.

Ha vinto diversi premi prestigiosi e collaborato con grandi musicisti di fama internazionale. Dal 2008 è direttore artistico del Vittoria Jazz Festival a Vittoria, sua città natale. Il 19 gennaio del 2009 ha suonato a Washington DC durante i festeggiamenti in onore del presidente Barack Obama e del Martin Luther King Jr. day. Il 17 luglio del 2009, Umbria Jazz lo ha nominato “ambasciatore della musica jazz italiana nel mondo”.

Di seguito è stato scelto per rappresentare l’Italia nell’ambito dei festeggiamenti per l’Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti. Il 20 febbraio 2014, a New York, ha ricevuto dall’American Society of the Italian Legions of Merit il «Grand Award of Merit» per il contributo dato allo sviluppo e alla diffusione del jazz nel mondo.

Nel marzo 2015 viene pubblicata la sua opera discografica denominata “3” e costituita da tre album profondamente diversi tra loro: “La Banda”, “Contemplation” e “20 Cents Per Note”. Pubblicati in contemporanea, i tre dischi vedono Cafiso nelle vesti di compositore, arrangiatore ed esecutore.

Condividi: