Iran: frustate e prigione per minatori in protesta

(ANSA) – TEHERAN, 8 GIU – Sono stati condannati a frustate e a diversi periodi di prigione i minatori della cava di carbone di Bafgh, che nelle settimane scorse avevano protestato per le loro condizioni di lavoro. A riferirlo al giornale Aftab-e Yazd è Faramarz Tofighi, rappresentante della Suprema assemblea dei lavoratori. “E’ un verdetto – ha osservato – che è contro la legge, perché i lavoratori hanno il diritto di protestare per i problemi della loro categoria”.

Condividi: