Migranti: Germania, 70.000 reati

(ANSAmed) – BERLINO, 08 GIU – Nei primi tre mesi di quest’anno sono stati 70.000 i reati compiuti da migranti in Germania. Il dato è stato fornito dalla polizia federale criminale (Bka), che ha per la prima volta raccolto informazioni dai 16 Länder federali. In febbraio e marzo, i reati sono tuttavia diminuiti del 18% rispetto al mese di gennaio, ha detto un portavoce della Bka. In prevalenza si è trattato di furti, reati contro il patrimonio, false testimonianze. Ci sono stati anche casi di lesioni personali, coartazioni e rapimenti. Il maggior numero di reati è stato compiuto da migranti da Nord Africa, Georgia e Serbia. Al fondo della classifica ci sono siriani, afghani e iracheni.

Condividi: