Partiti: Camera, scintille tra M5S, Si e Pd su finanziamento

(ANSA) – ROMA, 8 GIU – Scintille nell’Aula della Camera tra M5S da una parte e Si e Pd dall’altra durante l’esame della riforma dei partiti, con sullo sfondo la campagna elettorale per i ballottaggi a Roma. Intervenendo sugli emendamenti relativi alla trasparenza dei finanziamenti, Gianni Melilla di Si dice che M5S “percepisce 13,4 milioni di euro anche per pagare la casa a piazza Navona di uno dei suoi dipendenti”. Immediata la reazione di Fabiana Dadone di M5S: “Una cosa sono i contributi per il funzionamento dei gruppi, un’altra i soldi del finanziamento pubblico che vi state magnando”. Ma non finisce qui. Emanuele Fiano accusa Virginia Raggi di usare “locali della Camera per fare campagna elettorale”. E Roberta Lombardi di M5S risponde: “Non sono stati usati locali della Camera per la campagna elettorale del nostro candidato sindaco, che viene a incontrare parlamentari qui anche sulla gestione di Roma sulla base della collaborazione delle Istituzioni. Giachetti riceve gente qui, usando risorse della Camera”.

Condividi: