Strangolò una prostituta in un motel, confermato l’ergastolo

(ANSA) – MILANO, 8 GIU – La Corte d’Assise d’Appello di Milano ha confermato oggi la condanna all’ergastolo, con un anno di isolamento diurno, per Andrea Pizzocolo, accusato di aver ucciso una prostituta 18enne, Lavinia Simona Aiolaiei, strangolata con una fascetta da elettricista il 7 settembre 2013 in un motel di Olgiate Olona (Varese) e violentata quando ormai era morta. Il tutto davanti alla sua telecamera che riprendeva la scena. Alle parti civili costituite la Corte ha riconosciuto una provvisionale di risarcimento complessiva di 285 mila euro.

Condividi: