Università: polemiche per nonnismo al Borromeo di Pavia

(ANSA) – MILANO, 9 GIU – “La storia è nota, ma nessuno ne parla: il sistema di vessazioni, offese, soprusi e sofferenze che attanaglia i Collegi Storici di Pavia (Borromeo, Ghislieri, Santa Caterina, Collegio Nuovo) e li trasforma dietro il velo d’apparenza illustre in luoghi di pratiche abominevoli al limite dell’alienazione e dell’assurdo”. E’ partita dalla lettera indirizzata alla ‘Provincia Pavese’ da Tommaso Pepe, ex allievo del collegio Borromeo, oggi ricercatore alla Brown University di Providence, la polemica sul nonnismo nei collegi pavesi divampata in questi giorni. Il mese scorso cinque studenti sono stati indagati per due diversi episodi. Il primo ha come vittima un giovane di 19 anni, svegliato nel cuore della notte, chiuso a chiave nell’armadio per due ore, fino a perdere i sensi, e liberato da un vicino di stanza. Il secondo un giovane ai cui occhi è stata avvicinata una lama arroventata di coltello. Il collegio ha espulso i quattro studenti accusati di sequestro di persona e sospeso il quinto.

Condividi: