Egyptair: domani su zona disastro arriva 2/a nave con robot

(ANSAmed) – IL CAIRO, 9 GIU – Una seconda nave con equipaggiamento specializzato, un robot sottomarino ed un sistema di sonar, è attesa domani sul luogo della sciagura aerea del volo Egyptair A320, precipitato il 19 maggio scorso nel Mediterraneo con 66 persone a bordo. Avrà il compito di cercare e recuperare le scatole nere. La John Lethbridge, di proprietà del privato Deep Ocean, scandaglierà il fondo del mare. Ad annunciarlo è stato il direttore del Bea, Remi Jouty, convinto che allo stato attuale sia ancora difficile determinare le cause di quanto accaduto. Jouty ha poi stimato che l’area per la ricerca delle scatole nere potrebbe essere di uno-due chilometri. Finora nella zona in questione – tra l’isola di Creta e Alessandria d’Egitto – ha operato una prima nave, la francese Laplace, che il 1 giugno ha intercettato il segnale di una delle due scatole nere.

Condividi: