Il Pescara rivede la A. Abruzzesi, una stagione da incorniciare

Pubblicato il 09 giugno 2016 da redazione

Pescara, tifosi in attesa di Trapani- Pescara con maxischermo in piazza della Rinascita

Pescara, tifosi in attesa di Trapani- Pescara con maxischermo in piazza della Rinascita

PESCARA. – Proprio il 9 giugno dello scorso anno il Pescara mancò al Dall’Ara di Bologna la promozione in serie A nella sfortunata gara con i felsinei che nonostante il doppio pareggio (0-0 e 1-1) riuscirono in virtù del miglior piazzamento nella stagione regolare a conquistare il salto di categoria. Stavolta però la festa è per gli abruzzesi che dopo tre stagioni tornano a fare il grande salto tra i big del pallone.

Come dodici mesi fa, sulla panchina del Pescara siede Massimo Oddo, Campione del Mondo con gli azzurri nel 2006, ed ex difensore fra l’altro di Milan e Lazio. Pescarese doc, Oddo era subentrato a Marco Baroni alla penultima giornata del passato torneo, sfiorando la promozione al primo colpo.

Appuntamento rinviato di un anno, ma per Oddo adesso è arrivato il grande giorno. La cavalcata del Delfino in questo torneo è stata quasi trionfale anche se ancora una volta gli abruzzesi sono stati costretti a ricorrere ai play-off, a causa del fallito assalto al secondo posto che avrebbe significato promozione diretta.

Dopo il pesante 4-0 dell’esordio a Livorno, gli adriatici hanno iniziato pian piano a prendere quota, conquistando la fiducia dei tifosi. Un crescendo contrassegnato da un attacco atomico guidato da quel Gianluca Lapadula, vero trascinatore degli abruzzesi con trenta gol. L

a prima vera impresa biancazzurra arriva alla terza di andata con un meritato pareggio a Bari. Alla sesta di andata il primo vero squillo di tromba con l’1-0 alla corazzata Cagliari. Il primo successo esterno sabato 17 ottobre proprio a Trapani.

Nel film del campionato spicca anche il poker (4-1) inflitto all’altra big del torneo Crotone. Il 2015 si chiude con la vittoria di Latina domenica 27 dicembre. A tenere in piena zona play-off i ragazzi di Oddo ci pensano le bocche di fuoco Lapadula, Caprari e Memushaj.

Il 2016 inizia con il 2-1 sul Livorno. Il Pescara lanciatissimo passa poi per 4-0 a Perugia e la giornata successiva supera 3-1 il Bari. Sotto sotto in casa abruzzese si sogna il secondo posto, ma poi arriva la frenata con soli tre punti conquistati in nove gare nella parte centrale del girone di ritorno.

La partita simbolo della crisi biancazzurra di risultati è quella del 19 febbraio quando a Cagliari il Pescara perde, anche se immeritatamente, per 2-1. Poi la parte finale del torneo vede il Delfino tornare a volare con sei successi nelle ultime otto giornate, e chiude al quarto posto.

Il resto è storia recente con la doppia vittoria nella semifinale play-off con il Novara e l’apoteosi finale in quel di Trapani.

(di Paolo Renzetti/ANSA)

Ultima ora

14:57Brexit: May in Scozia, insieme siamo forza inarrestabile

(ANSA) - LONDRA, 27 MAR - "Insieme siamo una forza inarrestabile": è così, con un appello all'unità del Regno, che la premier britannica, Theresa May, si è rivolta oggi agli scozzesi in un discorso tenuto a East Kilbride, in Scozia. May, che più tardi incontrerà la leader indipendentista di Edimburgo, Nicola Sturgeon, ha rivendicato il ruolo di una Gran Bretagna unita nel mondo, evidenziando fra l'altro le missioni militari all'estero, gli aiuti internazionali che fornisce, la sua capacità d'attrarre investimenti stranieri anche con la Brexit.

14:56Lei non gridò,assolto da violenza: insulti a giudice

(ANSA) - TORINO, 27 MAR - Insulti contro il giudice Diamante Minucci sono comparse questa mattina sui muri di fronte al tribunale di Torino. "Protegge gli stupratori" è la scritta realizzata in via Paolo Borsellino, corredata da una "A" cerchiata di anarchia. Minucci è il giudice che, lo scorso 15 febbraio, ha assolto un volontario della Croce Rossa accusato di violenza sessuale nei confronti di una collega perché, sono le motivazioni della sentenza, gli avrebbe detto "solo 'basta'", senza "gridare", "tradire emotività", chiedere aiuto. Il pm Marco Sanini, che ha sempre creduto nella vittima, aveva chiesto una condanna a dieci anni per l'imputato, difeso dagli avvocati Cosimo Maggiore e Vittorio Rossini. I giudici non hanno creduto al racconto della donna e hanno disposto la trasmissione degli atti in procura perché si proceda nei suoi confronti per calunnia. Sul caso il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, ha chiesto accertamenti preliminari. Dalla Procura di Torino fanno sapere che la scritta verrà "rimossa subito".

14:56Prostituta uccisa Bologna, omicida si sentiva preso in giro

(ANSA) - BOLOGNA, 27 MAR - L'avrebbe uccisa perché si sentiva preso in giro: sfruttato economicamente dalla donna alla quale nel corso degli anni aveva dato parecchi soldi (circa 40.000 euro) e di cui era innamorato, mentre lui per lei era solo un cliente. Sembra essere questo, secondo le indagini della squadra Mobile di Bologna, il movente dell'omicidio di Ana Maria Stativa, la trentenne romena trovata morta con un colpo alla nuca sabato pomeriggio nella sua abitazione di via Varthema, zona Murri. Il presunto assassino, reo confesso, è il 55enne Francesco Serra, operaio che abita a Cereglio di Vergato, sull'Appennino, in stato di fermo per omicidio aggravato premeditato. Oltre ad ammettere l'omicidio ha fatto ritrovare l'arma, una piccola pistola di quelle utilizzate per uccidere i maiali che si era fatto prestare da un amico allevatore, dicendogli che l'avrebbe utilizzata per uccidere un capretto. (ANSA).

14:52Cc e Gdf assenti cerimonia Polizia,Gabrielli,non finisce qua

(ANSA) - ASCOLI PICENO, 27 MAR - Nota polemica in occasione del conferimento della cittadinanza onoraria da parte del Comune di Ascoli Piceno alla Polizia di Stato per l'attività di soccorso durante il terremoto. L'ha sollevata lo stesso capo della Polizia Franco Gabrielli, indicando "due sedie che vedo vuote, e che sono indice di una caduta di stile sulla quale naturalmente faremo le rimostranze del caso". L'allusione, esplicitata poi con i giornalisti al termine della cerimonia, era ai posti rimasti vuoti che erano stati riservati ai vertici provinciali di Carabinieri e Gdf. "Questi due signori - ha detto Gabrielli - forse non sanno che il Capo della Polizia non è solo tale, ma è anche direttore generale della pubblica sicurezza, all'interno della quale, loro svolgono le rispettive funzioni a seguito delle direttive del Ministro dell'Interno, che si avvale del Dipartimento della pubblica sicurezza per svolgere questa altissima funzione pubblica. E di questo - ha assicurato - chiederemo assolutamente conto''.

14:52Mattarella, troppa violenza verbale tra noi e sul web

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - "Quando si diffondono fenomeni come quello, con modalità diffuse di linguaggio violento, non sono sufficienti gli appelli per correggerli, servono anche linguaggi altrettanto efficaci". L'allarme su un eccesso di violenza verbale "che circola sempre più velocemente tra il web e le nostre relazioni umane" è stato lanciato dal presidente Mattarella in un discorso oggi al Quirinale dove ha invitato il mondo del cinema ad "aiutarci a riflettere, a superare barriere e pregiudizi, a scoprire il valore delle diversità".

14:51Mattarella, dialogo è fatica ma dà sempre risultati

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - "Il confronto, talvolta, richiede fatica, pazienza, ma ottiene sempre risultati". Lo ha sottolineato il presidente Sergio Mattarella parlando oggi al Quirinale in occasione dei "David di Donatello". Il capo dello Stato ha preso lo spunto per parlare di dialogo ricordando che per anni si è attesa una legge sul cinema e che adesso bisogna continuare su questa strada con un confronto costante tra apparati dello Stato e settore privato.

14:44Case per i migranti, sindaco le tassa come gli hotel

(ANSA) - PONTINVREA (SAVONA), 27 MAR - Matteo Camiciottoli, esponente della Lega nord e sindaco di Pontinvrea (Savona) ha emanato un decreto sindacale che di fatto trasforma le abitazioni affittate alle cooperative per ospitare i migranti in attività ricettive commerciali. Gli alloggi saranno così soggetti per quanto riguarda Imu e Tari alla stessa tassazione delle strutture ricettive commerciali e le persone ospitate dovranno pagare la tassa di soggiorno di 2,50 euro al giorno. "Il business sull'accoglienza sta dilagando - ha detto Camiciottoli - e l'utilizzo degli alloggi ne modifica la destinazione d'uso da residenza privata a attività imprenditoriale. Per questo è doveroso assoggettarli a tassazione". Il decreto prevede inoltre che la responsabilità di eventuali reati compiuti dagli ospiti ricada anche sui responsabili dell'accoglienza e sui proprietari degli immobili: la giunta si costituirà in sede legale "contro chi ha la custodia degli occupanti delle strutture per qualsiasi atto illegale gli stessi dovessero perpetrare".

Archivio Ultima ora