F1Canada: la Ferrari cerca il riscatto, Raikkonen resta ottimista

Pubblicato il 09 giugno 2016 da redazione

Kimi Raikkonen (FIN) Ferrari SF16-H. 25.02.2016. Formula One Testing, Day Four, Barcelona, Spain. Thursday. - www.xpbimages.com,

Kimi Raikkonen (FIN) Ferrari SF16-H.
25.02.2016. Formula One Testing, Day Four, Barcelona, Spain. Thursday.
– www.xpbimages.com,

ROMA. – Vietato sbagliare. Alla Ferrari lo sanno bene e per questo sono pronti a spendere due dei sei gettoni che ancora le restano per la Power Unit del 2016 perché il Gran Premio del Canada, settimo appuntamento stagionale, diventa per Maranello un crocevia fondamentale per capire se la rincorsa al titolo mondiale è ancora possibile.

Una gara decisiva dunque per Vettel e Raikkonen, chiamati a cancellare sul circuito intitolato a Gilles Villeneuve, qualche svarione di troppo in questo inizio di campionato, e già staccati rispettivamente di 46 e 45 punti dal leader Rosberg, ma importante anche in casa Mercedes per capire se Lewis Hamilton, dopo il successo di Montecarlo, abbia ritrovato la concentrazione necessaria per duellare con il compagno di scuderia.

Iniezione di ottimismo che però non è trapelata nelle parole di Kimi Raikkonen alla vigilia delle prime libere. ”Non ci aspettiamo miracoli all’improvviso, ma di certo stiamo andando nella direzione giusta”. Il pilota finlandese è convinto dei miglioramenti che arriveranno sul circuito canadese di Montreal grazie all’utilizzo di due gettoni per spremere qualche cavallo in più:

”E’ un passo avanti – ha spiegato – Quanto avanti è difficile dirlo. Quando portiamo una novità è perché siamo convinti che migliori la prestazione, ma non possiamo sapere quanto grande sarà il miglioramento”.

Per attaccare i rettilinei della pista di Montreal, non solo la Ferrari, ma molte delle altre scuderie presenteranno novità alle loro Power Unit per sfruttare al meglio un circuito tutto accelerazioni e frenate.

Oltre alle rossa infatti, chiamata a casa del presidente Marchionne a una gara dentro-fuori per le sue residue ambizioni iridate, che sfornerà modifiche inoltre alla sospensione posteriore per trovare maggiore trazione in uscita dalla curve e una nuova turbina Honeywell per migliorare il recupero di energia – altri 2 gettoni messi sul piatto da Maranello per cercare di fra crescere la SF16-H – e avere più spunto velocistico sui lunghi rettifili canadesi, anche la McLaren presenta delle novità.

Il team di Woking, che a Montecarlo ha centrato il migliore risultato stagionale con il 5ø posto di Alonso, introdurrà infatti un nuovo turbo sulla sua Power Unit Honda, tuttavia la modifica non dovrebbe portare un particolare boost di prestazioni, ma è semplicemente mirata a migliorare l’efficienza del motore.

Non bastasse la bravura della Mercedes, la Ferrari dovrà però guardarsi anche le spalle, visto che la Redbull viene da due gare straordinarie: in Spagna con la vittoria a sorpresa del ‘Baby fenomeno’ Verstappen, e a Montecarlo, dove Ricciardo ha ottenuto il secondo posto dopo esser partito in pole.

Motivazione extra per l’australiano che vorrà vincere una gara qui dove ha colto il suo primo successo nel 2014, mentre Verstappen vorrà rilanciarsi al top dopo il flop a Montecarlo.

Intanto il mercato piloti è sempre in fermento, e al centro dell’attenzione come spesso accade ultimamente c’è proprio Raikkonen. Dopo Rosberg, negli ultimi giorni si fa il nome di Sergio Perez. ”Ne so meno di voi – ha ammesso il finlandese in conferenza – Non è una mia decisione alla fine. Ho sempre detto che sono felice di stare qui, e spero di portare la Ferrari ad ottenere i risultati voluti. Cosa accadrà in futuro lo vedremo”.

Ultima ora

11:46Salvini, alle elezioni chiederemo voto contro inciucio

(ANSA) - CERNUSCO SUL NAVIGLIO (MILANO), 24 MAG - "Vedo che Renzi e Berlusconi tornano a trovarsi d'accordo, ma pur di far votare gli italiani ci va bene anche quello. La legge elettorale può essere l'anticamera dell'inciucio Pd-FI, quindi chiederemo agli italiani un voto chiaro per evitare questi minestroni". Lo ha detto Matteo Salvini sulla nuova legge elettorale a margine di una appuntamento per le Comunali. Con Berlusconi, ha risposto il leader leghista, "non c'è bisogno di vedersi: stabiliamo la data del voto degli italiani, tutto il resto viene dopo". "Ribadisco quello che dico dal 4 dicembre: dateci una legge elettorale qualsiasi in Parlamento e noi la approviamo". Ma "se si vuole andare a votare in autunno significa che in 15 giorni bisogna votare la legge elettorale, quindi non faremo ostruzionismo, altrimenti si tira a campare", ha concluso.

11:42Sicurezza: Salvini, organizzeremo marcia contro la violenza

(ANSA) - CERNUSCO SUL NAVIGLIO (MILANO), 24 MAG - "Organizzeremo una marcia per la sicurezza, contro la violenza e contro il terrorismo. E lo faremo invitando tutti". Lo ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, parlando con i giornalisti a margine di un incontro al mercato di Cernusco sul Naviglio (Milano) a sostegno della candidata sindaco Paola Malcangio. Per evitare il rischio terrorismo, secondo Salvini, "non occorrono nuove leggi ma basterebbe far rispettare quelle che ci sono e non sono rispettate". Il segretario della Lega ha ribadito la convinzione che bisogna "controllare tutte le presenze islamiche, regolari e irregolari, verificando chi entra e chi esce", oltre che "blindare i confini" per bloccare le migrazioni.

11:35Trump: “Planet earth first”, messaggio Greenpeace

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - Blitz degli attivisti di Greenpeace, nella tarda serata di ieri nei pressi di San Pietro, alla vigilia dell'incontro tra Papa Francesco e il presidente americano Donald Trump. Alcuni attivisti a bordo di un mezzo sono arrivati su via della Conciliazione, all'altezza di via della Traspontina, e da lì hanno proiettato sulla cupola di San Pietro il messaggio "Planet Earth First". A quanto reso noto dalla Questura, gli agenti della polizia, "tenuto conto della non pericolosità dell'iniziativa, hanno tollerato e tenuto sotto controllo, solo per pochi istanti per poi procedere a loro carico, previa identificazione di tutti i presenti". Complessivamente sono otto gli identificati.

11:18Affiliati autonomi, rampollo clan 15enne li uccide

(ANSA) - NAPOLI, 24 MAG - A soli 15 anni organizza ed esegue l'omicidio di due affiliati del clan 'per dare l'esempio', per punire iniziative che erano state considerate troppo autonome. Un rampollo del clan Amato-Pagano che a Melito di Napoli è stato arrestato dai carabinieri. É lui, hanno accertato i carabinieri, il mandante e autore del duplice omicidio di Alessandro Laperuta e Mohamed Nuvo consumato in un appartamento al 4° piano di Melito il 20 giugno 2016 per "punire" iniziative delle vittime non in linea con la strategia del gruppo camorristico.

11:07Truffe:false esenzioni ticket, 221 denunce in Calabria

(ANSA) - SOVERATO (CATANZARO), 24 MAG - La Guardia di finanza del Comando provinciale di Catanzaro ha denunciato 221 persone che, attraverso la presentazione di false autocertificazioni, hanno indebitamente usufruito di prestazioni sanitarie e acquisto di medicinali a carico del servizio sanitario nazionale. L'attività, svolta dalla tenenza di Soverato, attraverso l'ausilio delle banche dati, è stata attuata con l'acquisizione negli uffici dell'Azienda sanitaria provinciale degli elenchi relativi ai soggetti beneficiari di esenzione ticket. L'incrocio dei dati riportati nelle autocertificazioni con la situazione reddituale di ogni richiedente, ha consentito di individuare indebite esenzioni dal pagamento del ticket sanitario per oltre 50.000 euro. Chi ha illegittimamente fruito dell'esenzione dovrà pagare delle sanzioni amministrative per oltre 150.000 euro, pari al triplo del contributo evaso e restituire il controvalore del beneficio ottenuto.(ANSA).

11:02Calcio: Dunga, Totti? Sempre un passo avanti agli altri

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - "Totti? Uno così capisci che è un fuoriclasse da quando è da bambino, ha fatto una carriera stupenda, ha fatto divertire tanto la gente. Ho avuto la possibilità di giocare una volta con lui, in una partita per la festa della Federcalcio, ho conosciuto un ragazzo stupendo. Domenica l'ho visto giocare alcuni minuti. Agli altri ancora servono 4-5 tocchi, lui legge prima le situazioni, a lui basta un tocco". Lo ha detto a Teleradiostereo Carlos Dunga, campione del mondo 2004 col Brasile e ex ct della Selecao. "Totti vede e legge il gioco meglio degli altri, sta sempre avanti rispetto agli altri, fa con semplicità le cose difficili, cosa impossibile per gli altri, è uno di quei campioni che avrebbe trovato spazio nel Brasile, perché non è il Brasile che fa spazio ai campioni, ma sono i campioni che trovano spazio in squadre così. Purtroppo per noi - prosegue Dunga - un fuoriclasse come Totti ora smette, ma restano le emozioni, e per me rimane una maglia che mi ha regalato e che conservo gelosamente".

11:02Cei: Bassetti è il nuovo presidente

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 24 MAGGIO - Il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia, è il nuovo presidente della Cei. Lo ha annunciato il cardinale Angelo Bagnasco al termine della messa dell'assemblea generale della Conferenza episcopale italiane. Bassetti era il primo nome nella terna proposta al Papa dai vescovi italiani. Bassetti è nato il 7 aprile 1942 a Popolano di Marradi, in provincia di Firenze ma nella diocesi di Faenza-Modigliana. Il 29 giugno 1966 viene ordinato presbitero. Il 3 luglio 1994 papa Giovanni Paolo II lo elegge vescovo di Massa Marittima-Piombino. Il 21 novembre 1998 viene eletto vescovo di Arezzo-Cortona-Sansepolcro. E' nominato arcivescovo di Perugia-Città della Pieve nel luglio 2009.

Archivio Ultima ora