Papa: tutti sanno come sono momenti oscuri, senza fede

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 10 GIU – La vita del cristiano si può riassumere in tre atteggiamenti: stare “in piedi” per accogliere Dio, in paziente “silenzio” per ascoltarne la voce, “in uscita” per annunciarlo agli altri. Lo ha spiegato Papa Francesco all’omelia della Messa del mattino celebrata in Casa Santa Marta. Tutti possono essere assaliti dalla “paura” di non farcela e per tutti c’è il rischio di entrare in uno stato di “depressione” quando la fede si annebbia. “Dobbiamo sempre cercare il Signore. Tutti noi – ha detto Papa Francesco – sappiamo come sono i momenti brutti: momenti che ci tirano giù, momenti senza fede, oscuri, momenti in cui non vediamo l’orizzonte, non siamo capaci di alzarci. Tutti sappiamo questo! Ma è il Signore che viene, ci ristora col pane e con la sua forza e ci dice: ‘Alzati e vai avanti! Cammina!’. Per incontrare il Signore dobbiamo essere così: in piedi e in cammino. Poi aspettare che Lui ci parli: cuore aperto”.

Condividi: