Nel Centro Italiano Venezolano di Caracas: Italia per noi, Italia per tutti

Pubblicato il 10 giugno 2016 da redazione

Il presidente del Comites di Caracas, Ugo Di Martino (s), e il presidente del Centro Italiano Venezuelano di Caracas, Carlo Villino (d)

Il presidente del Comites di Caracas, Ugo Di Martino (s), e il presidente del Centro Italiano Venezuelano di Caracas, Carlo Villino (d)

El pasado sábado 04 de junio se celebró en nuestro Centro el gran evento Italia per noi, Italia per tutti, encuentro que reunió a la colectividad italiana e ítalo-venezolana en el mes que se festeja el Día de la República Italiana, en celebración de su 70 aniversario.

Italia per noi, Italia per tutti ya es tradición en el CIV. En este gran encuentro se pone de manifiesto lo mejor de la cultura y la gastronomía italiana, ocasión propicia para disfrutar en familia.

En esta oportunidad y con la asistencia de gran cantidad de personas (socios y familiares y amigos), Italia per Noi, Italia per tutti se llevó a cabo por primera vez en el Salón Italia, lugar en el que se dispusieron puestos de comida, con un estricto control de seguridad y vigilancia.

El evento se inició con una ofrenda floral en la Plaza Gori de nuestras instalaciones, en donde el presidente del Club el Sr Carlos Villino dio unas palabras a los presentes. El Grupo Sbandieratori di Sermoneta, Lazio, directamente de Italia, realizó su gran presentación en la Terraza, mostrando su gran habilidad con las banderas.

En el Salón Italia, el Comité de Damas organizó una Tómbola. La ambientación artística estuvo a cargo del Coro Giuseppe Verdi, dirigido por el Maestro Andrés Roig, interpretando conocidas canciones italianas. El Coro Infantil cantaron canciones de Lo Zecchino d’Oro.

En esta noche especial el público también disfrutó de la presentación del Grupo de Teatro Infantil, el Grupo de Teatro Juvenil y de algunos de los cantantes que participaron en el evento Conzonissima.

El cantautor Mario Puglia deleitó a todos con su gran voz y talento, regresando al país, luego de un exitoso año en Canadá donde compartió escenario con grandes artistas nacionales e internacionales como son Chino y Nacho, Mariana Vegas y los mejicanos de Camila.

Luego los asistentes disfrutaron de la presentación de la Agrupación Folklórica del CIV, Arlecchino, que cerró con broche de oro este evento cultural, celebrado con el apoyo de la Junta Directiva y el Comité de Damas.

En éste velada se otorgaron reconocimientos por parte de la Junta Directiva y el Comité de Cultura a las personalidades más destacadas del año 2015 en el área cultural, los galardonados fueron: Gustavo Figueira en la Agrupación Folklórica Arlecchino, Ernesto Veghi en el Coro Giuseppe Verdi, Alessandra Serra en Danzas Modernas, Mario Puglia como Cantautor Revelación Internacional, Sofia Restuccia en la escuela de Música (Mención Órgano), Oswaldo Quintana en la escuela de Música (Mención Guitarra Clásica), Emiliana Goffredo en la escuela de Música (Mención Iniciación y Canto), Sofía Fallone en Flamenco, Alida Di Martino en Artes Plásticas (Mención Pintura), Xrisa Bacopulos en Artes Plásticas (Mención Vitrofusión), Lina Forasaco en Artes Plásticas (Mención Escultura), e Isabel Trías en Tango.

Ultima ora

14:47Terremoto: sindaco San Ginesio, con Errani ottimo rapporto

(ANSA) - SAN GINESIO (MACERATA), 19 AGO - "Un ottimo rapporto sotto il profili umano e tecnico" con il commissario alla ricostruzione Errani per il sindaco di San Ginesio Mario Scagnetti, che non vuole fare troppi commenti alle voci che Errani sta oper lasciare l'incarico, in scadenza a settembre. "Certo - osserva - siamo tutti legati al filo della burocrazia, ma le cose di cui abbiamo parlato con lui sono realizzate o in fase di realizzazione". Quanto all'ipotesi che le Regioni abbino più responsabilità, "il ritorno ad una modello simile a quello terremoto del 1997, più vicino ai territori, può essere una cosa positiva, ma - ammonisce- bisogna vedere come si muoveranno le Regioni, se cammineranno insieme o se vorranno essere libera di seguire ognuna la propria strada".(ANSA).

14:42Calcio: Giampaolo convinto, Var potrà aiutare

(ANSA) - GENOVA, 19 AGO - "Penso che il Var possa aiutare, dovremo solo abituarci ai tempi della decisione quando ci saranno piccole pause ma credo davvero che rappresenti un supporto importante per il direttore di gara". Lo ha detto il tecnico della Sampdoria, Marco Giampaolo, nel corso della conferenza stampa della vigilia del match col Benevento. "Credo che gli interventi - ha aggiunto Giampaolo - saranno limitati a due o tre nel corso della gara".

14:39Estate:troppo caldo,restano chiusi impianti sci allo Stelvio

(ANSA) - PASSO STELVIO (SONDRIO), 19 AGO - Gli effetti del caldo elevato si fanno sentire anche oltre i 3500 metri d'altezza sulle montagne della Lombardia. Dopo uno stop di un paio di settimane la ski-area del ghiacciaio dello Stelvio, in alta Valtellina al confine con la provincia di Bolzano, avrebbe dovuto riaprire domani, 20 agosto, invece non sarà così. "Le attese perturbazioni nevose non ci sono state - spiega Umberto Capitani, direttore della Sifas, la società che gestisce gli impianti di risalita sulle piste del ghiacciaio - e le temperature sono segnalate in rialzo per la prossima settimana. Siamo, pertanto, costretti ad allungare i tempi di sospensione della pratica dello sci, a tempo indeterminato, finché le condizioni meteo non muteranno. Ma lo Stelvio, con le funivie che portano in quota, rimane comunque aperto con tutte le altre attività". "In passato - aggiunge Capitani - non era mai stato adottato un simile provvedimento di sospensione dello sci estivo". "Il personale in servizio - assicura - non perde il lavoro, in quanto viene impiegato per interventi di manutenzione agli impianti al momento fermi".(ANSA).

14:16Uno bianca: Giovannini: benefici? La sensibilità è mutata

(ANSA) - BOLOGNA, 19 AGO - "Lo stupore e il dolore delle vittime è comprensibile ma le leggi devono essere applicate dai magistrati. Oggi ha ragione il Ministro Orlando: dopo più di 20 anni di reclusione certi benefici si possono ottenere. Se poi la sensibilità culturale è mutata rispetto al tempo dell'emanazione, nulla vieta di modificarle". Così Valter Giovannini, che fu Pm Uno bianca e si occupa di esecuzione delle sentenze di condanna, dopo le polemiche sulla concessione del permesso a Marino Occhipinti, condannato all'ergastolo per uno degli omicidi della banda, per trascorrere una settimana in albergo in Valle d'Aosta. "Il vero problema dell'esecuzione penale è la mancanza di certezza della pena. Condanne anche severe dopo qualche anno, per l'opinione pubblica, sembrano evaporare. Va ripensata, seppur in minima parte, l'attuale sistema ammettendo che la fase rieducativa, sancita dalla Costituzione, dovrebbe iniziare sul piano sia concettuale che materiale, dopo un periodo di tempo commisurato alla gravità del reato".

13:57Calcio: Delneri “Var utile ma bisogna abituarsi”

(ANSA) - UDINE, 19 AGO - Il Var "è uno strumento utile ma bisogna abituarsi". Lo ha detto il tecnico dell'Udinese Gigi Delneri, chiamato a esprimersi sulla novità tecnologica che debutterà da questo campionato. "Ci saranno sicuro delle discussioni, interruzioni e cambi di decisione - ha sostenuto Delneri - ma dobbiamo abituarci perché fornisce delle certezze sulle cosiddette "situazioni matematiche", sul fuorigioco, sul gol/non gol. Bisognerà vedere sui calci d'angolo, sui rigori. Ma penso che darà i suoi frutti perché sarà un aiuto importante per gli arbitri, che poi sono quelli che decidono comunque". L'utilità maggiore, in questo momento, Delneri la individua "sul fuorigioco" ma anche "sui falli violenti". "Per altre cose - ha aggiunto - penso saranno valutazioni sempre più personali dell'arbitro che non da matematica secca".

13:53Calcio: Delneri, fare punti da subito

(ANSA) - UDINE, 19 AGO - L'esordio in campionato dell'Udinese, domani sera in casa con il Chievo, sarà una sfida "tra due squadre che vogliono fare punti subito". Lo ha detto nella conferenza stampa prepartita il tecnico dei bianconeri Gigi Delneri inquadrando la gara che si aspetta "alla pari". "Sarà una partita di lotta, di attenzione, di grande rispetto per gli avversari - ha aggiunto - Chievo è sempre partito molto bene, tutti gli anni. E' una squadra consolidata come struttura e giocatori. Ha cambiato poco del passato, conosce i suoi pregi e i suoi difetti; è una squadra molto tosta, che ha esperienza, ha giocatori di qualità e strutture diverse, come Birsa, Castro o Inglese".

13:51Calcio:Borriello saluta Cagliari, non avevo più fuoco dentro

(ANSA) - CAGLIARI, 19 AGO - Ciao ciao Cagliari: l'addio alla squadra rossoblù di Marco Borriello, non convocato per la gara di stasera con la Juventus, è in una lunga lettera postata su Instagram. "Non ho litigato con Rastelli, né con la società, né con i compagni di squadra - spiega -. Per tanti motivi quest'anno, dopo diversi allenamenti e partite, non ho sentito più quel fuoco che avevo dentro di me nella passata stagione. Penso che per un giocatore di 35 anni le motivazioni debbano essere alla base di tutto". Il bomber da venti gol nella precedente stagione racconta come è nato il divorzio. "Ho deciso una settimana fa - precisa - dopo la partita con il Palermo di andare in primis dal direttore sportivo e poi dal presidente per manifestare questa mia voglia di cambiare". E ancora: "Non volevo rovinare tutto ciò che di buono ho fatto per la maglia del Cagliari e per i fantastici tifosi che mi hanno fatto sentire un idolo e accolto come se fossi a casa mia". Ma la sfida non si ferma: "Ora il mio viaggio - conclude Borriello - continua altrove: ho ancora voglia di dimostrare il mio valore e dare ancora qualcosa di importante al calcio italiano". Un messaggio diretto anche ai tifosi: "Vi porterò sempre nel mio cuore". (ANSA).

Archivio Ultima ora