E’ iniziato l’Europeo, pronostici e speranze degli italo-venezuelani

Pubblicato il 11 giugno 2016 da redazione

di Fioravante De Simone

CARACAS – Con la partita Francia-Romania si è alzato il sipario di Euro 2016, il torneo tanto atteso che vedrà la partecipazione di ben 24 squadre. Un numero di partecipanti più ampio rispetto al passato, per garantire un maggiore spettacolo e, magari, qualche sorpresa. Saranno ben cinque le nazionali esordienti agli Europei, e tra queste c’è anche l’Albania del tecnico italiano Gianni De Biasi.

La competizione si giocherà in Francia, e si concluderà con la finalissima in programma il 10 luglio a Saint Denis. Abbiamo chiesto a diversi italo-venezuelani il loro parere sulla nostra nazionale che farà il suo esordio lunedì contro il Belgio.

Chi piú di Vittorio Fioravanti per parlarci di calcio, noto nella nostra colettività per i suoi almanacchi sportivi, ci confessa: “Antonio Conte ha una discreta selezione di giocatori italiani: sopratutto un’ottima difesa. Si faranno sentire i forfait di Marchisio e Verratti, ma credo che l’Italia riuscirà comunque ad infilarsi nella seconda fase. Occhio! Classificandosi dietro il Belgio nel gruppo E, ed arriverá anche in semifinale e – chissà! in finale.

Infatti, se l’Italia passa come seconda del Gruppo E dovrà affrontare negli Ottavi di Finale la vincitrice del Gruppo F, che io considero integrato dal quartetto più debole di questo Europeo (Austria, Ungheria, Portogallo e Islandia).

Poi nei quarti probabilmente affronterá l’Inghilterra, avversaria da dover superare di slancio, ed in semifinale quasi sicuramente si troverá difronte la Spagna, in quella che sará una vera e propria rivincita, da affrontare con orgoglio e rabbia. S

e avremo anche un po’ di fortuna sbarcheremo gloriosamente nello “Stade de France” contro i padroni di casa: i francesi, oppure contro i tedeschi (il Belgio che ci dovrebbe superare nella fase iniziale rimarrà forse eliminato proprio dalla Germania). Sarà dura, ma potremmo farcela. Io ci spero proprio!”.

Per parlare delle sorti delgli azzurri nell’Europeo abbiamo chiesto il parere di Alain Giroletti ex calciatore del Deportivo Italia e neopatentato come allenatore: “Dopo aver visto le amichevoli delle diverse squadre che parteciperanno all’Europeo, posso dirti che secondo me avremo un torneo molto combattuto senza una chiara favorita.

La Francia ha avuto alcuni forfait all’ultimo momento, lo stesso discorso vale per il Belgio. Ai nastri di partenza, la Spagna e la Germania sono le piú gettonate per vincere il campionato continentale: ma nonostante questo le altre nazionali giá conoscono il loro stile di gioco e questo potrebbe pesare e far si che riescano a bloccare i meccanismi di iberici e panzer.

Secondo me, la rivelazione, in questo torneo sará la Croazia. L’Italia, la vedo come una nazionale modesta con molti nomi che dovrebbero approfittare dell’occasione per farsi conoscere e sopratutto con una difesa solida. I giocatori del reparto arretrato si conoscono bene per il fatto che quasi tutti giocano nella Juventus.

Senza dimenticare, di avere in questo reparto un campione come Gianluigi Buffon. Gli attaccanti dovranno mostrare di avere quel potenziale necessario per colpire nel momento giusto – racconta l’ex centrocampista scuola CIV, aggiungendo –

Se guardiamo i nomi, non sono all’altezza di quelli che l’Italia schierava in altri tempi. Spero che questa nazionale faccia bene, se gli azzurri riescono a superare il proprio girone, uno dei piú difficili della manifestazione, potranno trovare quella carica necessaria ad arrivare lontano nell’Europeo.”

Un altro che di calcio se ne intende é Roberto Cavallo, ex stella di Caracas, Deportivo Italia e la Vinotinto che insieme a suo papá (Domenico) ci dichiarano: “Prevediamo l’Italia come possibile finalista insieme alla Francia di Pogba. Considerando che nell’ultima edizione siamo arrivati in finale dobbiamo cercare almeno di fare un torneo degno.

Gli azzurri avranno il difficile compito di esordire contro il Belgio, una delle nazionali piú quotate in Europa in questo momento. Un risultato positivo potrebbe aiutarci a partire con il piede giusto. Questo permetterá di affrontare senza tante pressioni la Svezia di Ibrahimovic, ma senza fidarci tanto, e poi chiudere la prima fase sfidando la sempre ostica Irlanda.

Noi speriamo che gli azzurri giochino un ottimo torneo giocando alla pari con tutte le nazionali, senza mai tirarsi indietro. E giocando con la grinta che caratterizza le squadre allenate da Antonio Conte, alle sue ultime gare con la nazionale in questo ciclo, visto che dopo il torneo lascerá gli azzurri per allenare il Chelsea: aprofittiamo per fargli auguri per l’Europeo e per la sua prossima sfida personale in Inghilterra.”

Quello iniziato ieri é un mese di calcio, di tanto calcio, di altre sfide e altri duelli con l’Europeo 2016. Un mese di derby e sfide classiche, un mese di gol e – speriamo – di tanta Italia anche se gli azzurri non partono di certo tra i favoriti. Ma che male c’è. Perchè spesso e volentieri proprio quando l’Italia non era tra le big prima del calcio d’inizio ha fatto le cose migliori.

Questa è la speranza di Antonio Conte che subito dopo quest’avventura volerà a Londra (casa Chelsea), la speranza dei 23 azzurri che vogliono recitare una parte da protagonisti e di tutto il popolo “pallonaro” dell’Italia che trova compattezza e accordo solo quando a rotolare in un campo verde c’è il pallone.

La prima sfida degli azzurri è quella in programma lunedì pomeriggio (a Lione) contro l’altra grande favorita del raggruppamento, il Belgio con Irlanda e Svezia che completano il girone. Le altre sfide che attendono i ragazzi di Conte venerdì 17 giugno contro la Svezia e quindi mercoledì 22 a Lille contro l’Irlanda.

Infine abbiamo chiesto il parere anche ad alcuni tifosi su come sará la performance dell’Italia nell’Europeo appena iniziato, Daniel Stifano: “Attualmente, l’Italia é una nazionale che non ha tante stelle nel reparto ofensivo, dopo aver avuto campioni del calibro di Paolo Rossi, Roberto Baggio, Filippo Inzaghi o Alessandro Del Piero. Adesso, in rosa non ci sono giocatori con lo stesso fiuto del gol.

Ma sono sicuro che Antonio Conte punterá sulla forza del gruppo. Lui ha a disposizione un mix tra calciatori giovani come El Shaarawy e Florenzi e veterani come lo sono Buffon e De Rossi, superstiti del gruppo che ha vinto il mondiale nel 2006. E’ questa la rosa con cui il commissario tecnico azzurro é arrivato alla competizione continentale: un gruppo che non avrá le doti dei suoi precedessori, ma che ha tanta organizzazione tattica e grinta che sono una sorta di marchio Doc del suo allenatore.

Tra i 23 convocati ci sono ben 8 calciatori che affrontano la loro prima manifestazione internazionale. Conte ha cercato di portare in nazionale il blocco Juve, per avere calciatori che si conoscono alla perfezione e possano aiutare a portare la stessa chimica vincente in azzurro.

C’é da segnalare che per questo torneo il selezionatore nazionale ha dovuto fare a meno di campioni del calibro di Marchisio e Verratti due perni del centrocampo azzurro. L’Italia fará il suo esordio contro il Belgio, un rivale non facile, ma se gli azzurri sapranno imporre la propria storia riusciranno a portare a casa l’Intera posta in palio.

Io penso che se la dea bendata sará dalla parte dell’Italia, questi ragazzi possono regalarci grandi soddisfazioni.”

Dal canto suo Filippo Cantelmo ci dice: “Nonostante non ci siano grandi nomi penso che l’Italia disputerà un grande Europeo. Gli azzurri quando non partono come favoriti, riscono sempre a far parlare di sé in positivo.”

La festa é iniziata, non resta che augurare un buon Europeo a tutti, con la speranza che tra un mese esatto a Saint Denis ci possa essere ancora l’Italia. Non sará facile, chissà, ma proprio quando le cose sono più impensate e lontane sono le più belle.

Ultima ora

11:07Terremoto: in arrivo a Norcia altre 63 casette per Pasqua

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 30 MAR - "Le 63 nuove casette contiamo di consegnarle nei giorni della Pasqua": lo annuncia il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno: cinque mesi dopo la grande scossa del 30 ottobre scorso, "si sta lavorando - dice - come il primo giorno dopo il terremoto. Le questioni da affrontare quotidianamente sono un'infinità e occorre dare risposte puntuali, a cominciare da quelle per l'emergenza abitativa". I lavori di urbanizzazione per consegnare il nuovo villaggio, realizzato a ridosso della zona industriale, procedono spediti, con i moduli abitativi già tutti installati. Finora sul territorio di Norcia sono state consegnate 38 casette di legno e acciaio: 20 in città, in via XX Settembre, e 18 nella frazione di San Pellegrino. I container collettivi installati a Norcia sono cinque, ognuno può ospitare 48 persone. "Le casette sono calde e accoglienti, dopo mesi trascorsi al freddo, adesso finalmente abbiamo una casa senza aver paura che crolli, anche se il mio obiettivo è quello di sistemare di nuovo il mio appartamento e tornarci a vivere il prima possibile", racconta Isabella Alemanno dal portico della sua casetta di Norcia. Sempre sul fronte edilizia, domani a Norcia sarà inaugurata la nuova scuola elementare, grazie al progetto della Fondazione Francesca Rava Nph Italia Onlus e finanziato da una raccolta fondi di Coop Centro Italia e Unicoop Firenze. (ANSA).

11:06Sigarette dall’Est in Italia in bobine carta e blocchi gesso

(ANSA) - NAPOLI, 30 MAR - Sigarette di contrabbando dall'Est europeo che a bordo di tir, nascoste in finte bobine di carta da imballaggio e in blocchi di gesso per uso edile, giungevano nel Nord Italia: la Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato 10 tonnellate di tabacchi illeciti e arrestato 3 persone (una romena e due italiane) nell'ambito di un'operazione anti contrabbando eseguita nell'area bolognese e in provincia di Parma. Le sigarette - con i marchi Regina, D&B e Diana - del valore di oltre 2 milioni di euro, sono state scoperte in 2 depositi. Lì venivano stoccate - lontano dalla piazza partenopea su cui si sta concentrando l'attenzione delle forze dell'ordine - e poi trasferite, in piccole quantità, nel Napoletano. La vendita delle "bionde" avrebbe provocato un danno all'Erario stimato in oltre 1,5 milioni di euro. Con questo blitz le fiamme gialle hanno bloccato una nuova rotta di approvvigionamento di sigarette di contrabbando. (ANSA).

11:04Processo rating: pm Trani in aula con cravatta tricolore

(ANSA) - TRANI, 30 MAR - Indossa una cravatta con il tricolore italiano il pm del Tribunale di Trani Michele Ruggiero in occasione delle sentenze, previste per oggi, ai processi per manipolazione del mercato a carico di analisti delle agenzie di rating Standard & Poor's e Fitch. In aula sono presenti alcuni cittadini che esibiscono una bandiera italiana.

10:58Camorra: sequestro beni da 10 milioni a boss Luigi Moccia

(ANSA) - NAPOLI, 30 MAR - Gli agenti della Questura di Napoli stanno dando esecuzione al decreto di sequestro beni, ai sensi della normativa antimafia, emesso dal Tribunale di Napoli - Sezione Misure di Prevenzione - nei confronti di Luigi Moccia 60enne napoletano, elemento apicale dell'omonimo clan, attivo nella zona territoriale della provincia di Napoli. Il valore dei beni sequestrati è di 10 milioni di euro. I dettagli dell'operazione saranno resi noti alle 11,30, nel corso di una conferenza stampa che si terrà nella Sala Ammaturo della Questura partenopea. (ANSA).

10:39Bulli fanno ballare nudo in strada compagno scuola

(ANSA) - RAGUSA, 30 MAR - Costringono un compagno di scuola a ballare e a denudarsi davanti ad una adolescente in attesa del pullman che lo riportasse a casa. Non contenti registrano la 'perfomance' e la postano su un social. Uno studente di un istituto superiore di Ragusa è stato vittima di bullismo da parte di alcuni suoi compagni d'istituto. Stanco di subire, ha raccontato tutto ad un docente che ha informato il dirigente scolastico che a sua volta ha allertato gli agenti della Squadra Mobile di Ragusa. Ascoltato il ragazzo, alla presenza del padre e di psicologi, i poliziotti poi hanno interrogato i 'bulli' che si sono contraddetti ma messi alle strette hanno confessato e alla fine sono pure scoppiati a piangere. I poliziotti hanno ottenuto che chiedessero scusa al loro compagno per confermare il loro pentimento. (ANSA).

10:37Corea Sud: ex presidente Park ad udienza su mandato arresto

(ANSA) - PECHINO, 30 MAR - L'ex presidente della Repubblica sudcoreana Park Geun-hye è giunta alla sede della Corte centrale distrettuale di Seul, che dovrà decidere se concedere il mandato d'arresto richiesto dalla procura che indaga sullo scandalo di corruzione che coinvolge anche la sua confidente Choi Soon-sil. Rimossa dalla carica il 10 marzo dalla Corte costituzionale con la convalida dell'impeachment parlamentare, Park è accusata di aver agito d'intento con la 'sciamana' Choi per estorcere donazioni alle società sudcoreane, tra cui il gruppo Samsung che avrebbe versato o promesso 39 milioni di dollari in gran parte a due fondazioni riconducibili alla sua confidente. La procura addebita all'ex presidente 13 capi d'accusa. La richiesta di arresto include anche il timore di inquinamento delle prove: se accolta (il responso sarà noto in nottata o domani mattina), Park sarà condotta nel carcere a sud di Seul che ospita i primari protagonisti della vicenda, Choi e l'erede e il leader de facto di Samsung, Lee Jae-yong.

10:35Basket: Nba, Belinelli verso playoff, Oklahoma piega Orlando

(ANSA) - ROMA, 30 MAR - Grande spettacolo nella notte Nba, dove domina ancora una volta Russell Westbrook con l'ennesima tripla doppia (record di 57 punti, con 13 rimbalzi e 11 assist), la 38ma della stagione, trascinando i Thunder alla vittoria contro Orlando Magic per 114-106 dopo un tempo supplementare. Si è conclusa con la vittoria dei Golden State Warriors la sfida al vertice della Western Conference con i San Antonio Spurs. La capolista vince 110-98 e consolida il proprio primato. Nella Eastern Conference tornano in vetta alla classifica i Cleveland Cavaliers, che hanno occupato quel ruolo per tutta la stagione, salvo perderlo nelle ultime settimane dopo una serie di battute d'arresto inattese. Stanotte i Cavs hanno approfittato dello stop casalingo dei Boston Celtics (110-103 a opera di Milwaukee) che li aveva sorpassati, e si sono ripresi il primato. In chiave italiana, vittoria degli Hornets di Marco Bellinelli (21 punti) in casa dei Raptors per 110-106, e strada ancora aperta per i playoff. (ANSA).

Archivio Ultima ora