Scarcerato dopo 24 ore candidato sindaco del tarantino

(ANSA) – TARANTO, 11 GIU – La sezione distaccata di Taranto della Corte di Appello di Lecce ha scarcerato Donato Ponzetta, di 55 anni, candidato sindaco a San Giorgio Jonico, arrestato ieri in esecuzione di un mandato di cattura europeo emesso dalla magistratura tedesca. Il provvedimento di scarcerazione è stato disposto in accoglimento dell’istanza presentata dalla difesa dopo l’udienza di convalida. L’imprenditore, titolare della Ponzetta Group, è accusato di concorso in frode per un presunto giro di false fatturazioni ai fini dell’evasione dell’Iva. Ponzetta, a quanto si è appreso, ha respinto tutti gli addebiti. I giudici lo hanno rimesso in libertà, disponendo contestualmente il divieto di espatrio. Domenica prossima è atteso il ballottaggio per l’elezione del primo cittadino a San Giorgio Jonico. Ponzetta (candidato di Cor e liste civiche) sfiderà Mino Fabbiano, sostenuto da Sel, Udc e liste civiche. L’imprenditore ha superato di sole tre preferenze il candidato della coalizione guidata dal Pd, Pierluigi Morelli.

Condividi: