Euro 2016: Loew, diversi ma vincenti

(ANSA) – ROMA, 11 GIU – E’ la più giovane di questi Europei, ma anche la nazionale campione del mondo in carica. La Germania, alla 12/a presenza consecutiva nel torneo continentale, è l’eterna favorita di ogni manifestazione a cui partecipa, e anche questa volta non si nasconde. Si parte domani a Lilla contro una l’Ucraina, dalla quale non è mai stata sconfitta in un match ufficiale Sulla panchina dei giallo-azzurri ci sarà fra gli altri Andryi Shevchenko, nei panni dell’assistente del 67enne ct Fomenko. Secondo l’ex milanista “il fattore emotivo potrebbe risultare determinante”. “Fino al 2014 abbiamo giocato quasi sempre con la stessa formazione e lo stesso modulo – spiega il ct tedesco Joachim Loew -. Ma negli ultimi due anni siamo cambiati e abbiamo sviluppato soluzioni diverse. L’Ucraina è una squadra molto fisica e che dispone di giocatori veloci sulle fasce, che possono far male in contropiede. Ma se saremo capaci di mettere in pratica ciò di cui siamo capaci dovremmo batterli”.

Condividi: