Euro 2016 il padre di Pellé ‘scontento’

(ANSA) – ROMA, 14 GIU – “Ieri ho sentito mio figlio Graziano dopo la partita, mi ha chiesto se ero contento per il suo gol e io gli ho risposto: no, perché hai sbagliato un gol di testa!”. Lo ha detto Roberto Pellé, padre del bomber della nazionale, ospite del programma di Rai Radio 2 “Un Giorno da Pecora”. Dopo il gol di testa mancato il centravanti azzurro non ha fallito il 2-0 su assist di Candreva. Un gran gol al volo: “Sì, ma infatti scherzavo – continua Pellé senior -, anche perché poi per un’attaccante l’importante è trovarsi nel posto giusto al momento giusto. La gioia che ti dà un figlio che segna un gol così è indescrivibile”. Il padre di Pellé racconta di aver visto la partita “nel tinello di casa mia da solo, mentre mia moglie la segue sull’altro televisore che abbiamo” e che quando il figlio ha segnato “ci siamo incontrati a metà strada, in corridoio, e abbiamo esultato insieme”. E a chi gli chiede se è vero che ha chiamato Graziano suo figlio per un altro campione del passato risponde: “Sì, per Ciccio Graziani”.

Condividi: