Dopo Orlando, Parigi. Nuovo flop sui lupi solitari

Pubblicato il 14 giugno 2016 da redazione

Orlando

PARIGI. – Dopo Orlando Parigi. Nuovo flop degli 007 sui lupi solitari. Schedati, seguiti, intercettati, ma fermarli tutti è praticamente impossibile. Come Omar Mateen, il killer affiliato allo Stato islamico che in Florida ha colpito la comunità gay uccidendo 49 persone, anche Larossi Aballa, il jihadista venticinquenne che ha ucciso una coppia di funzionari di polizia nell’hinterland di Parigi era ben noto alla polizia.

Dopo aver scontato il carcere dal 2013 per il suo coinvolgimento in una filiera jihadista in Pakistan, il ragazzo con passaporto francese non era uscito dal mirino dell’antiterrorismo. Negli ultimi mesi era coinvolto in un’inchiesta su un’altra filiera jihadista siriana ed era seguito dalla SDAT, la Direzione antiterrorismo. Inoltre, era schedato “S”, il livello che indica gli individui radicalizzati a rischio.

Secondo I-Télé, mentre in Francia si levano gli interrogativi su un nuovo flop degli 007, sotto controllo c’era anche la sua utenza telefonica. Per Marc Trévidic, ex magistrato dell’antiterrorismo di Parigi, si tratta di una vecchia conoscenza: “Fui io stesso ad interrogarlo e a iscriverlo nel registro degli indagati” nell’ambito dell’indagine sulle filiere pakistane, racconta al Figaro.fr, aggiungendo:

“Voleva combattere la jihad questo è sicuro, si era addestrato in Francia non militarmente ma fisicamente. Concretamente però, all’epoca, a parte le cattive frequentazioni e qualche footing per curare il fisico, non c’era molto da un punto di vista penale”.

Pressoché impossibile, dunque, trattenerlo in gattabuia. Del resto, da quando ha ritrovato la libertà, il ragazzo di Mantes-La-Jolie ha fatto in modo di non destare sospetti. Nel gennaio scorso ha addirittura aperto un fast-food. Una vita apparentemente banale, insomma, proprio come tanti altri che da un momento all’altro sono passati all’azione.

Ancora fresca nella memoria è la sanguinaria spedizione della coppia killer di San Bernardino o gli spietati fratelli ceceni Dzhokar e Tamerlan Tsarnaev, gli stragisti della maratona di Boston del 2013.

L’Isis e i social network hanno portato a una evoluzione in senso sempre più letale del fenomeno del terrorista “fai da te” da quando nel dicembre 2001, ancora con le macerie delle Twin Tower, l’attentatore solitario Robert Reid, ispirato da al Qaida, tentò di far saltare in aria il volo Parigi Miami con l’esplosivo che aveva nascosto nelle scarpe.

Da Reid, inglese-giamaicano finito a scontare un ergastolo nel carcere di massima sicurezza di Florence in Arizona fino a tanti altri, come Mohammed Merah (Tolosa e Montauban), i fratelli Kouachi (Charlie Hebdo), Amedy Coulibaly (HyperCacher) o molto prima il nigeriano 23enne Umar Faruk Abdulmutallab, indottrinato da Anwar al-Awlaki, l’imam radicale americano-yemenita ucciso da un drone Usa nel 2011 in Yemen.

Umar, ragazzo di buona famiglia, studente di ingegneria a Londra, aveva nascosto il plastico nelle mutande prima di imbarcarsi sul volo di Natale 2009 Amsterdam-Detroit: complotto sventato, a differenza dell’azione di Nidal Malik Hasan, medico dell’esercito Usa di origini palestinesi. Nel 2008 fece strage a Fort Hood: 13 morti e 32 feriti. Anche lui era un discepolo di Awlaki.

(di Paolo Levi/ANSA)

Ultima ora

14:47Diritti tv: scaduto termine offerte, ora valutazioni Lega A

(ANSA) - MILANO, 22 GEN - E' scaduto alle 13 il termine per la presentazione delle offerte per il bando domestico dei diritti tv della Lega Serie A del triennio 2018-21, che verranno valutate dall'assemblea dei club in programma alle 15. Alle 11 era convocata, ma non si è ancora aperta, un'altra assemblea, con all'ordine del giorno il rinnovo delle cariche e l'approvazione della modifica dello statuto che introduce per le elezioni il quorum a maggioranza semplice a partire dal terzo scrutinio. I dirigenti delle società sono riuniti informalmente e sul fronte della governance della Lega Serie A, commissariata da nove mesi, è atteso un nuovo rinvio.

14:44Calcio: Inter, visite mediche per Rafinha

(ANSA) - MILANO, 22 GEN - Rafinha sta svolgendo le visite mediche con l'Inter e, a ore, è attesa l'ufficialità del suo trasferimento in nerazzurro dal Barcellona con la formula del prestito con diritto di riscatto. Il centrocampista, arrivato a Milano nella serata di ieri, ha già svolto la prima parte delle visite alla clinica Humanitas e ora sta sostenendo quelle al Coni. Non è escluso che Rafinha raggiunga Appiano Gentile per una prima seduta di allenamento e per incontrare il tecnico Luciano Spalletti.

14:39Suicida dopo accusa abusi: impiccato davanti a una chiesa

(ANSA) CASSINO (FROSINONE), 22 GEN -Ha deciso di suicidarsi all'ingresso di una piccola chiesa di montagna, non distante da Cassino, l'agente della penitenziaria accusato di aver abusato della figlia 14enne. A notare il corpo dell'uomo è stato un passante che ha avvisato i carabinieri. Il corpo si trovava all'ingresso del luogo di culto, in uno spazio delimitato da una grata a protezione del portone. Per togliersi la vita ha utilizzato uno spago da imballaggio. Secondo una prima ricostruzione l'uomo non avrebbe lasciato nessun biglietto.

14:37Catalogna: Torrent, Puigdemont candidato presidente

(ANSA) - MADRID, 22 GEN - Il presidente del parlamento catalano Roger Torrent ha annunciato che presenterà il nome di Carles Puigdemont come candidato presidente della Catalogna che sarà sottoposto all'investitura della plenaria a fine mese. Quello di Puigdemont, appoggiato dal fronte indipendentista che ha la maggioranza assoluta, è il solo nome emerso dal giro di consultazioni con i gruppi politici degli ultimi giorni, ha precisato. La sessione di investitura del nuovo presidente catalano è prevista entro il 31 gennaio.

14:37Calcio: Sun, Raiola porterà Balotelli alla Juve

(ANSA) - LONDRA, 22 GEN - Calciomercato o fantacalcio? L'ultima clamorosa voce arriva dall'Inghilterra: al centro Mario Balotelli e il suo agente Mino Raiola. Secondo il tabloid inglese Sun, l'attaccante sarebbe vicino a un clamoroso ritorno in Italia, per vestire la maglia della Juventus. Il giornale scrive di un contratto già pronto a Torino per l'attuale punta del Nizza che a fine stagione sarà svincolato per scadenza contratto. Balotelli ha giocato nelle ultime due stagioni con la maglia del Nizza e quest'anno ha già messo a segno 17 reti, stabilendo il nuovo record personale. Secondo le indiscrezioni provenienti dall'Inghilterra l'accordo, della durata di cinque anni, prevedrebbe per SuperMario un ruolo centrale nel progetto di Massimiliano Allegri, e non di semplice alternativa a Gonzalo Higuain.

14:23Tennis: Australia, Chung elimina Djokovic

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Sorpresa agli Open d'Australia di tennis, dove Novak Djokovic è stato eliminato negli ottavi di finale. Il serbo, ex numero 1 del mondo e vincitore per sei volte a Melbourne, si è arreso al giovane sudcoreano Hyeon Chung, che si è imposto in tre set con il punteggio di 7-6, 7-6, 7-6. Chung, 21 anni, vincitore a novembre nelle Next gen Atp Finals a Milano, e autore al turno precedente dell'eliminazione del tedesco Alexander Zverev, incontrerà adesso lo statunitense Tennys Sandgren che ha sconfitto per 6-2, 4-6, 7-6 (4), 6-7 (7), 6-3 l'austriaco Dominic Thiem, numero 5 del seeding.

13:58Calcio: Cagliari, arrivano Lykogiannis e Ceter

(ANSA) - CAGLIARI, 22 GEN - Ora è ufficiale: il greco Charalampos Lykogiannis, classe 1993 e il colombiano Damir Ceter, classe 1997 sono due giocatori del Cagliari. Lykogiannis arriva dallo Sturm Graz e si trasferisce in rossoblù a titolo definitivo legandosi al club rossoblù sino al 2022. È un difensore che gioca abitualmente sulla fascia sinistra, bravo in fase di copertura ma anche nelle ripartenze. È cresciuto nell'Olympiakos e con la squadra greca ha vinto un campionato nazionale, due coppe e ha esordito in Champions League. Lo scorso settembre ha anche esordito in nazionale. Nelle ultime due stagioni ha giocato nel campionato austriaco: 81 presenze e sei gol. In rossoblù e con contratto sino al 2022 anche Ceter (FOTO): attaccante centrale alto e fisicamente ben piazzato è considerato uno dei nomi emergenti del calcio sudamericano. Nell'ultima stagione ha giocato con l'Independiente di Santa Fè: 12 presenze e due gol. Alle 15.30 nella sala stampa della Sardegna Arena, la presentazione ufficiale dell'attaccante.

Archivio Ultima ora