Esplosione Milano: medici, miglioramenti per bimba più grave

(ANSA) – MILANO, 15 GIU – Ci sono piccoli miglioramenti “dal punto di vista cutaneo” per una delle due bimbe rimaste coinvolte nell’esplosione di via Brioschi a Milano, avvenuta domenica scorsa. La bimba, la più piccola delle due ricoverate, è quella con ustioni al 40-45% di arti e volto, ed era quella che preoccupava di più i medici del Niguarda, dove si trova il Centro Grandi Ustionati. Nello stesso ospedale è ricoverato anche il padre che, come riporta il bollettino medico della struttura, è in condizioni stabili; ieri è stato sottoposto a un intervento di omoinnesto, ovvero un trapianto di cute da donatore. “Allo stato attuale non sono previsti altri interventi”, confermano gli specialisti. La bimba più grande delle due, infine, è in “condizioni stabili”: ha riportato ustioni sul 20% circa di arti e volto, ma le sue condizioni non destano eccessive preoccupazioni.

Condividi: