Rugby: O’Shea, l’Italia deve diventare vincente

(ANSA) – ROMA, 15 GIU – Per il secondo test match americano di sabato prossimo, a San José contro gli Stati Uniti, il ct dell’Italia del rugby Conor O’Shea conferma quasi per intero la formazione titolare che nel primo impegno non ha sfigurato contro l’Argentina: unica eccezione Robert Barbieri, che sostituirà l’infortunato Abraham Steyn in terza linea, mentre in panchina andrà il flanker esordiente Maxime Mbandà. “In questa squadra – spiega O’Shea come riportato in un comunicato della Federugby – c’è molto potenziale e l’obiettivo è quello di costruire una vera identità italiana in quello che facciamo. Vogliamo essere una squadra vincente ed essere efficaci nei dettagli: è quel che fa la differenza”. Questa la formazione dell’Italia: 15 McLean, 14 Sarto, 13 Campagnaro, 12 Castello, 11 Odiete, 10 Canna, 9 Gori (capitano), 8 Van Schalkwyk, 7 Favaro, 6 Barbieri, 5 Fuser, 4 Geldenhuys, 3 Cittadini, 2 Gega, 1 Lovotti. A disposizione: 16 Fabiani, 17 Panico, 18 Ceccarelli, 19 Bernabò, 20 Mbandà, 21 Palazzani, 22 Allan, 23 Venditti.

Condividi: