Euro2016: Svezia paura azzurra, “o cambiamo o poche possibilità”

Pubblicato il 15 giugno 2016 da redazione

Ibrahimović e compagni esultano dopo l'autorete di Clark

Ibrahimović e compagni esultano dopo l’autorete di Clark

PORNICHET (FRANCIA). – Il mare c’è, ma è grigio come il cielo e trasmette visioni oniriche poco propizie, in prossimità del match contro l’Italia che, contro il Belgio, ha lanciato segnali inequivocabili. Che gli svedesi, dal loro ritiro in questa cittadina della Loira atlantica, a pochi passi dal mare grigio e quasi sempre agitato, hanno raccolto, con preoccupazione e inquietudine. Sinistri presagi.

Gli azzurri “preoccupano”, ammette candidamente Albin Ekdal, ex centrocampista di Juve, Cagliari Siena e Bologna, perché nessuno si aspettava “che fossero così forti”. Ibra gigioneggia sul terreno del campo sportivo di Saint-Nazaire, intitolato al politico socialista Leo Lagrange, sa bene che la Svezia è nei suoi piedi e si atteggia a stella di prima grandezza.

Entra in campo per ultimo, poi si siede in panchina, quindi comincia a calciare quasi con noia. Un paio di parabole e poi si risiede. Il ct Hamren, con il quale il bomber del PSG non è stato tenero dopo l’Irlanda, spera che accenda la luce, abbagliando l’impermeabile difesa dell’Italia.

“Se la Svezia è quella vista contro l’Irlanda, allora le chance che possa ottenere un risultato positivo sono praticamente nulle”, taglia corto il figlio di Gunnar Nordahl, Thomas, che oggi fa il giornalista, dopo essere stato calciatore (della Nazionale, dell’Anderlecht “mi aveva comprato la Juve, ma le frontiere erano chiuse e mi ‘parcheggiò’ nella squadra di Bruxelles”) e allenatore.

“Solo Ibra può risolvere la faccenda, in patria c’è molta delusione, io confido nell’orgoglio della Svezia. Ma l’Italia è forte. Mi sento svedese, ero a ‘Messico ’70’, ma in panchina, vidi segnare Domenghini a Toluca, contro di noi: sarei felice se agli ottavi andassero Italia e Svezia”.

“L’Italia è più forte di quanto mi aspettassi – le parole di Ekdal -: la squadra da battere era il Belgio, ma adesso ho cambiato idea. Gli azzurri sono sempre molto disciplinati e concentrati in difesa, ci aspetta una partita davvero molto difficile. A Parigi non abbiamo disputato la partita che volevamo, la squadra dovrà adesso essere più alta, perché l’Italia non è l’Irlanda. Quando parleremo dei nostri prossimi avversari dobbiamo individuare qualche suo difetto. Ibra? E’ il nostro giocatore più forte, il nostro capitano e, quando parla, lo ascoltiamo tutti: nella Svezia, però, siamo tutti importanti”.

Contro l’Italia Ekdal auspica una Svezia che “giochi molto meglio, altrimenti contro l’Italia diventa tutto molto più difficile”. Ma non solo: “Dobbiamo dare più palloni a Ibra, aiutarlo e sostenerlo di più. Fa reparto da solo, ma la squadra deve supportarlo”.

“E’ difficile dire con quale arma si potrà combattere l’Italia, la difesa mi è sembrata molto in palla, però ogni squadra ha un punto debole”, spiega il centrocampista che adesso gioca nell’Amburgo. Il ricordo va all’unico europrecedente di un passato piuttosto recente.

Ekdal ricorda benissimo la sfida disputata all’Europeo, in Portogallo, nel 2004, e conclusa con un pareggio che poi sarebbe stato l’aperitivo del ‘biscotto’ indigesto agli azzurri, sfornato al termine del match fra Svezia e Danimarca.

Un 2-2 beffardo quanto scorretto. “Speriamo che Ibra faccia un numero con il tacco – ammette Ekdal, ricordando il gol realizzato da Zlatan -. Mi piacerebbe se venerdì riuscissimo a fare una partita simile, magari questa volta a conquistare i tre punti”.

(dell’inviato Adolfo Fantaccini/ANSA)

Ultima ora

21:03Calcio: Nainggolan, ho dimostrato di voler rimanere

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - "Ho dimostrato quello che ho sempre voluto. Sono contento di continuare insieme". Sono le prime parole di Radja Nainggolan appena apposta la firma sul nuovo contratto che lo legherà alla Roma fino al 2021. Da Boston, dove i giallorossi sono in tournée, ha espresso soddisfazione anche il patron giallorosso James Pallotta: "Siamo felici che Radja si sia impegnato con noi a lungo termine nella fase più importante della sua carriera", ha dichiarato il presidente della Roma. "Nell'ultima stagione - ha concluso Pallotta - si è dimostrato uno dei migliori centrocampisti del mondo e non è stata una sorpresa che il suo nome sia stato accostato a quello di alcuni dei più grandi club europei. Ma non c'è mai stata la possibilità che andasse altrove, ama la Roma e noi siamo felici di averlo qui".

20:49Calcio: Mihajlovic promuove il Toro, felice Belotti resti

(ANSA) - TORINO, 27 LUG - Niente Guingamp per Andrea Belotti. L'attaccante del Torino, che nel ritiro di Bormio si è fermato per un affaticamento muscolare, non partirà per la Francia, dove sabato i granata sono impegnati in amichevole. "Ha avuto un leggero infortunio e non verrà", conferma il tecnico Sinisa Mihajlovic, soddisfatto della permanenza del giocatore. "Il presidente Cairo è stato chiaro, o clausola dall'estero o basta - sottolinea l'allenatore al sito internet del club - e lui è sereno e tranquillo". "Sono felice che sia rimasto con noi. C'è un rapporto di grande stima, fiducia e affetto", osserva il mister. Il mercato, però, è aperto fino alla fine di agosto e potrebbero esserci delle sorprese. "Noi tutti lavoriamo per il bene del Toro - taglia corto Mihajlovic - qui non ci saranno mai musi lunghi". Dopo venti giorni di ritiro, il bilancio dell'allenatore è positivo. "Ho visto impegno, voglia di far bene, applicaizone, generosità.

20:46Calcio: Roma, Nainggolan rinnova fino al 2021

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Radja Nainggolan ha rinnovato il suo contratto con la Roma. Il belga resterà in giallorosso fino al 2021.

20:45Calcio: amichevoli, Sassuolo-Eintracht Francoforte 1-1

(ANSA) - MODENA, 27 LUG - Il Sassuolo ha pareggiato 1-1 in un'amichevole giocata nel pomeriggio a Bressanone (Bolzano) contro i tedeschi dell'Eintracht di Francoforte. Si è trattato dell'ultimo test del ritiro, che ha dato la possibilità a Bucchi di vedere all'opera un ipotetico undici titolare, ma soprattutto di concedere i primi minuti stagionale a Berardi, ultimo arrivato nel ritiro e apparso già in buona condizione. Primo tempo chiuso con il vantaggio dei tedeschi grazie alla rete di Gacinovic al 32'. Nella ripresa il pareggio del Sassuolo con Matri al 25' dopo un assist di Berardi. Il Sassuolo ha schierato nel primo tempo, con il modulo 4-3-3: Consigli, Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli, Duncan; Politano, Falcinelli, Ragusa.

20:39Vela:Tp52 Super series,Azzurra ‘riemerge’ nel mare Baleari

(ANSA) - 27 LUG, MAIORCA (SPAGNA) - Con un terzo, un quinto e un secondo posto, ottenuti nelle tre regate odierne a Palma di Maiorca, Azzurra sale al terzo posto di una classifica cortissima, dietro a Provezza e Platoon, nella tappa spagnola delle Tp52 Super series di vela. Domani, la giornata finale, con la disputa di due regate. Sono almeno sei i team che possono ambire alla vittoria. Nelle tre prove odierne, che sono state accompagnate da una brezza termica da sudovest tra i 10 e i 12 nodi, la flotta è sempre rimasta a ranghi compatta, con frequenti scambi di posizione e vicende alterne per tutti i team. Spettacolari gli arrivi al fotofinish, con tre o quattro barche racchiusa in pochi metri. Azzurra è stata molto costante concludendo le prove nell'ordine al terzo, al quinto e al secondo posto. La classifica generale del circuito vede al comando Azzurra a pari punti con Platoon.

20:29Aereo Volotea rientra Venezia per anomalia, nessun problema

(ANSA) - VENEZIA, 27 LUG - Un volo della compagnia spagnola 'Volotea' è stato costretto a rientrare poco dopo il decollo allo scalo di Venezia, per la segnalazione di un'anomalia al motore. Il Boeing 717, con destinazione Preveza (Grecia), con 95 persone a bordo, è atterrato sulla pista del 'Marco Polo' senza alcun problema. Ora i passeggeri sono in attesa di ripartire. La segnalazione di anomalia ha fatto scattare la procedura di sicurezza nell'aeroporto veneziano, con l'allertamento dei vigili del fuoco e delle altre strutture di pronto intervento, il cui impiego però non si è poi reso necessario.

20:21Incendio Londra: verso incriminazione omicidio colposo

(ANSA) - LONDRA, 27 LUG - Secondo la polizia ci sono "motivi sufficienti" per definire la strage della Grenfell Tower di Londra "un omicidio colposo provocato da una o più aziende", in questo caso il comune e l'ente delle case popolari di Kensington e Chelsea, cioè il Royal Borough of Kensington e la Chelsea and the Kensington and Chelsea Tenant Management Organisation. L'incendio al grattacielo londinese ha provocato oltre 80 morti.

Archivio Ultima ora