Usa 2016: Washington Post contro Trump, proposto il black out

Pubblicato il 15 giugno 2016 da redazione

Usa 2016, Trump contro Washington Post: ritirato accredito ai giornalisti

Usa 2016, Trump contro Washington Post: ritirato accredito ai giornalisti

NEW YORK. – Un black out dei media contro Donald Trump: lo ha proposto il columnist del Washington Post Dana Milbank dopo il clamoroso annuncio che il candidato repubblicano ha ritirato le credenziali al quotidiano del Watergate per un titolo forzato dopo la strage di Orlando.

“Trump va ben oltre Nixon quanto ad ostilità nei confronti dei media”, ha scritto Milbank sul giornale della capitale. “Per fortuna c’è una risposta adeguata alle sue liste nere: un black out di Trump”. Che non significa, spiega il columnist, smettere totalmente di seguire il tycoon nelle sue quotidiane sparate a tutto campo: “Sarebbe venir meno al nostro dovere civico di cronisti”.

Milbank suggerisce invece di por fine alla pubblicità gratuita e acritica che finora il grosso della stampa ha regalato al miliardario e che lo ha aiutato a conquistare la nomination repubblicana. Tra Trump e la stampa il rapporto non è semplice: “Se eletto non butterò fuori i giornalisti dai briefing della Casa Bianca”, ha detto il tycoon spiegando alla Cnn perché è diverso adesso: “Ora sono un candidato, prendo in affitto grandi spazi e ho facoltà di scelta, ossia di negare l’accesso ai membri della stampa”.

Succede proprio così: prima di ogni evento i giornalisti, nelle liste nere o no, devono chiedere il permesso di entrare. Vengono poi avvertiti se la richiesta è stata accolta. Le liste nere sono ormai affollatissime.

Bandi simili a quelli del Post sono stati imposti a singoli reporter di Politico, Huffington Post, BuzzFeed, Gawker, Foreign Policy, Fusion, Univision, Mother Jones, il New Hampshire Union Leader, il Des Moines Register e il Daily Beast.

Il New York Times ha chiesto al miliardario cosa ha provocato il bando a tutto campo del Post: “E’ stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso”. Anche il quotidiano di New York sta giocando col fuoco: “E’ sempre possibile, è sempre possibile”, ha risposto il tycoon al titolare della nuova rubrica Mediator.

“Trump rifiuta il ruolo della stampa libera e indipendente”, ha detto il direttore del Post Martin Baron.

Tra le altre iniziative dell’agenda presidenziale del tycoon c’è quella di “aprire” le leggi sulla diffamazione per portare più facilmente in tribunale giornalisti. Trump ha anche suggerito che userà le norme anti-trust contro Jeff Bezos di Amazon, il proprietario del Post mentre il suo accolito Roger Stone ha proposto che, da presidente, Trump attacchi la CNN revocandogli la licenza di andare in onda.

(di Alessandra Baldini/ANSA)

Ultima ora

01:51Cnn, Pyongyang ‘diplomazia con Usa? Prima i missili’

(ANSA) - NEW YORK, 17 OTT - La Corea del Nord non è al momento interessata alla diplomazia con gli Stati Uniti: prima vuole centrare l'obiettivo di un missile intercontinentale in grado di raggiungere la costa orientale degli Usa. Lo riporta la Cnn citando alcune fonti di Pyongyang. "Prima di impegnarci in sforzi diplomatici con l'amministrazione Trump vogliamo inviare un chiaro messaggio sul fatto che abbiamo le capacità di rispondere a qualsiasi aggressione americana" dicono le fonti alla Cnn.

00:02Brexit: Juncker-May, serve accelerazione negoziati

(ANSA) - BRUXELLES, 16 OTT - Per il presidente della Commissione Jean Claude Juncker e per la premier Theresa May i negoziati "si devono accelerare nei mesi a venire". Lo fanno sapere in un comunicato congiunto al termine della cena che si è svolta "in un'atmosfera costruttiva e amichevole".

23:26Calcio: Verona batte Benevento 1-0

(ANSA) - VERONA, 16 OTT - Il Verona ha battuto il Benevento 1-0 nell'ultimo incontro dell'ottava giornata della serie A. Autore del gol partita Romulo nella ripresa. Il primo successo in campionato porta i gialloblù a 6 punti consentendogli di scavalcare in un sol colpo Genoa, Spal e Sassuolo. Il Benevento, che ha giocato in 10 dal 38' del primo tempo per l'espulsione di Antei (rosso diretto), resta a zero punti.

23:24Catalogna, arrestati due leader indipendentisti

(ANSA) - MADRID, 16 OTT - Un giudice spagnolo ha ordinato l'arresto dei presidenti delle due grandi organizzazioni indipendentiste della società civile catalana Anc e Omnium, Jordi Sanchez e Jordi Cuixart, accusati di "sedizione" per le manifestazioni pacifiche di Barcellona il 20 e il 21 settembre, riferisce Tv3. "La Spagna incarcera i leader della società civile della Catalogna per avere organizzato manifestazioni pacifiche. Purtroppo ci sono di nuovo prigionieri politici": così il presidente catalano Carles Puigdemont ha reagito su twitter all'arresto. Il vicepresidente della Anc Agustì Alcoberro ha condannato l'arresto e ha definito i due "ostaggi politici nelle mani del governo spagnolo". Alcoberro ha lanciato un appello alla mobilitazione del popolo della Catalogna.

21:03Gb: Kate balla con orso Paddington per evento beneficenza

(ANSA) - LONDRA, 16 OTT - Kate Middleton si è lanciata in un ballo improvvisato con tanto di piroette insieme al noto orso Paddington partecipando a un evento di beneficenza legato al secondo film sul celebre personaggio amato dai bambini. Con William ed Harry e il cast del film 'Paddington 2' ha festeggiato proprio nella stazione di Paddington, a Londra, che ha dato il nome al celebre 'bear' creato dallo scrittore Michael Bond. La duchessa di Cambridge sta meglio dopo le nausee che l'avevano colpita per la sua terza maternità anche se continua a soffrirne, secondo quanto ha affermato una portavoce di Kensington Palace. Come hanno notato i tabloid del Regno, Kate indossava un abito rosa dal quale inizia ad emergere una piccola pancia, segno della sua gravidanza.

20:50Champions: Sarri,’Calendario? In Lega sono inadatti’

(ANSA) - ROMA, 16 OTT - "Qualcuno in Lega ha sbagliato i criteri di formulazione dei calendari. È impossibile giocare sabato contro la Roma, a Manchester con il City tre giorni dopo e poi fra tre giorni contro l'Inter. Evidentemente, in questo momento in Lega sono inadatti a fare certe cose": così Maurizio Sarri alla vigilia del match di Champions con il City. "A dicembre - aggiunge - giocheremo l'ultima gara del girone col Feyenoord pochi giorni dopo Napoli-Juventus: per noi che dovremmo rappresentare l'Italia in Europa non è una bella cosa".

20:30Iraq: media, ‘Peshmerga decapitati a Kirkuk’

(ANSA) - ROMA, 16 OTT - Alcuni Peshmerga "sono stati decapitati" da elementi delle milizie filo-Iran a Kirkuk. Lo scrive la tv del Kurdistan Rudaw, citando un proprio reporter sul posto. I militari fedeli al governo di Erbil decapitati sarebbero "almeno 10".

Archivio Ultima ora