Isis: Ue, jihadisti spinti anche da eccesso testosterone

(ANSA) – BRUXELLES, 16 GIU – “Spesso alla base della storia dei foreign fighters c’è un insuccesso. Ma credo che ci sia anche un eccesso di testosterone. La radicalizzazione dà loro un riconoscimento, gli assegna un ruolo, e permette l’accesso alle donne, che altrimenti probabilmente non avrebbero”. Lo ha detto il coordinatore europeo anti-terrorismo europeo Gilles de Kerchove parlando alla sessione plenaria del Comitato delle Regioni Ue. De Kerchove ha inoltre avvertito: “Sempre più donne abbandonano l’Europa per unirsi ad al-Nusra e Daesh e anche questo è preoccupante”.

Condividi: