Mose: ex sindaco Orsoni, mai preso denaro in nero

(ANSA) – VENEZIA, 16 GIU – “La mia campagna elettorale è stata gestita da altri, non ho preso denaro illecito, non conoscevo e non ho mai conosciuto Sutto”. Lo ha detto, rilasciando dichiarazioni spontanee, l’ex sindaco di Venezia Giorgio Orsoni durante il processo Mose che lo vede imputato per finanziamento illecito ai partiti. La dichiarazione ha fatto seguito alla testimonianza di Federico Sutto, uno degli uomini di fiducia di Giovanni Mazzacurati, ex presidente del Consorzio Venezia Nuova (Cvn) che avrebbe finanziato Orsoni in ‘nero’ per oltre 400mila euro per la campagna elettorale a sindaco. Sutto, rispondendo ai pm, ha sostenuto di aver portato 200mila euro in due tranche, da 100mila euro l’una, in buste bianche direttamente nell’ufficio di Orsoni e di averle lasciate, davanti a lui, sulla scrivania dell’allora candidato sindaco. (ANSA).

Condividi: