Comunali: Ferrero “sogno Giochi, ma prima Roma torni bella”

(ANSA) – ROMA, 16 GIU – “Si alle Olimpiadi, ma prima Roma deve tornare bella”. Nel dibattito sull’opportunità della candidatura ai Giochi del 2024 che ha caratterizzato la campagna elettorale capitolina, interviene anche Massimo Ferrero. Lo fa, “da innamorato di Roma”, con una lettera aperta all’Ansa. “Molti mi chiedono un’opinione sul ballottaggio per il nuovo sindaco di Roma e sul dibattito su Roma 2024 – dice l’imprenditore cinematografico -. Appartengo alla fortunata generazione che vide Roma rifiorire nella modernità dei Giochi del 1960. Per questo tifo come Roberto Giachetti perché la cosa si possa ripetere. Ma penso che abbiano un senso anche la prudenza di Virginia Raggi che più o meno dice “questi Giochi ce li dobbiamo meritare”. Non possiamo dire ‘dateci le Olimpiadi e poi facciamo bella Roma’. Prima dobbiamo far bella Roma e poi possiamo dire di meritare le Olimpiadi”. Sogno di vedere i Giochi del 2024 nella mia città: ma la mia città deve prima di tutto tornare ad essere dignitosa, moderna, pulita”.

Condividi: