Migranti: strage di bambini nel Sahara, in 20 morti di sete

Pubblicato il 16 giugno 2016 da redazione

Migranti: strage di bambini nel Sahara, in 20 morti di sete

Migranti: strage di bambini nel Sahara, in 20 morti di sete

BRUXELLES. – La strage di 20 bambini e 14 adulti, morti di sete, dopo essere stati abbandonati dai trafficanti di esseri umani nel deserto del Sahara, è l’ultima pagina cupa nella grande tragedia dei migranti.

Secondo il ministro dell’Interno nigerino Mohammed Bazoum, venti bambini, cinque uomini, e nove donne sono stati trovati nella regione di Agadez, vicino ad Assamaka, un posto di frontiera tra il Niger e l’Algeria, dove le temperature raggiungono picchi roventi: un punto di passaggio privilegiato per raggiungere i porti di imbarco in Libia e Algeria, verso l’Italia.

La morte risale a circa una settimana fa, fra il 6 e il 12 giugno, e al momento le autorità sono riuscite ad identificare solo una coppia di nigeriani di 26 anni.

La maggior parte dei bambini che riescono ad arrivare in Italia raccontano di essere stati vittime di gravissimi abusi, sfruttamento e torture scioccanti durante il loro viaggio verso la Libia attraverso i Paesi dell’Africa subsahariana, rileva d’altra parte l’ong Save the children che invita i leader europei a non “alzare ponti levatoi”.

Secondo l’Organizzazione mondiale per le migrazioni (Oim), lo scorso anno sono stati 120mila i migranti che hanno attraversato il Niger passando per Agadez, ma per quest’anno le stime saranno probabilmente viste al rialzo.

La Commissione europea ha identificato il Paese, dove in passato Bruxelles aveva già messo in piedi un progetto pilota, come uno dei primi destinatari dei ‘compact’ (fondi per la crescita e lo sviluppo in cambio della collaborazione nella gestione dei flussi) per fermare l’emorragia verso l’Europa e colpire le reti dei trafficanti, che si arricchiscono mandando i migranti verso l’Italia allo sbaraglio, a bordo di imbarcazioni capaci a malapena di galleggiare.

A confermare la crescente precarietà dei mezzi usati per le traversate sono anche i dati diffusi da Frontex, che parlano di una cifra record di 13mila migranti salvati nel Mediterraneo centrale in una sola settimana, tra il 20 ed il 27 maggio.

E se l’accordo Ue-Turchia ha fatto calare drasticamente gli arrivi dei migranti sulle coste della Grecia (a maggio si sono registrate 1500 persone sbarcate, -60%) in Italia i numeri si mantengono sui livelli del 2015, anche se maggio ha segnato un raddoppio rispetto ad aprile.

Proprio perché la rotta dall’Africa verso le coste italiane continua ad essere sotto pressione, il direttore esecutivo di Frontex, Fabrice Leggeri, oltre a pianificare lo spostamento di equipaggiamento tecnico e di guardie di frontiera dall’Egeo, ha rivolto “un appello agli Stati affinché forniscano a Frontex più imbarcazioni per dare pieno supporto” alle autorità italiane.

Eurostat rivela intanto come l’Italia, nonostante una diminuzione del 10% rispetto all’ultimo trimestre 2015, sia il secondo Paese in Europa per richieste d’asilo (22.335; 8%), dopo la Germania (175mila; 61%), nei primi tre mesi 2016. A chiedere protezione internazionale sono stati soprattutto pachistani (4.125; 18%), nigeriani (3.535; 16%) e gambiani (1.940; 9%).

In totale in Ue le domande presentate sono state 287.085 contro le 426mila dell’ultimo trimestre 2015 (-33%), con i siriani, gli afghani e gli iracheni al top di richieste.

Ma il sistema europeo è ingolfato. Sono oltre un milione le richieste d’asilo ancora all’attenzione delle autorità dei Paesi europei. A fine marzo 2015 erano poco più della metà, circa 560mila. Con 473mila richieste all’esame (il 47% dell’Ue) la Germania si trova di gran lunga a gestire la quota più importante. L’Italia è quarta con 60.000, dopo Svezia e Austria.

(di Patrizia Antonini/ANSAmed)

Ultima ora

21:07Pd: Conferenza programmatica, Orlando ed Emiliano nel gruppo

(ANSA) - ROMA, 22 LUG - "Si è formalizzato il gruppo ristretto, che sarà responsabile dei contenuti della Conferenza Programmatica 'Italia 2020' e che si svolgerà a ottobre, gruppo che sarà composto da Andrea Orlando, Michele Emiliano, Graziano Delrio, Sergio Chiamparino, Maria Elena Boschi. Per la segreteria Maurizio Martina e Tommaso Nannicini". Lo annuncia un comunicato dell'ufficio stampa del Pd. Anche nella nuova organizzazione dei dipartimenti del partito figurano, tra le 20 donne e i 20 uomini che li guideranno, esponenti delle minoranze interne.

21:07Migranti: Berlusconi, disponibili ad aiutare governo

(ANSA) - ROMA, 22 LUG - Siete disponibili ad un tavolo nazionale sull'emergenza migranti? "Ovviamente sì", risponde Silvio Berlusconi. "Abbiamo messo a disposizione del governo, come è giusto fare di fronte a una simile tragedia, la nostra esperienza e la nostra competenza. Ci sono stati degli incontri e delle manifestazioni di disponibilità, ma mi pare che non si sia andati oltre", ha detto in una intervista a Tiscalinews. Il leader di Forza Italia ha contemporaneamente sottolineato che "su questo tema negli ultimi giorni sono state dette cose molto gravi. Il PD e i governi da esso sostenuti hanno fortissime responsabilità, che ora cercano di nascondere, dando la colpa una volta all'Europa - che pure non è esente da responsabilità - una volta addirittura, e questo è davvero ridicolo, ai nostri governi".

21:06Pd: Renzi, chi gioca dentro rispetti maggioranza interna

(ANSA) - POGGIBONSI (SIENA), 22 LUG - "Ci sono ragioni ideologiche nella scissione, e ragioni personali che non mi sembrano sufficienti a giustificare la scissione", "ma noi non buttiamo fuori nessuno. Chi decide la leadership nel partito? Gli iscritti. Tutti insieme con le primarie si decide una strategia. Chi gioca nel partito deve rispettare i voleri della maggioranza dentro il partito". Lo ha detto Matteo Renzi alla Festa del Pd a Poggibonsi (Siena), rispondendo a una domanda del pubblico sulla scissione della sinistra interna al Pd. "Non si possono fare sempre le primarie", "qualcuno le vorrebbe spesso, sembra la collezione autunno-inverno...", ha anche ironizzato.

21:05L.elettorale: Renzi, scriverla con Grillo e Berlusconi

(ANSA) - ROMA, 22 LUG - (ANSA) - POGGIBONSI (SIENA), 22 LUG - "Io le regole del gioco sono per scriverle insieme a Grillo e a Berlusconi, non contro di loro. Dopodichè bisogna che gli altri ci stiano...": così il segretario del Pd Matteo Renzi sulla legge elettorale rispondendo alle domande del pubblico a Poggibonsi (Siena) dove presenta il libro 'Avanti' alla festa del partito.

20:51Berlusconi, visita a sorpresa a Golfo Aranci

(ANSA) - GOLFO ARANCI, 22 LUG - Visita a sorpresa di Silvio Berlusconi, in vacanza a Porto Rotondo, questo pomeriggio alla Festa del Gusto a Golfo Aranci. L'ex premier attorno alle 18 ha fatto una passeggiata tra gli stand allestiti sul lungomare in occasione della manifestazione enogastronomica dedicata ai prodotti sardi e internazionali in programma da giovedì 20 e che si chiude domenica 23 luglio. Accompagnato dalla sua scorta e insieme ai sindaci di Olbia, Settimo Nizzi e di Golfo Aranci, Giuseppe Fasolino (entrambi di Fi), Berlusconi si è fermato per scambiare due battute con i numerosi espositori, una ottantina, si è concesso ai selfie, infine si è complimentato con lo staff organizzatore. "Ci ha fatto i complimenti per la manifestazione - racconta all'ANSA Alessia Littarru, presidente dell'associazione Primavera Sulcitana - è stata una bella sorpresa per noi e per tutti gli espositori".

20:40Trump, Nyt svelò piano contro Baghdadi

(ANSA) - WASHINGTON, 22 LUG - "Il fallimentare New York Times ha vanificato gli sforzi degli Usa per uccidere il terrorista più ricercato, Al-Baghdadi (il capo dell'Isis, ndr). La loro agenda malata sulla Sicurezza Nazionale". Lo scrive il presidente Usa Donald Trump in uno della raffica di tweet pubblicati oggi. Nel suo tweet Trump non entra del dettaglio e non specifica a quale articolo del New York Times faccia riferimento. Il giornale della Grande Mela, dando conto dei commenti del presidente in un più vasto articolo, ipotizza però che il presidente possa aver reagito ad un servizio di Fox News trasmesso proprio prima che Trump intervenisse su Twitter e in cui si citava il generale americano Tony Thomas che ad un forum ha dichiarato che le forze americane erano particolarmente vicine ad al Baghadi dopo che in un'incursione del 2015 erano state recuperate informazioni. "Una pista ottima. Sfortunatamente venne fatta filtrare da un importante quotidiano nazionale una settimana dopo e la pista scomparve".

20:37Calcio: amichevoli, Bologna-Sudtirol 3-0

(ANSA) - BOLOGNA, 22 LUG - Due gol nel primo tempo e uno nella ripresa: il Bologna supera per 3-0 il Sudtirol, nell'amichevole disputata a Castelorotto, contro la squadra altoatesina che milita nel campionato di Lega Pro. Nella terza partita del ritiro rossoblù in Alto Adige, ad aprire il tabellino dei marcatori - dopo 7' - è stato il difensore Masina, con un colpo di testa su calcio d'angolo battuto da Verdi. A raddoppiare, per la squadra di Donadoni, è stato Di Francesco che, al 40', con un'azione personale, ha fatto centro con un tiro di destro a parabola. Il terzo gol è arrivato - davanti a 1.500 spettatori - grazie a Falco che, al 62', dopo un contrasto, ha recuperato il pallone e colpito, fissando così il risultato finale a favore della squadra emiliana.

Archivio Ultima ora