Italia a San Pietroburgo, contratti per 1,4 miliardi

Pubblicato il 16 giugno 2016 da redazione

Italia partner del Forum di San Pietroburgo 2016

Italia partner del Forum di San Pietroburgo 2016

SAN PIETROBURGO. – “L’Italia è un paese amico, siamo molto felici di averla ospite”. Pausa. “E sulle sanzioni ha una posizione costruttiva”. Il vice premier della Federazione Russa Arkadi Dvorkovich è appena intervenuto all’inaugurazione del padiglione ‘Italia in Russia’ – agorà-vetrina delle imprese italiane che prendono parte al forum economico di San Pietroburgo, l’unico organizzato da un singolo paese alla Davos russa – e prima di dedicarsi ad altri impegni (agenda fittissima) concede due battute ai cronisti.

Già, le sanzioni. Tema ricorrente più del meteo. Eppure, in un contesto non facile, le aziende italiane e quelle russe in questa 3 giorni firmeranno contratti per 1,4 miliardi di euro – soldi veri, con transazioni in via di perfezionamento.

“Gli accordi che stiamo firmando qui dimostrano che l’Italia ha imboccato per il verso giusto la nuova strada, quella del ‘Made with Italy’, e ha ben compreso le opportunità che si aprono, grazie anche alle politiche di import substitution volute da Mosca”, ha detto il presidente di Banca Intesa Russia Antonio Fallico.

“Il ‘Made with Italy’ – ha aggiunto – è il nuovo pilastro per il rafforzamento delle relazioni bilaterali tra l’Italia e la Russia e ciò implica una diversa visione di collaborazione economica che sembra ormai essere stata recepita”.

In tutto sono stati nove i contratti e le lettere di intesa vergati al padiglione ‘Italia in Russia’, organizzato dall’associazione Conoscere Eurasia in partnership con l’ambasciata italiana di Mosca. Altri ne seguiranno. “Sono tanti, non ce lo aspettavamo” ha commentato Dvorkovich. Che poi ha rimarcato come, in virtù di questa amicizia, l’Italia potrebbe avere ottime chance nel round prossimo venturo di “privatizzazioni”.

“Oggi dobbiamo davvero ringraziare gli imprenditori italiani senza i quali questo padiglione non esisterebbe: contiamo su di loro per rafforzare i rapporti italo-russi e spero che la visita del presidente del Consiglio Matteo Renzi sia d’impulso per aumentare gli investimenti in Russia”, ha sottolineato l’ambasciatore Cesare Ragaglini.

Intanto si iniziano a raccogliere i frutti del lavoro svolto in questi anni difficili in cui l’Italia ha scelto di non isolare la Russia tenendo aperta la linea del dialogo.

Dunque per una Zamperla che firma un contratto con la regione di Stavrapol per la progettazione del parco di divertimenti della zona di Mineralnie Vodi, c’è una Codest che insieme a Tecnimont e Azot punta alla costruzione di un complesso per la produzione di fertilizzanti nella regione di Kemerovo, Siberia Occidentale.

Se tutto andrà a buon fine, si parlando di altri 450-500 milioni di euro da aggiungere nel carniere degli ordini chiusi (che conteggiano gli 1,4 miliardi di euro di cui sopra). “Le sanzioni hanno spinto la Russia verso il percorso della modernizzazione della sua economia: noi siamo pieni di richieste di collaborazione”, dice all’Ansa Claudio de Eccher, patron di Codest. “Finirà che le sanzioni faranno bene alla Russia: di certo fanno male a noi”. Un bel paradosso.

(dell’inviato Mattia Bernardo Bagnoli/ANSA)

Ultima ora

13:07Marra: Raggi, se chiamata andrò a testimoniare

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - "Se e quando mi chiameranno andrò perché è un dovere previsto dal codice e quindi si rispetta". Così la sindaca di Roma, Virginia Raggi, risponde a chi le chiede se andrà a testimoniare, come richiesto dalla difesa, nel processo cominciato oggi a carico dell'ex capo del personale in Campidoglio, Raffaele Marra, e dell'imprenditore Sergio Scarpellini, accusati di concorso in corruzione.

13:01Migranti: “dateci cibo migliore”,200 protestano nel padovano

(ANSA) - PADOVA, 25 MAG - Nuova protesta, che è durata poco più di un'ora, dei profughi ospiti al centro di accoglienza di Bagnoli di Sopra (Padova). Intorno alle 8 di oggi circa 200 migranti di origine africana ospitati nel centro di accoglienza allestito nell'ex caserma di San Siro sono scesi nella piazza principale del paese, davanti al Municipio per chiedere una qualità maggiore del cibo e un incremento delle attività del centro di accoglienza. La protesta si è conclusa intorno alle 9,30. L'ultima manifestazione a Bagnoli risale alla fine dello scorso gennaio quanto un cinquantina di richiedenti asilo bengalesi aveva manifestato stamane, davanti al centro di accoglienza bloccando l'ingresso e l'uscita dal campo per una trentina di minuti.

13:00Manchester: May, livello allerta resta critico

(ANSA) - LONDRA, 25 MAG - Il livello dell'allerta anti-terrorismo resta "critico". Lo ha detto la premier britannica Theresa May parlando a Downing Street. Il primo ministro ha invitato i britannici a rimanere "vigili" contro la minaccia di nuovi attacchi.

12:56Nave Usa in mar Cinese meridionale, Pechino protesta

(ANSA) - PECHINO, 25 MAG - Il cacciatorpediniere Uss Dewey ha navigato entro le 12 miglia di una delle isole artificiali realizzate dalla Cina nelle Spratly, nelle acque contese del mar Cinese meridionale, nella prima operazione sulla "libertà di navigazione" della presidenza Trump. La Cina ha inviato due fregate che hanno "messo in guardia e allontanato" la Dewey dopo l'ingresso nelle acque territoriali "senza permesso", ha affermato il portavoce del ministero della Difesa. "Abbiamo presentato un grave reclamo alla parte americana", ha aggiunto.

12:55Renzi, noi fatto bene su musei, sbagliato non cambiare i Tar

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - "Il fatto che il Tar del Lazio annulli la nostra decisione merita il rispetto istituzionale che si deve alla giustizia amministrativa ma conferma - una volta di più - che non possiamo più essere una repubblica fondata sul cavillo e sul ricorso". Lo scrive su Facebook il segretario del Pd Matteo Renzi. "Non abbiamo sbagliato perché abbiamo provato a cambiare i musei: abbiamo sbagliato perché non abbiamo provato a cambiare i TAR". Lo dice Matteo Renzi su facebook.

12:54Manchester: minuto silenzio in Gb

(ANSA) - LONDRA, 25 MAG - Un minuto di silenzio per le vittime della strage di Manchester è stato rispettato in tutto il Regno Unito alle 11 locali (le 12 in Italia). Nel centro della città inglese colpita dall'attacco terroristico centinaia di persone si sono riunite ad Albert Square, diventato uno dei luoghi simbolo della risposta della comunità alla tragedia.

12:52Calcio: al via assemblea Lega Serie A su diritti tv

(ANSA) - MILANO, 25 MAG - E' cominciata l'assemblea della Lega Serie A, che affronterà fra l'altro il bando di vendita dei diritti tv del campionato per il triennio 2018-2021. Sono presenti tutti i venti club, oltre alla Spal, invitata come uditrice assieme all'altra società neopromossa dalla Serie B, il Verona. All'ordine del giorno ci sono anche le 'attività promozionali della Lega Serie A in Italia e all'estero', fra cui c'è la proposta al regista premio Oscar Paolo Sorrentino di realizzare delle produzioni video che esaltino la bellezza del nostro calcio, da utilizzare per commercializzare i diritti tv internazionali. Alle 13, sempre nel palazzo milanese di via Rosellini, è in programma l'assemblea della Lega B, chiamata a eleggere il nuovo presidente, con il dubbio che per la terza volta di fila manchi il numero legale, in questa occasione per una mossa del fronte legato a Claudio Lotito.

Archivio Ultima ora