Renzi in Russia snobba comunali e sinistra, i conti si faranno dopo

Pubblicato il 17 giugno 2016 da redazione

MATTEO RENZI AL FORUM EUROPEAN HOUSE AMBROSETTI A CERNOBBIO, CONVEGNO ECONOMICO (MAURIZIO MAULE, CERNOBBIO - 2015-09-05)

MATTEO RENZI AL FORUM EUROPEAN HOUSE AMBROSETTI A CERNOBBIO, CONVEGNO ECONOMICO (MAURIZIO MAULE, CERNOBBIO – 2015-09-05)

SAN PIETROBURGO. – Si mangia le mani perchè, seduto tra Vladimir Putin ed il presidente kazako Nazarbaev, non può seguire la seconda impresa della nazionale. Non è per niente dispiaciuto, invece, Matteo Renzi di defilarsi dall’ultimo giorno di campagna elettorale per un test che, per il leader Pd, sarà comunque locale.

“Pancia a terra fino all’ultimo minuto, non cadiamo nelle provocazioni”, è l’indicazione che il premier ha lasciato a candidati e dirigenti Pd, invitandoli ad ignorare attacchi esterni e polemiche interne che mirano solo ad indebolire il Pd ed il governo.

Da San Pietroburgo, dopo una giornata a stretto contatto con Vladimir Putin ed il gotha delle imprese italiane, Renzi rientrerà in Italia solo in tarda serata, quando il silenzio elettorale metterà una tregua ad uno scontro che nel Pd è al limite della rottura.

I conti li regoliamo dopo, è l’atteggiamento con cui il segretario Pd rinvia una resa dei conti interna alla direzione del 27 giugno. Nessuno, al Nazareno, si immagina un trionfo alle comunali, consapevoli del gap che separa a Roma Roberto Giachetti da Virginia Raggi e del testa a testa a Milano tra Giuseppe Sala e Stefano Parisi.

“Abbiamo dato il sangue, i nostri li abbiamo mobilitati, siamo fiduciosi”, racconta un dirigente esausto. Nessuno, Renzi in primis, ignora l’onda d’urto delle polemiche sul governo di un’eventuale disfatta ma la convinzione è che la partita sia ancora aperta.

E sin dall’inizio Renzi ha chiarito la posta in gioco: l’amministrazione di città anche importanti ma non l’esecutivo. Basta guardare all’agenda del premier, in realtà sempre in fieri, per capire che per lui lunedì sarà un giorno come un altro.

A pranzo attende a Palazzo Chigi Massimo Bottura, lo chef fresco di un importante riconoscimento internazionale mentre martedì parteciperà alla presentazione del libro di Alec Ross, spin doctor di Obama e Hillary Clinton sull’innovazione tecnologica.

Non che Renzi abbia intenzione di fuggire da un’analisi del risultato perchè, come spesso si picca, “noi siamo diversi dagli altri per i quali il giorno dopo tutti hanno vinto”. Ma, in ogni caso, le priorità del premier non cambieranno ed in cima alla lista resta la campagna per il referendum istituzionale.

“Una riforma che dà stabilità visto che in Italia i governi durano meno dei gatti in autostrada”, è la battuta che fa davanti al presidente russo per rivendicare la validità delle riforme italiane. Il leader Pd, però, non è il solo ad aspettare lunedì per dire la sua sugli effetti, in termini di consensi, di “chi sa solo criticare e attaccare”.

Anche una parte della minoranza aspetta di vedere come il Pd renziano uscirà dai ballottaggi per capire come posizionarsi rispetto al referendum di ottobre che, per ammissione di Renzi stesso, deciderà il suo futuro politico.

Pier Luigi Bersani, che resta per il sì, è pronto a chiedere correzioni all’Italicum e una maggiore comprensione per chi anche nel Pd si schiererà per il no. E, a quanto si apprende, in caso di sconfitta la minoranza potrebbe chiedere un ulteriore anticipo del congresso.

“Il lanciafiamme di Renzi dopo le comunali? Magari le chiamiamo molotov così ad alcuni della sinistra suona più familiare ma noi non cacciamo nessuno, casomai qualcuno non veda l’ora” chiariscono con ironia i renziani rinviando il congresso solo dopo l’appuntamento referendario.

(dell’inviata Cristina Ferrulli/ANSA)

Ultima ora

12:24C.destra: Salvini, non abbiamo bisogno di garanti in Europa

(ANSA) - MILANO, 22 GEN - "L'Italia non ha bisogno di garanti, siamo una Repubblica libera e sovrana che è stata calpestata dagli interessi di Bruxelles e Berlino, quindi sono gli italiani a dover essere garantiti da questo". Lo ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, interpellato sul viaggio 'europeo' a Bruxelles di Silvio Berlusconi, a margine di un incontro elettorale in un mercato di Milano con il candidato governatore della Lombardia per il centrodestra, Attilio Fontana. Salvini si è comunque detto sicuro che il prossimo governo sarà di centrodestra e applicherà il programma sottoscritto: "Nessun appello, avremo la maggioranza sia percentuale sia di seggi", ha risposto a una domanda sull'ipotesi che non ci sia una maggioranza a livello di seggi parlamentari dopo le elezioni del 4 marzo.

12:21Berlusconi giunto a Bruxelles, incontri con Juncker e Tajani

(ANSA) - BRUXELLES, 22 GEN - Silvio Berlusconi è appena arrivato a Bruxelles per una due giorni fitta di incontri. L'ex premier incontrerà il presidente della commissione Ue Jean Claude Junker e il presidente del Parlamento Antonio Tajani. Tra gli altri appuntamenti un faccia a faccia con Michel Barnier, responsabile dei negoziati sulla Brexit, oltre ad una serie di colloqui con tutto il vertice del partito popolare Europeo. In mattinata il primo incontro con il segretario del Ppe Antonio Lopez Isturiz.

12:21Pence, ‘è un onore essere a Gerusalemme, capitale d’Israele’

(ANSAmed) - TEL AVIV, 22 GEN - "E' un grande onore per me essere a Gerusalemme capitale di Israele". Lo ha detto il vicepresidente Usa Mike Pence nell'incontro con premier Benyamin Netanyahu ribadendo la posizione Usa sulla città. Penche ha poi espresso la "fiducia di essere all'inizio di una nuova era di rinnovati colloqui per ottenere la pace". Netanyahu ha ringraziato Pence e il presidente Trump "per la storica dichiarazione" aggiungendo si "discuterà di come portare avanti la sicurezza e la pace nella regione, obiettivo comune".

12:21Tennis: Australia, battuto Fucsovics e Federer nei quarti

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Prosegue spedita la marcia di Roger Federer, negli Open d'Australia di tennis. Lo svizzero, numero 2 del torneo e campione in carica, ha disposto facilmente dell'ungherese Marton Fucsovics, battuto con il punteggio di 6-4, 7-6 (7-3), 6-2, qualificandosi per i quarti di finale dove affronterà il ceco Tomas Berdych, che ha eliminato l'azzurro Fabio Fognini.

12:20Maltempo: valanga su regionale a Oyace, sfiorata casa

(ANSA) - AOSTA, 22 GEN - Una valanga è caduta stamane sulla strada regionale numero 28, all'altezza del comune di Oyace (Aosta), nella zona del Grand Combin. "E' una slavina di grandi dimensioni. Ha sfiorato una casa e la vicina stalla. Per fortuna nessuno è rimasto coinvolto", spiega al telefono il sindaco, Remo Domaine, che con un'ordinanza ha disposto la chiusura della carreggiata. Da sabato scorso la Valle d'Aosta è interessata da una perturbazione che ha portato molta neve in quota e pioggia nel fondo valle. (ANSA).

12:17Bersani, parlare con M5S un dovere ma alleanza è altro

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - "Parlare con i 5 stelle è un dovere, fare una alleanza di governo è tutto un altro film". Lo ha ribadito Pier Luigi Bersani (LeU) rispondendo ad una domanda a Circo Massimo su Radio Capital. "E' chiaro che se Di Maio viene a dirmi: vado fuori dall'Euro, sull'antifascismo balbetto, sugli immigrati sto un po' con la destra, sul fisco viva la mamma... io gli dico ciao", ha detto Bersani. D'Alema dice che Berlusconi e Renzi hanno ancora in testa un inciucio?. "Se seguo le tracce - spiega Bersani - non ho dubbi su questo. Dopo l'uscita di Berlusconi dal Parlamento ci sono stati accordi sull'Italicum, chiacchiere e annusamenti sotterranei così come avvenuto anche su questa legge elettorale... Ma - avverte subito - è chiaro che per via dei numeri e delle situazioni c'è anche scarsa fattibilità".

12:11+Europa: Bonino, Gentiloni sta facendo bene

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - "Mi pare che Paolo Gentiloni stia facendo bene, rassicurando il Paese". Lo dice Emma Bonino di +Europa ad Agorà. Rispondendo a chi le chiede se abbia più sintonia con il Premier o con Renzi, Bonino risponde: "Con Gentiloni ho più sintonia nel linguaggio e nel modo di fare". E Calenda? "Potrà continuare ad essere un ottimo ministro dello sviluppo economico".

Archivio Ultima ora