Funerali risparmiatore Bpvi suicida, proteste contro Zonin

(ANSA) – VICENZA, 18 GIU – Circa 500 persone, tra cui molti risparmiatori beffati dalla crisi delle popolari venete, hanno preso parte oggi ai funerali di Antonio Bedin, il risparmiatore 67enne della Popolare di Vicenza che si è ucciso con un colpo di pistola, provato da problemi di salute ma angustiato anche dalla perdite dei risparmi investiti in azioni dell’istituto berico. Il rito è stato concelebrato da don Enrico Torta, parroco che assiste i risparmiatori delle banche finite in crisi. “Questo è un omicidio, non un suicidio” ha detto a margine della cerimonia. Fuori della chiesa alcuni hanno acceso dei lumini funebri con a fianco le foto di Gianni Zonin, l’ex presidente della Popolare vicentina, mentre altre persone hanno esposto striscioni con accuse verso gli ex manager dell’istituto nel quale Bedin aveva circa ottomila azioni: “Zonin e soci lo hanno ucciso”, diceva uno di questi, e un altro “rubare la fiducia e pure i risparmi è uccidere”.

Condividi: