Euro 2016: Spagna, puntare al primo posto per evitare l’Italia

Pubblicato il 20 giugno 2016 da redazione

Spanish player Gerard Pique during a press conference on June 20, 2016 in Bordeaux, France.

Spanish player Gerard Pique during a press conference on June 20, 2016 in Bordeaux, France.

ROMA. – L’ultimo a segnare alla Spagna in una fase finale dell’Europeo fu l’azzurro Totò Di Natale nella partita d’esordio ad Euro 2012: da lì sette partite (689 minuti) senza subire gol per la nazionale di Del Bosque che contro la Croazia vuole assicurarsi il primo posto nel girone (basta un pari) per evitare l’incrocio con l’Italia di Conte, considerata comunque un avversario scomodo dal ct spagnolo, e affrontare una delle terze ripescate.

Il possesso palla certo, quel tiki taka ormai marchio di fabbrica del calcio spagnolo, le invenzioni di Iniesta, i gol dello juventino Morata, ma tra i punti di forza delle ‘furie rosse’ c’è soprattutto una difesa, troppo spesso sottovalutata, che ha contribuito alla vittoria degli ultimi due europei, con in mezzo la gioia Mondiale.

Per trovare una sconfitta della Spagna nella fase finale del torneo continentale bisogna risalire al 2004, quando fu il Portogallo del giovane Ronaldo ad eliminare la nazionale capitanata da Raul: con l’ultima vittoria contro la Turchia per 3-0 sono ora 14 le partite senza ko.

Un reparto, quello difensivo, spesso decisivo anche per i gol dei due centrali, Sergio Ramos e

Spanish player Gerard Pique during a press conference on June 20, 2016 in Bordeaux, France.

Spanish player Gerard Pique during a press conference on June 20, 2016 in Bordeaux, France.

. Lo sa bene anche Del Bosque che contro la Croazia vuole confermare il primo posto nel gruppo D, evitando così l’Italia negli ottavi, e per questo sembra intenzionato a schierare l’11 titolare:

”La difesa sta facendo benissimo – ha ammesso nella conferenza pre-partita – E questo ci permette di avere più continuità anche nel gioco offensivo. Cercherò di mettere i migliori undici per vincere la partita. Far riposare qualcuno potrebbe essere controproducente”.

Una vigilia in casa Spagna ‘avvelenata’ dalle dichiarazioni di Pedrito, deluso per aver giocato appena 8′ in questo Europeo, che non esclude di lasciare la nazionale: ”Avevo altre prospettive quando sono arrivato qui e attualmente non sta andando come pensavo – ha tuonato l’attaccante –

Non è facile andare avanti così e se non vedo continuità non vale la pena restare in questo gruppo. Pensavo di giocare di più perchè sono arrivato agli Europei molto bene. Bisogna saper riconoscere quando rimanere e quando andare via. Se dovrò lasciare il passo ad altri, lo farò”.

Dichiarazioni che hanno colto di sorpresa il ct Del Bosque. ”Sono stato preso alla sprovvista – ha spiegato – Ho parlato con lui, ha chiesto scusa a me e mi ha detto che non voleva litigare con nessuno. Le sue parole però non cambiano nulla. Questa è una famiglia, ma è chiaro che ci sono 12 ragazzi che non giocano e questo può creare problemi”.

Ultima ora

15:23Mafia Roma: Orfini, niente scuse, in città è radicata

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - "Possiamo reagire in tanti modi alla sentenza di ieri, tutti ovviamente comprensibili e legittimi. Ma il più sbagliato è quello forse più diffuso in queste ore: sostenere che si dovrebbe chiedere scusa a Roma perché Roma non è una città mafiosa. Lo dico da romano innamorato della mia città: a Roma la mafia c'è. Ed è forte e radicata". Così il presidente del Pd Matteo Orfini commenta la sentenza Mafia Capitale che comminando pene severe per corruzione non ha riconosciuto l'associazione mafiosa. "Ma quella di Carminati non è mafia, dice il processo. Vedremo cosa stabiliranno i prossimi gradi di giudizio - osserva Orfini - ma come scrissi mesi fa, cambia davvero poco. A Roma la mafia c'è e ha dilagato usando la corruzione come grimaldello". "Le infiltrazioni ci sono, sono denunciate e conosciute", afferma il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti sottolineando che va evitato "il rischio di creare una grande confusione" e osservando che "l'inchiesta ha acceso un faro su fatti inquietanti".

15:14Migranti: Orban a Gentiloni, Italia chiuda i porti

(ANSA) - BUDAPEST, 21 LUG - L'Italia dovrebbe "chiudere i porti" per arginare i flussi migratori dal Mediterraneo. Lo sostiene il premier ungherese Viktor Orban, annunciando che i quattro leader del gruppo di Visegrad (oltre all'Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia) hanno scritto una lettera in questo senso al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Secondo Orban, che non esclude l'opzione militare, il problema deve essere risolto in Libia.

15:01Calcio:Spagna, corruzione, sospensione cautelare per Villar

(ANSA) - MADRID, 21 LUG - Il consiglio superiore dello sport (Csd) di Madrid ha avviato la procedura verso la sospensione cautelare del presidente della Federcalcio spagnola (Rfe) Angel Maria Villar, arrestato martedì con il figlio Gorka e altri due dirigenti con l'accusa di presunta corruzione. Una decisione potrebbe essere presa la settimana prossima, ha indicato il ministro dello sporto Inigo Mendez de Vigo. Ieri un giudice di Madrid ha convalidato l'arresto di Villar e del figlio ed ordinato il loro ingresso in carcere.

14:55Figlio alpinista muore sul Cervino,madre discute tesi

(ANSA) - TORINO, 21 LUG - "Era la cosa più naturale, giusta e normale da fare. Sono stupita da tutta questa attenzione". Così Cristina Giordana, mamma di Luca, il giovane cuneese morto lo scorso 8 luglio in un incidente di montagna sul Cervino. Il ragazzo aveva appena consegnato la tesi di laurea in Biologia e la madre si è presentata al suo posto per discuterla. Tra le mani un attestato di laurea, del valore simbolico, col nome del figlio e la tesi, un trattato sugli effetti del succo di barbabietola sulla prestazione sportiva ad alta quota. "Con mio figlio ho sempre condiviso tutte le passioni, dalla montagna a quella per lo studio, in un perfetto legame. Per me è normale essere al suo posto", aggiunge la donna, quasi a voler chiudere un cerchio. La laurea "è l'unico titolo di studio che non ho e, forse, c'era un motivo - racconta -, che la tesi di laurea doveva essere quella di Luca...". Luca sognava di scalare il Dhaulagiri, in Nepal. "Il Dhaulagiri adesso è troppo basso - sorride Cristina - ora è andato molto più su". (ANSA).

14:49Gerusalemme: media, ucciso un palestinese

(ANSAmed) - TEL AVIV, 21 LUG - Un palestinese e' stato colpito a morte nel corso di disordini verificatasi nel rione di Ras el-Amud a Gerusalemme est. Lo riferisce il ministero palestinese della sanità, citato da media locali. Una portavoce della polizia israeliana ha replicato che le verifiche del caso sono ancora in corso.

14:46Nuoto: Mondiali, 25 km fondo donne, Bridi è bronzo

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - Arianna Bridi ha conquistato la medaglia di bronzo nella 25 km di fondo ai Mondiali di nuoto a Budapest. Oro alla brasiliana Cunha e argento all'olandese Van Rouwendaal.

14:21Fiorentina: Bernardeschi alla Juve, è fatta

(ANSA) - MOENA , 21 LUG - Juventus e Fiorentina hanno trovato l'accordo per Federico Bernardeschi. Al club viola andranno 40 milioni, più due di bonus, e il 10% del ricavato da una futura cessione del giocatore. Per l'ormai ex numero 10 viola è pronto un contratto di 5 anni a circa 4 milioni netti a stagione, 1,5 in più di quanto proposto a suo tempo dalla Fiorentina. Bernardeschi è stato contestato anche oggi con uno striscione esposto al Franchi a firma '1926', sigla che riconduce al gruppo rappresentativo della curva Fiesole.

Archivio Ultima ora