Recomendaciones de seguridad para padres tecnológicos

Pubblicato il 21 giugno 2016 da redazione

Padres tecnológicos

El Día del Padre es una fecha especial y una gran oportunidad para celebrar regalándoles algo que anhelan. Con el avance de la tecnología es cada vez más común que los presentes estén vinculados a los últimos gadgets del mercado. Muchos padres techies (interesados en la tecnología) esperan ansiosos esta fecha para poder disfrutar de su nueva Tablet o Smartphone.

Ante esta situación, ESET, compañía líder en detección proactiva de amenazas, brinda a los padres tecnológicos, una serie de recomendaciones que deberían implementar para resguardar su privacidad antes de comenzar a utilizar su nuevo dispositivo:

1. Es recomendable configurar el dispositivo para que la opción de bloqueo de pantalla se active en el momento que no se esté utilizando. De esta forma, se evitan accesos no autorizados a través de los cuales se ponga en riesgo la información del dispositivo. Existen diferentes tipos de autenticación, pero lo más eficiente es que el bloqueo sea con contraseña, patrón o huella digital.

2. Las actualizaciones son fundamentales ya que en algunas ocasiones van a definir si el equipo es vulnerable o no. A través de estas, los programadores corrigen errores, que podrían ser fallas de seguridad mediante las cuales un atacante podría ingresar al sistema, vulnerarlo y robar información. Entonces, cada vez que una aplicación informa que una nueva actualización está disponible, es aconsejable leer primero qué problemas corrige y luego proceder a instalarla.

3. Hacer copias de seguridad, o respaldos, de forma periódica es una muy buena práctica, ya que permitirán recuperar la información ante un incidente que la perjudique, borre o corrompa. Se deberá hacer una revisión de qué datos son más sensibles, como por ejemplo, los contactos, la agenda de correo, el calendario y los archivos personales como fotos y videos.

4. Es importante cifrar la información alojada en el dispositivo, ya que al hacerlo, esta queda totalmente ilegible para cualquiera que no posea la clave para descifrarla, que es la misma que desbloquea el equipo.

5. Instalar una solución de seguridad que proteja el dispositivo de códigos maliciosos y que también ayude a eliminar la información de manera remota en caso de robo o pérdida del mismo.

A través de los dispositivos móviles se pueden facilitar muchos aspectos de la vida cotidiana pero si el uso que se les da es el incorrecto y si no se adoptan las medidas necesarias para resguardar la información, se está expuesto a sufrir incidentes de seguridad. Por este motivo, los padres techies deben tomar conciencia de la información que transportan y poner en práctica estas medidas de precaución para evitar consecuencias indeseables.

Para más información, visite el portal de noticias de seguridad de ESET llamado We Live Security: http://www.welivesecurity.com/la-es/

Visíta en: @ESETLA /company/eset-latinoamerica

Acerca de ESET

Desde 1987, ESET® desarrolla soluciones de seguridad que ayudan a más de 100 millones de usuarios a disfrutar la tecnología de forma segura. Su portfolio de soluciones ofrece a las empresas y consumidores de todo el mundo un equilibrio perfecto entre rendimiento y protección proactiva.

La empresa cuenta con una red global de ventas que abarca 180 países y tiene oficinas en Bratislava, San Diego, Singapur, Buenos Aires, México DF y San Pablo. Para obtener más información, visite www.eset-la.com o síganos en LinkedIn, Facebook y Twitter.

Ultima ora

17:22Maltempo Livorno: Nogarin, scuse a città e parenti vittime

(ANSA) - LIVORNO, 20 SET - "Voglio scusarmi davanti alla città e ai parenti delle vittime di questa disgrazia. Voglio scusarmi per il siparietto fuori luogo che ha visto protagonisti me ed il vescovo nel giorno dei funerali di molte delle vittime". Lo ha detto in chiusura del suo discorso il sindaco di Livorno Filippo Nogarin oggi in consiglio comunale nella seduta sulla tragedia che ha colpito la città. "Ho commesso un errore - ha affermato Nogarin - e ho sporcato una giornata di lutto con una polemica sterile, inutile e inopportuna. E dunque chiedo nuovamente scusa a tutti quanti". Nogarin ha poi ricostruito i fatti di quella tragica notte ribadendo di essere stato avvertito dal suo capo di gabinetto.

17:14Richiedente asilo abusa di operatrice, arrestato

(ANSA) - BERGAMO, 20 SET - Un 27enne della Sierra Leone, richiedente asilo, ha abusato di una giovane operatrice culturale di 26 anni a Fontanella, nel Bergamasco. La vicenda è avvenuta ieri all'interno di una cascina che ospita una comunità di richiedenti asilo ed è stato reso noto oggi dal procuratore capo di Bergamo, Walter Mapelli. Il giovane ha chiuso la ragazza in un bagno della comunità, a Fenatica, dove ha abusato di lei. La 26enne ha tentato di difendersi richiamando l'attenzione di due altri stranieri richiedenti asilo che sono intervenuti, hanno sfondato la porta e hanno tentato di bloccare l'aggressore che è però fuggito lanciandosi dal primo piano della cascina. E' stato rintracciato successivamente, e arrestato dai carabinieri per violenza sessuale. La ragazza è stata trasferita all'ospedale di Treviglio. Sul posto i carabinieri di Treviglio, un reparto operativo per i rilievi scientifici e agenti della polizia locale.

17:02Catalogna: Maroni, oggi fra peggiori pagine democrazia

(ANSA) - MILANO, 20 SET - "Su ciò che sta avvenendo in Catalogna condivido totalmente il pensiero di Luca Zaia: è una pagina fra le peggiori per la democrazia". Così il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, sul suo profilo Facebook. Madrid ha fatto arrestare 14 promotori del referendum secessionista.

16:56Minoranze: nuovo comune val di Fassa solo in ladino

(ANSA) - BOLZANO, 20 SET - Il consiglio regionale del Trentino Alto Adige è tornato ad occuparsi della toponomastica monolingue, questa volta però non in tedesco ma in ladino. Un disegno di legge della maggioranza prevede infatti, l'istituzione del nuovo Comune di Sèn Jan di Fassa-Sèn Jan mediante la fusione dei Comuni di Pozza di Fassa-Poza e Vigo di Fassa-Vich, come voluto da un referendum dello scorso novembre. Il consigliere di Alto Adige nel cuore Alessandro Urzì ha criticato la denominazione solo in ladino Sèn Jan, senza l'addizione italiana di S. Giovanni, temendo "un effetto guida anche per l'Alto Adige". Urzì ha espresso dubbi sulla costituzionalità. L'assessore Josef Noggler ha risposto che il referendum non riguardava solo l'unificazione dei comuni ma anche la sua nuova denominazione. Dopo un lungo dibattito il consiglio regionale ha respinto la richiesta di rinvio del ddl, chiesto da Urzì.(ANSA).

16:50Imposte riscosse e non versate, 100 Comuni da risarcire

(ANSA) - BOLOGNA, 20 SET - La Corte dei conti dell'Emilia-Romagna ha condannato Aipa, agenzia italiana per le pubbliche amministrazioni Spa, ora in amministrazione straordinaria e gli ex vertici della società, Daniele Santucci e Maria Grazia Badiali, a risarcire 98 comuni emiliano-romagnoli e due lombardi con 430.597 euro, danno provocato da imposte comunali di pubblicità riscosse e non versate da Aipa, tra 2008 e 2013, agli enti titolari. Si tratta di uno dei versanti contabili di una vicenda che ha avuto nel 2014 risvolti penali, con l'arresto per peculato di Santucci, all'epoca presidente Aipa, condannato con l'accusa di essersi 'intascato' somme dovute a enti in più regioni. L'ex società di riscossione è commissariata da una sentenza del 2016 del tribunale di Milano che ne ha dichiarato lo stato di insolvenza. Dalle indagini della Gdf di Lecco, citate nella sentenza contabile, è emerso che Aipa riscuoteva le imposte versate su conti intestati a Santucci, fondi poi distratti con prelievi per spese personali. (ANSA).

16:29Ius soli: Delrio, ci sia voto coscienza

(ANSA) - ROMA, 20 SET - "Se si è lasciato un voto di coscienza su altre questioni come le unioni civili dove i 5 Stelle hanno ragionato con la loro testa, è possibile astenersi al Senato? I singoli parlamentari non si pongono un tema di fare un voto coscienza su questo? Questo è il senso del mio appello". Così il ministro dei trasporti Graziano Delrio è tornato sul tema di un voto di coscienza sullo Ius soli. "Penso - ha detto a Radio Capital - che in Senato ci siano culture, intelligenze e capacità per valutare con la propria scelta non per ordini di partito. Gli ordini di partito sui diritti a me fanno un po' ridere". All'ipotesi di un voto di fiducia sul tema, il ministro ha risposto: "Penso che sia uno dei risultati cui dobbiamo stare legati, per una questione di diritti. Penso che il Governo, se non vi sarà altra ratio, dovrà valutare e fare questa proposta".

16:27M5s: Di Maio, non ci sono divisioni, programma unico

(ANSA) - GALLODORO (MESSINA), 20 SET - "Sicuramente quello che sta accadendo in questi giorni è utilizzare ogni piccola dichiarazione per enfatizzare delle divisioni. Ma nel M5s non possono esistere divisioni perché il programma è unico per tutti i candidati. Tutti quanti ci rifacciamo alle 5 stelle e intorno a un'idea, a un programma col quale vogliamo andare al governo del Paese. Poi gli iscritti decideranno chi sarà il portavoce". Lo ha detto il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio a margine di un incontro a Gallodoro, nel Messinese. "Si vota, vediamo. Io sono tra i candidati, decideranno gli iscritti a Italia 5 stelle, che non sarà l'arrivo di un percorso, ma di partenza al governo del Paese". E "il candidato premier - ha sottolineato Di Maio - sarà a capo di una squadra di ministri che lavorerà in gruppo con tutti i vari componenti del M5s per ambire al governo".

Archivio Ultima ora