Migranti: Gentiloni, intesa Ue-Turchia funziona, rafforzarla

(ANSA) – ROMA, 21 GIU – L’intesa Ue-Turchia siglata lo scorso marzo “in questi tre mesi ha funzionato, sul controllo dei flussi attraverso la rotta balcanica, adesso bisogna lavorare per una sua piena attuazione”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni dopo un incontro con il ministro degli Affari europei e capo negoziatore turco con l’Ue Omer Celik. Gentiloni ha specificato che “l’associazione Ue-Turchia è la via maestra per risolvere le crisi regionali, il terrorismo, il Daesh, i flussi migratori” ed in quest’ottica bisogna procedere con “l’apertura di nuovi capitoli negoziali e lavorare per l’avvio della liberalizzazione dei visti”. L’adesione della Turchia all’Ue, ha specificato Gentiloni, è un interesse strategico italiano” per la gestione dei flussi migratori, aggredendo anche le cause nei Paesi di provenienza dei profughi.

Condividi: