La sinistra Dem invoca modifiche dell’Italicum, ma il M5s dice no

Pubblicato il 21 giugno 2016 da redazione

New Turin's Mayor, Chiara Appendino of the anti-establishment Five Star Movement (Movimento Cinque Stelle, M5S) political party celebrates her victory with supporters in Turin, Italy, 20 June 2016.  EPA/ALESSANDRO DI MARCO

New Turin’s Mayor, Chiara Appendino of the anti-establishment Five Star Movement (Movimento Cinque Stelle, M5S) political party celebrates her victory with supporters in Turin, Italy, 20 June 2016. EPA/ALESSANDRO DI MARCO

ROMA. – La vittoria di M5s in 19 dei 20 ballottaggi in cui è arrivato in queste amministrative, evoca nel Pd, specie nella minoranza, il fantasma di un risultato analogo anche in una futura elezione politica con l’Italicum, il che spinge diversi parlamentari a proporre un ritocco.

Una ipotesi respinta dal vicesegretario Dem Lorenzo Guerini, a cui fa riscontro la netta indisponibilità di M5s a parlare di questo tema. Il che rende plausibile che il dossier rimanga in freezer almeno sin dopo il referendum costituzionale di ottobre.

Esponenti Pd di diverso orientamento rispetto a Renzi, hanno invitato il segretario-premier a metter mano all’Italicum. “Una riflessione” è stata chiesta da Piero Fassino, che è parte della maggioranza interna, e Pierluigi Bersani ha chiesto a Renzi di annunciare una modifica della legge elettorale addirittura prima del referendum di ottobre.

L’idea è quella di spostare il premio di maggioranza dal partito alla coalizione, per riaprire un dialogo con SI e con i partiti centristi della coalizione, come Sc. Ma questo comporta un cambio di linea politica e non solo di norma elettorale, passando dal partito a “vocazione maggioritaria”, presente nello stesso Statuto del Pd, al buon vecchio centrosinistra, con un Pd baricentro di una coalizione che abbia alla sua sinistra e al centro altri partiti.

Un cambiamento che implica almeno un passaggio congressuale. Non a caso il vicesegretario Lorenzo Guerini ha risposto negativamente alla richiesta di aprire il dossier Italicum: “questa è una legge elettorale che funziona perchè garantisce governabilità e ai cittadini di scegliere”, ha spiegato. Senza contare che affrontare questo tema prima del referendum avrebbe degli effetti imprevedibili. Gli elettori potrebbero intendere il tutto come una smentita anche della riforma costituzionale.

Una modifica la chiedono anche alleati come Scelta Civica o Idv, con Nello Formisano. Pino Pisicchio, presidente del Gruppo Misto ha depositato un ddl che attribuisce il premio alla coalizione e richiede che al ballottaggio, per essere valido, vada a votare il 50% degli elettori, altrimenti si passerebbe al riparto proporzionale dei seggi.

Dalle opposizioni arriva un “niet” all’idea di aprire il confronto. Renato Brunetta è convinto che si debba puntare sul “no” al referendum per affossare anche l’Italicum e Renzi stesso. M5s, spiega Danilo Toninelli, non vuole parlare di temi “politicisti” ma dei problemi concreti che interessano di più i cittadini.

M5s, poi, ha scoperto che l’Italicum gli darebbe chance di vittoria, vista la sua capacità di calamitare i voti, al ballottaggio, degli elettori di centrodestra in chiave “anti-Renzi”.

Infine Roberto Calderoli indica un altro percorso: a suo giudizio la Corte costituzionale dichiarerà l’Italicum incostituzionale (il premio del 55% al solo partito vincente sarebbe “sproporzionato”) e a quel punto il Parlamento dovrebbe rimettervi mano.

Insomma la legge elettorale sembra una suggestione destinata a rimanere nei “pour parler” ma non ad essere affrontata concretamente prima del referendum.

(di Giovanni Innamorati/ANSA)

Ultima ora

23:02Calcio:Montella,ottima vittoria ma non sottovalutare ritorno

(ANSA) - MILANO, 27 LUG - "Il risultato è ottimo ma non ci lascia tranquilli, non possiamo sottovalutare la partita di ritorno, in cui saremo più avanti sul piano fisico e tecnico". Vincenzo Montella commenta così il successo per 1-0 con cui il suo Milan ha vinto l'andata del preliminare di Europa League in trasferta contro i romeni del Craiova. "Non mi potevo aspettare di più, il Craiova ci ha messo in difficoltà perché era più avanti di noi nella preparazione e ha giocatori abili. Mi è piaciuto il modo con cui la squadra si approccia alla sofferenza - ha detto Montella a Sky dopo la partita in Romania -. Siamo stati un po' scolastici. Si sta inserendo qualche calciatore, siamo in costruzione e ci sarà tempo per costruire. Il mio compito è portare avanti più giocatori possibili". Il risultato è stato anche salvato da una prodezza di Gianluigi Donnarumma. "Donnarumma ha fatto una parata importantissima, in un momento decisivo della partita''.

22:24Calcio: Europa League, Craiova-Milan 0-1

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Il Milan batte 1-0 (1-0) la squadra romena del Csu Craiova nella partita di andata del terzo turno preliminare di Europa League. In gol per i rossoneri Rodriguez al 44' pt

21:45Sospeso processo disciplinare a Emiliano

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Sospeso il processo disciplinare al governatore della Puglia Michele Emiliano con invio degli atti alla Consulta. È quanto ha deciso la sezione disciplinare del Csm nel procedimento a Emiliano, magistrato in aspettativa sotto accusa per la sua attività politica come dirigente del Pd. La Consulta dovrà verificare la legittimità costituzionale della norma che prevede come illecito disciplinare per un magistrato, anche se fuori, l'iscrizione ad un partito politico. "Sono molto soddisfatto, avevo più volte detto che c'era un forte dubbio interpretativo e che ci fosse la necessità di un chiarimento. Indipendentemente da come deciderà la Corte Costituzionale, il Csm ha ritenuto che la questione di legittimità da noi sollevata possa avere fondamento". Lo ha detto Michele Emiliano, commentando la decisione della sezione disciplinare del Csm di sospendere il procedimento a suo carico e trasmettere gli atti alla Consulta.

21:03Calcio: Nainggolan, ho dimostrato di voler rimanere

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - "Ho dimostrato quello che ho sempre voluto. Sono contento di continuare insieme". Sono le prime parole di Radja Nainggolan appena apposta la firma sul nuovo contratto che lo legherà alla Roma fino al 2021. Da Boston, dove i giallorossi sono in tournée, ha espresso soddisfazione anche il patron giallorosso James Pallotta: "Siamo felici che Radja si sia impegnato con noi a lungo termine nella fase più importante della sua carriera", ha dichiarato il presidente della Roma. "Nell'ultima stagione - ha concluso Pallotta - si è dimostrato uno dei migliori centrocampisti del mondo e non è stata una sorpresa che il suo nome sia stato accostato a quello di alcuni dei più grandi club europei. Ma non c'è mai stata la possibilità che andasse altrove, ama la Roma e noi siamo felici di averlo qui".

20:49Calcio: Mihajlovic promuove il Toro, felice Belotti resti

(ANSA) - TORINO, 27 LUG - Niente Guingamp per Andrea Belotti. L'attaccante del Torino, che nel ritiro di Bormio si è fermato per un affaticamento muscolare, non partirà per la Francia, dove sabato i granata sono impegnati in amichevole. "Ha avuto un leggero infortunio e non verrà", conferma il tecnico Sinisa Mihajlovic, soddisfatto della permanenza del giocatore. "Il presidente Cairo è stato chiaro, o clausola dall'estero o basta - sottolinea l'allenatore al sito internet del club - e lui è sereno e tranquillo". "Sono felice che sia rimasto con noi. C'è un rapporto di grande stima, fiducia e affetto", osserva il mister. Il mercato, però, è aperto fino alla fine di agosto e potrebbero esserci delle sorprese. "Noi tutti lavoriamo per il bene del Toro - taglia corto Mihajlovic - qui non ci saranno mai musi lunghi". Dopo venti giorni di ritiro, il bilancio dell'allenatore è positivo. "Ho visto impegno, voglia di far bene, applicaizone, generosità.

20:46Calcio: Roma, Nainggolan rinnova fino al 2021

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Radja Nainggolan ha rinnovato il suo contratto con la Roma. Il belga resterà in giallorosso fino al 2021.

20:45Calcio: amichevoli, Sassuolo-Eintracht Francoforte 1-1

(ANSA) - MODENA, 27 LUG - Il Sassuolo ha pareggiato 1-1 in un'amichevole giocata nel pomeriggio a Bressanone (Bolzano) contro i tedeschi dell'Eintracht di Francoforte. Si è trattato dell'ultimo test del ritiro, che ha dato la possibilità a Bucchi di vedere all'opera un ipotetico undici titolare, ma soprattutto di concedere i primi minuti stagionale a Berardi, ultimo arrivato nel ritiro e apparso già in buona condizione. Primo tempo chiuso con il vantaggio dei tedeschi grazie alla rete di Gacinovic al 32'. Nella ripresa il pareggio del Sassuolo con Matri al 25' dopo un assist di Berardi. Il Sassuolo ha schierato nel primo tempo, con il modulo 4-3-3: Consigli, Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli, Duncan; Politano, Falcinelli, Ragusa.

Archivio Ultima ora