Pd: Speranza, prima progetto alternativo, nomi vengono dopo

(ANSA) – BOLOGNA, 25 GIU – Nel Pd “prima pensiamo al progetto, conta un progetto alternativo, i nomi vengono dopo”. Lo ha detto Roberto Speranza, leader della sinistra Pd, a margine dell’assemblea di Sinistradem a Bologna con Gianni Cuperlo, in merito al futuro del partito, che si riunisce in direzione venerdì prossimo. In merito invece alle richieste di una parte del partito di modificare la legge elettorale in vista del referendum, Speranza ha spiegato che “sull’Italicum la mia opinione è chiara e deriva dai miei atti: mi sono dimesso da capogruppo sull’Italicum e non cambio opinione”.

Condividi: