Brexit: Soros, Ue verso disintegrazione irreversibile

(ANSA) – ROMA, 25 GIU – Il voto di giovedì che ha sancito la cosiddetta Brexit, rende “la disintegrazione della Ue praticamente irreversibile”, ha scritto il finanziere e filantropo George Soros, che fu protagonista della speculazione finanziaria contro la lira italiana e la sterlina agli inizi degli anni 1990. “La Gran Bretagna potrà forse star meglio o forse no di altri Paesi lasciando l’Unione Europea, ma la sua economia e la sua gente soffriranno significativamente nel breve e medio termine”, ha affermato Soros in un commento pubblicato online da Project Syndicate in cui sottolinea che “la sterlina è precipitata al suo valore più basso da oltre tre decenni, immediatamente dopo il voto, e i mercati finanziari in tutto il mondo probabilmente rimarranno instabili finché viene negoziato il lungo e complicato processo per il divorzio politico ed economico”. Ma non dobbiamo arrenderci” afferma il finanziere esortando: tutti coloro “che credono nei valori e principi per cui la Ue è stata creata, si devono unire per salvarla”.

Condividi: