Voto Spagna sotto l’effetto Brexit, incognita Podemos

Pubblicato il 25 giugno 2016 da redazione

Party supporters wave flags as Spanish Socialist leader Pedro Sanchez takes to the stage during an election rally on the last day of campaigning, in Madrid, Spain, Friday June 24, 2016. (ANSA/AP Photo/Paul White)

Party supporters wave flags as Spanish Socialist leader Pedro Sanchez takes to the stage during an election rally on the last day of campaigning, in Madrid, Spain, Friday June 24, 2016. (ANSA/AP Photo/Paul White)

MADRID. – Un voto più incerto e complicato che mai, non si sa fino a che punto condizionato dal terremoto Brexit, con un nuovo forte rischio di ingovernabilità da lunedì. Gli spagnoli tornano alle urne appena sei mesi dopo le precedenti politiche del 20 dicembre, che hanno eletto un parlamento frammentato e ingestibile con l’irruzione di più di 100 deputati dei due partiti emergenti Podemos e Ciudadanos.

L’impossibilità di trovare una maggioranza per un nuovo governo costringe il paese a un secondo turno, sperando che fra qualche settimana non sia necessario un terzo. Un incubo dopo 40 anni di tranquilla stabilità all’ombra del bipartitismo Pp-Psoe, ora esploso.

Il partito post-indignado di Pablo Iglesias questa volta punta alla guida del governo di Madrid. Ora alleato a Izquierda Unida, non ha smesso di crescere nei sondaggi. Potrebbe arrivare secondo con il 25% circa e fra 80 e 90 deputati, su 350, dietro al Pp di Mariano Rajoy, dato al 28-30% con 115-125 seggi, ma, salvo sorprese, davanti al Psoe di Pedro Sanchez, che potrebbe fermarsi sul 21% e sugli 80-85 deputati. Ciudadanos di Albert Rivera sarebbe, secondo gli ultimi sondaggi, attorno al 15% con 38-40 seggi.

Iglesias punta a diventare il premier di un governo di sinistra con i socialisti, in alternativa alla Gran Coalición che vorrebbe Rajoy, se ci saranno i numeri.

Ma sul voto degli spagnoli ora planano due grandi incognite. Da che parte si porterà il 20% circa di elettori ancora indecisi, e che impatto avrà il cataclisma Brexit, che ha messo l’Europa ko, innescando timori quasi apocalittici per l’Ue.

Le ultime battute della campagna sono state condizionate da un “tutti contro Podemos”: cavalcando l’emozione suscitata dall’uscita di Londra dall’Ue, “Pp, Psoe e Ciudadanos, titola El Mundo, hanno caricato contro Podemos”, accusato di essere anti-euro, in base a precedenti dichiarazioni di Iglesias, populista come gli euroscettici inglesi, e di volere spaccare la Spagna, come il Regno Unito l’Ue con un referendum sull’indipendenza della Catalogna.

Rajoy spera in un voto del panico, in un ritorno elettorale favorevole al Pp dell’ansia suscitata dalla Brexit, che spinga gli elettori a votare per la sicurezza. Il Psoe di Sanchez in un ripensamento degli indecisi che scongiuri il sorpasso di Iglesias.

“L’idea generale è che l’uscita di Londra dall’Ue dovrebbe danneggiare Podemos e favorire il Pp” scrive El Mundo. Ma in realtà nessuno sa come potrà pesare, se peserà, sugli elettori lo shock del referendum inglese.

Sorpasso o meno, i socialisti, anche se i sondaggi fanno prevedere un loro possibile nuovo peggiore risultato storico, potrebbero essere dopo il voto l’ago della bilancia, l’elemento determinante per la formazione o meno di un nuovo governo.

Con Rajoy in una Gran Coalición, ma probabilmente senza Sanchez, o con Iglesias, in un governo del cambiamento probabilmente a guida Podemos. Una incognita che il segretario Psoe si è ben guardato dallo sciogliere prima del voto, lasciando totale suspence almeno fino a lunedì.

(di Francesco Cerri/ANSA)

Ultima ora

10:24Giappone: un morto in eruzione vulcano

(ANSA) - TOKYO, 23 GEN - Un soldato è morto a causa dell'eruzione del vulcano Kusatsu-Shirane, nella prefettura giapponese centro-orientale di Gunma, tornato così attivo oggi per la prima volta dal 1983. Il risveglio del vulcano, situato vicino a un resort sciistico, ha causato una valanga e la fuoriuscita di cenere e sassi che hanno colpito numerose persone. I feriti sono 16. L'eruzione e' avvenuta alle 9:59 locali (l'1:59 in Italia). Il soldato che ha perso la vita era impegnato in un allenamento di sci insieme ad altri militari, cinque dei quali sono rimasti feriti.

10:23Camorra: clan Moccia, 45 ordinanze custodia

(ANSA) - NAPOLI, 23 GEN - Agenti della Dia, della squadra mobile di Napoli e carabinieri del Nucleo investigativo di Castello di Cisterna, anche con l'ausilio della GdF, stanno eseguendo 45 ordinanze di custodia in carcere emesse nell'ambito di una inchiesta della Dda sulle attività del clan Moccia, attivo in ampie aree dell'hinterland settentrionale. Gli investigatori hanno ricostruito il gruppo di vertice del clan, tra i quali Luigi e Teresa Moccia, Filippo Iazzetta e Anna Mazza,la 'vedova della camorra', morta negli anni scorsi.

10:15Terremoti: scossa magnitudo 6 in Indonesia

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Una forte scossa di terremoto, di magnitudo 6, e' stata registrata questa mattina in Indonesia, davanti alla costa meridionale di Giava: lo riporta l'Istituto geofisico americano (Usgs). L'epicentro del terremoto e' stato localizzato circa 40 chilometri a sud di Binuangeun, ad una profondità di 43,9 chilometri. Per ora non si hanno notizie di un rischio tsunami.

10:10Gb: fuga di gas a Londra, migliaia evacuati

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Circa 1.450 persone sono state evacuate durante la notte da un night club e un hotel nella West End di Londra - il cuore turistico della capitale - a causa di una fuga di gas: lo riporta la Bbc online, che cita i vigili del fuoco. Tutte le strade della zona di Charing Cross - dove si trova l'omonima stazione ferroviaria, una delle principali del Paese - sono state chiuse e si registrano forti disagi durante l'ora di punta di questa mattina. "Alti livelli di gas naturale sono stati rilevati nell'atmosfera", ha detto un portavoce dei vigili del fuoco di Londra. La fuga di gas e' stata provocata dalla rottura di una conduttura, di cui non si conoscono ancora le cause.

09:57‘Ndrangheta: fermato presunto reggente cosca emiliana

(ANSA) - BOLOGNA, 23 GEN - I carabinieri di Modena hanno fermato il nuovo presunto reggente della 'Ndrangheta emiliana: Carmine Sarcone, 39 anni, indagato per associazione mafiosa, fratello di Nicolino e Gianluigi Sarcone, entrambi arrestati nell'operazione 'Aemilia' del 2015. Il primo,condannato a 15 anni, era ritenuto il capo dell'organizzazione autonoma emiliana, collegata alla cosca Grande Aracri di Cutro dove è stato eseguito questo fermo di indiziato di delitto, il primo emesso dalla Dda di Bologna per questo reato. Decine le perquisizioni in corso. Le indagini hanno consentito di trovare riscontri alle dichiarazioni di vari collaboratori di giustizia e sono state dimostrate la gestione diretta di attività e patrimonio illecito, la partecipazione alle riunioni, durante le quali, per le indagini, erano pianificati i crimini della cosca e venivano prese decisioni per rafforzarla. Carmine avrebbe avuto il ruolo di rappresentante dei fratelli detenuti, con compiti direttivi e di dirimere i contrasti interni alla.

05:19Filippine: Eruzione vulcano Mayon, evacuazione di massa

(ANSA) - MANILA, 23 GEN - Sempre più intensa l'attività del vulcano Mayon, il più attivo delle Filippine, che sta eruttando fontane di lava mentre pennacchi di cenere alti fino a 700 metri escono dal cratere. Le autorità hanno avvertito che potrebbe essere imminente una violenta eruzione e hanno innalzato il livello di allerta a 4 su una scala di cinque. Oltre trentamila persone sono fuggite dai villaggi della provincia di Albay, dove si trova il vulcano, e hanno trovato rifugio negli alloggi dei centri di evacuazione predisposti dalle autorità. Secondo l'Istituto filippino di vulcanologia e sismologia, un'eruzione esplosiva potrebbe verificarsi entro poche ore. E' considerata di pericolo l'area fino a 8 km dal cratere, dove vivono migliaia di persone. Il fiume di lava ha già raggiunto i villaggi più vicini, colpiti anche da una pioggia di rocce e detriti. Al momento non si segnalano né morti né feriti. Molti voli sono stati cancellati, e l'intera area è stata interedetta al traffico aereo.

01:14Calcio: Liverpool battuto dall’ultima in classifica

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Una settimana dopo aver inflitto al Manchester City, dominatore della Premier League, la sua prima sconfitta in campionato, il Liverpool è riuscito nell'impresa di andare a perdere (1-0) sul campo dello Swansea, ultima in classifica, nel posticipo del 24/o turno. Si è così interrotta la striscia di 18 risultati utili consecutivi della formazione allenata da mister Jurgen Klopp, tra tutte le competizioni. La rete di Alfie Mawson, al 40', ha siglato uno dei risultati più inattesi della stagione e lasciato il Liverpool in quarta posizione, a -3 dal Chelsea.

Archivio Ultima ora