Voto all’Onu: Italia in Consiglio di Sicurezza, l’ora della verità

Pubblicato il 27 giugno 2016 da redazione

onu

NEW YORK. – Paese fondatore dell’Unione Europea, membro della Nato e soprattutto unico candidato del Mediterraneo: sono questi gli elementi su cui l’Italia punta per conquistare il suo settimo mandato nel Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. L’appuntamento è martedì alle 10 locali (le 16 di Roma) in Assemblea Generale, per il rinnovo di cinque dei dieci seggi non permanenti relativo al biennio 2017-2018, tra cui i due posti attribuiti quest’anno ai Paesi dell’Europa Occidentale dove sono in lizza Italia, Svezia e Olanda.

Gli altri tre scranni sono appannaggio uno dell’Africa, uno dell’area Asia-Pacifico, e uno di America Latina e Caraibi.

Con la crisi libica, il conflitto in Siria, il fenomeno di migranti e rifugiati, e con una Europa che vede il suo baricentro necessariamente spostato un po’ più a sud, l’Italia tende a collocarsi come osservatorio privilegiato del Mediterraneo.

E a otto anni dalla fine dell’ultimo mandato, punta ad occupare un seggio non permanente nell’organo esecutivo del Palazzo di Vetro a partire dal prossimo 1 gennaio, con un’agenda che oltre ai tradizionali punti di forza racchiude anche nuove e importanti sfide.

In aula per l’election day, ad affiancare il team della Rappresentanza Permanente al Palazzo di Vetro guidata dall’ambasciatore Sebastiano Cardi, ci sarà il ministro degli esteri Paolo Gentiloni, preceduto nei giorni scorsi dal suo vice Mario Giro e dal sottosegretario agli Esteri Vincenzo Amendola.

L’Italia, che ad oggi ha ottenuto sei mandati in Consiglio di Sicurezza, il primo dei quali nel 1959-1960, ha tra i punti di forza del suo programma la collocazione geografica nel cuore del Mediterraneo, ponte tra Est e Ovest, Nord e Sud del mondo.

In particolare se inquadrata nelle recenti crisi in atto nell’area, a partire da quella dei migranti al caos libico, dalla guerra in Siria e all’instabilità del Mali e del Sahel. Poi c’è l’impegno di lunga data nel peacekeeping, che vede l’Italia primo Paese contributore di caschi blu tra gli Occidentali e nella top ten dei finanziatori globali. E ancora l’attenzione ai rischi causati dal cambiamento climatico e le ripercussioni sulla pace e sicurezza internazionale.

“Quando un grande Paese come l’Italia siede in Consiglio di Sicurezza è sempre un bene per l’organo Onu, che ne acquista in autorevolezza”, spiega alla vigilia del voto da New York il sottosegretario allo Sviluppo Economico Ivan Scalfarotto.

“Siamo membri del G7 e del G20, uno dei fondatori dell’Unione Europea, e in questo momento siamo una luce di stabilità in una Europa molto instabile”, ha aggiunto.

Per quanto riguarda i possibili sostenitori alla candidatura, tradizionalmente l’Italia ha legami forti con i Paesi africani, rappresentando la porta d’ingresso in Europa, con l’America Latina per motivi culturali e di migrazione, ma ha anche ottime relazioni con il mondo arabo e con i paesi Nato, senza contare la partnership ventennale con le Piccole Isole del Pacifico.

Anche nell’ambito dei cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza (Usa, Russia, Cina, Gran Bretagna e Francia) la percezione è quella di un generale sostegno alla candidatura dell’Italia, sebbene non si espongano mai con promesse di voto.

(di Valeria Robecco/ANSA)

Ultima ora

11:28Siria: ribelli, disponibili a prolungamento colloqui Astana

(ANSA) - MOSCA, 24 GEN - Le trattative di Astana sulla crisi siriana potrebbero proseguire anche domani e quindi oltre i due giorni inizialmente previsti: lo sostiene il portavoce della delegazione dell'opposizione, Osama Abu Zeid. "Se i paesi garanti (Russia, Turchia e Iran, ndr) dicono di aver bisogno di piu' tempo, di un giorno in piu', saremo d'accordo", ha dichiarato Osama Abu Zeid. "Non siamo venuti qui per appena due giorni, abbiamo un obiettivo che deve essere raggiunto", ha poi aggiunto. Oggi si svolge la seconda giornata dei colloqui iniziati ieri nella capitale kazaka.

11:28Trump: Senato conferma Mike Pompeo capo della Cia

(ANSA) - WASHINGTON, 24 GEN - Mike Pompeo è il nuovo capo della Cia. La sua nomina è stata confermata dal Senato Usa, con 67 voti a favore e 30 contro (quasi tutti democratici). Donald Trump ha blindato così il settore della sicurezza della sua amministrazione, dopo la conferma del capo del Pentagono, James Mattis, e del consigliere per la sicurezza nazionale, Michael Flynn. Di origini italiane (è membro dell'Italian American Congressional Delegation), laureato in legge ad Harvard, Pompeo ha prestato servizio nell'esercito per qualche anno e successivamente ha lavorato come avvocato e imprenditore nel settore aerospaziale prima di entrare in politica con il Partito Repubblicano. Ex deputato del Kansas, 54 anni, è un esponente dei Tea Party. Membro a vita della National Rifle Association, è stato tra i più convinti oppositori all'Obamacare ed è contrario alla chiusura di Guantanamo. Pompeo è inoltre noto per essere stato tra i sostenitori del programma di sorveglianza dell'Nsa rivelato da Edward Snowden.

11:27Bild, jihadisti pronti ad attacchi chimici in Germania

(ANSA) - BERLINO, 24 GEN - Il governo federale tedesco e l'Anticrimine mettono in guardia, in un rapporto, contro il pericolo di possibili attacchi chimici da parte dei terroristi. Lo scrive la Bild di oggi. Attentatori islamisti "avrebbero intenzione e sarebbero già in grado di reperire e impiegare grandi quantità di sostanze chimiche", scrive la Bka nel documento. Come "opzione realistica" viene indicata l'attacco chimico all'acqua potabile delle case di più famiglie, o a generi alimentari.

11:14Italicum: si è aperta udienza Corte Costituzionale

(ANSA) - ROMA, 24 GEN - E' iniziata in Corte Costituzionale l'udienza pubblica per l'esame dell'Italicum: la Consulta dovrà valutare la legittimità del ballottaggio, del premio di maggioranza, dei capilista bloccati, delle multicandidature con l'opzione del candidato di scegliere in quale collegio essere eletto. I rilievi su questi aspetti sono contenuti in cinque ordinanze giunte dai tribunali di Messina, Torino, Perugia, Genova e Trieste. A promuovere i ricorsi un pool di avvocati: tra loro Felice Besostri, che fu già al centro dell'azione contro il Porcellum, poi dichiarato incostituzionale. Tredici i giudici presenti nell'aula della Consulta: relatore è Nicolò Zanon, che illustrerà la causa. Poi parleranno gli avvocati anti-Italicum e a seguire l'avvocato generale dello Stato, Massimo Massella Ducci Teri, che difenderà l'Italicum per conto della Presidenza del Consiglio. La decisione sarà presa dopo la camera di consiglio a porte chiuse dei giudici. E' attesa stasera, ma potrebbe anche slittare a domani.

11:12Finto bracciante assaltava i Tir,sequestro da 2 mln a Andria

(ANSA) - BARI, 24 GEN - Dichiarava redditi esigui come bracciante agricolo, ma in realtà era milionario. Per questo i carabinieri hanno sequestrato beni per due milioni di euro ad Antonio Agresti, di 45 anni, di Andria, accumulati - secondo i militari - grazie ad alcune spettacolari rapine compiute nel Nord Italia da una banda che agiva armata anche con kalashnikov. Tre assalti ai portavalori sulla A9, in provincia di Como, fruttarono ai rapinatori 1,5 milioni in contanti e 2,5 quintali in lingotti d'oro, per un valore di quasi 10 milioni, oltre a gioielli per mezzo milione. Proprio un lingotto da sei chili, del valore di 200mila euro, fu stato trovato nel vano ascensore, nel 2013, durante una perquisizione a casa dell'uomo, condannato alla pena definitiva di 20 anni per rapina. Il sequestro di oggi riguarda una villa di lusso, 3 uliveti, un'auto, un motociclo e cinque conti correnti. Nella villa, oltre all'ascensore interno, c'era un grande vasca idromassaggio e un copri water in pelle imbottita tempestato di pietre decorative. (ANSA).

11:03Scuola: bambina 8 anni travolta da porta del bagno

(ANSA) - LECCO, 24 GEN - Una bambina di otto anni è stata ricoverata per trauma cranico e la frattura di una tibia, travolta da una porta a seguito di un incidente avvenuto ieri in una scuola primaria di Merate, centro della Brianza in provincia di Lecco. In base a una prima ricostruzione dell'accaduto frutto delle testimonianze dei bambini, la piccola si sarebbe recata in bagno, chiudendo la porta e venendo però travolta a seguito del distacco dai cardini. La bambina è stata ricoverata nel vicino ospedale sotto osservazione. Le sue condizioni sono state definite sotto controllo. Anche il sindaco della cittadina si è recato a farle visita per portarle conforto. Sono stati disposti accertamenti sull'accaduto.

10:47Tempo: previsioni delle ore 9 per domani

(ANSA) - ROMA, 24 GEN - 3bmeteo.com comunica le previsioni del tempo sull'Italia per la giornata di domani. Al Nord generali condizioni di bel tempo salvo qualche addensamento innocuo sulla Romagna. Temperature in leggera diminuzione, massime tra 6 e 10. Al Centro in gran parte soleggiato sulle regioni tirreniche, variabilità ma senza fenomeni significativi sulle adriatiche. Piogge in Sardegna. Temperature stabili, massime tra 7 e 12. Al Sud variabilità con qualche pioggia su nord Sicilia, Calabria ionica, Basilicata e Adriatico. Maggiori aperture altrove specie Campania. Temperature stazionarie, massime tra 10 e 13. (ANSA)

Archivio Ultima ora