Terrorismo: ricercatrice fermata torna in carcere

(ANSA) – PALERMO, 28 GIU – La Corte di Cassazione, confermando la decisione del tribunale del riesame di Palermo, ha disposto il carcere per Kadga Shabbi, ricercatrice universitaria libica fermata a dicembre per istigazione a delinquere in materia di reati di terrorismo. Il gip aveva rigettato la richiesta di carcere della procura disponendo obbligo dimora. Contro il provvedimento aveva fatto appello la Procura, ma contro la decisione del tribunale del riesame, che accoglieva tesi Pm aveva fatto ricorso in Cassazione la difesa.

Condividi: