Dieci a processo per combattimenti tra cani

(ANSA) – MILANO, 29 GIU – Sei proprietari di cani di razza Dogo argentino residenti in Lombardia, Umbria e Campania, alcuni dei quali registravano con telecamere e cellulari i combattimenti, sono stati rinviati a giudizio con citazione diretta dal pm di Urbino Simonetta Catani per i reati di combattimento, uccisione e maltrattamento di animali. Tra questi, tre allevatori residenti nelle province di Perugia e Milano. A Processo anche il gestore di un allevamento di cinghiali di Cagli (Pesaro e Urbino) dove il 3 maggio 2014 è avvenuto uno dei combattimenti, per il quale, grazie ad un video e a testimonianze oculari, è stato possibile accertare l’identità dei partecipanti ed il modus operandi del gruppo. Le indagini sono state condotte dal Corpo forestale dello Stato della sezione di pg del Tribunale di Urbino, con i Nuclei investigativi di Polizia Ambientale e Forestale di Pesaro Urbino, Perugia, Milano, Lecco, Pavia e dagli uomini del Nucleo Investigativo per i reati in danno agli animali (Nirda) di Roma.

Condividi: