Adozioni, in forte calo quelle internazionali

(ANSA) – ROMA, 29 GIU – Le adozioni, specie quelle internazionali, sono “in forte calo”. Inoltre, un dato che colpisce è che il 30% di coloro che ottengono l’idoneità ad adottare, dopo lunghi e delicati accertamenti, “poi non la utilizza”. E’ un quadro sconfortante quello delineato da Mario Zevola, presidente del Tribunale dei minori di Milano, nel corso di un’audizione alla commissione Giustizia della Camera. Gli ultimi dati forniti dalla commissione Adozioni internazionali (Cai) parlano di 2.211 minori stranieri adottati in Italia nel 2015. Nel 2010 erano stati 4.130. Zevola ha sottolineato come probabilmente nell’iter adottivo ci siano elementi che scoraggiano fortemente chi vuole adottare. Ha anche rilevato come il 20-30% delle coppie ritenute non idonee presenta appello contro la decisione del tribunale e nel 70% dei casi la corte d’appello accoglie il ricorso. Purtroppo però, ha sottolineato il giudice, andando a guardare i casi di fallimento adottivo “ci si accorge che l’idoneità dei genitori era stata dichiarata in appello”.

Condividi: