Recuperato il relitto del grande naufragio, circa 700 morti

Pubblicato il 29 giugno 2016 da redazione

Naufragio 2015, recuperato relitto, i morti furono circa 700

Naufragio 2015, recuperato relitto, i morti furono circa 700

CATANIA. – “Tutte le marre (ganci di metallo, ndr) sono regolarmente chiuse, piano piano ci prepariamo a salpare…”, “siamo in sollevamento con il relitto dentro il modulo…”. Scatta l’applauso liberatorio dentro la nave Ievoli Ivory.

Nella sala comando abbracci e pacche per tutti: finalmente è stato recuperato il relitto del peschereccio che ha fatto naufragio il 18 aprile 2015, nel Canale di Sicilia, a 100 miglia dalla Sicilia e a 40 dalla Libia, a una profondità di 370 metri.

Al suo interno ci sarebbero i corpi di circa 700 migranti, che erano stati stipati nell’imbarcazione da trafficanti di persone e di vite umane senza scrupoli, per quella che è una delle più grandi tragedie del Mediterraneo. Solo 28 i sopravvissuti, compresi il presunto ‘capitano’ e il ‘mozzo’ del peschereccio che sono sotto processo davanti al Gup di Catania.

Dallo scorso anno il ministero della Difesa, su input del governo, ha costituito una task force guidata dalla Marina Militare per il recupero del relitto e per avviare l’identificazione delle vittime. Il maltempo ha frenato i lavori, imponendo degli ‘stop and go’.

Da nave Ievoli Ivory nei giorni scorsi è stato calato il ‘modulo’, un grande telaio meccanico che è stato poggiato in mare in modo da fare da ‘cornice’ rettangolare al relitto. Poi, nella sala comando, una sorta di sala gioco con decine di schermi, mossi da dei joystick sono state attivate delle marre che hanno bloccato, ancorandolo al modulo, il peschereccio.

“Un’operazione non facile – spiega un operatore da nave Ievoli Ivory – perché la visibilità già bassa è diventata scarsissima quando è stato appoggiato sul fondo anche il modulo. L’unico punto di riferimento per il pilota è stato soltanto e unicamente il sonar”.

Poi è cominciato lento il sollevamento. A cinque metri dal fondo il primo grande applauso: “siamo in sollevamento con il relitto dentro il modulo…”. E’ difficile contenere la soddisfazione e la commozione. Ma non è finita.

Adesso arriva un’altra parte difficile: il sopralluogo. Per primi entreranno in azione i vigili del fuoco. “Occorre controllare la consistenza strutturale del relitto – spiega l’ispettore Paolo Quattropani del comando provinciale dei pompieri di Siracusa – e lo stato di conservazione dei corpi e allo stesso tempo fare una prima stima numerica delle vittime che sono nel relitto. Il nostro obiettivo principale è alzare al massimo il livello di sicurezza all’interno dell’imbarcazione”.

Anche perché il relitto ha dato qualche segnale di cedimento dopo la salita. Oltre al recupero delle salme. Corpi che, già dal giugno del 2015, su indicazione della presidenza del Consiglio, la Marina Militare con una complessa operazione ha cominciato a recuperare grazie a veicoli a comando remoto che si sono immersi nelle profondità del Mediterraneo. Da allora sono stati prelevati dal relitto oltre 169 cadaveri.

Sul posto sono state schierate nave Anteo, che ospita la base di comando, nave San Giorgio, per la sicurezza, nave Alghero, per il recupero di eventuali salme fuori dal relitto, e nave Tremiti, per il trasporto container. Adesso il peschereccio, congelato con dell’azoto liquido, viene condotto nel porto di Augusta dove, il ministero della Difesa, attraverso Marisicilia, ha fatto realizzare una ‘cittadella’ operativa, che vede all’opera 150 persone al giorno.

E lì vicino, sul Pontile Marina Militare di Melilli del Comando Marittimo Sicilia, domani alle 11 si terrà una conferenza stampa sull’operazione. Sarà spiegato, tra l’altro, che i corpi saranno esaminati da esperti sanitari di varie università coordinati dalla dottoressa Cattaneo del Labanof del dipartimento di Medicina legale dell’università di Milano, allo scopo di acquisire informazioni utili a creare un network a livello europeo che permetta di risalire all’identità dei corpi attraverso l’ incrocio dei dati.

L’attività disposta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri è resa possibile grazie alla sinergia tra i ministeri di Difesa, Interno, Salute e dell’Istruzione in collaborazione con il Commissario Straordinario per le persone scomparse, la Prefettura di Siracusa e la Procura di Catania.

Il modulo di recupero è stato progettato e realizzato dalla Impresub-Diving and Marine Contractor di Trento.

(di Mimmo Trovato/ANSA)

Ultima ora

09:43Calcio:Mondiali 2018, Cile-Venezuela 3-1, Sanchez record gol

(ANSA) - ROMA, 29 MAR - Allo stadio Monumental di Santiago il Cile ha battuto per 3-1 il Venezuela in una partita del girone sudamericano di qualificazione ai Mondiali del 2018. Alexis Sanchez ha aperto le marcature al 4'. Grazie alla rete l'attaccante dell'Arsenal, ex Udinese, ha raggiunto Marcelo Salas a 37 gol come maggior cannoniere di sempre della 'Roja'. Sanchez avrebbe anche potuto scavalcare Salas se il portiere del Venezuela Farinez non gli avesse respinto un rigore al 75'. Sanchez ha comunque poi propiziato anche gli altri due gol del Cile, entrambi segnati da Esteban Paredes al 7' e al 23'. Per il Venezuela ha accorciato le distanze Rondon al 63'.

09:38Mondiali 2018: squalifica Messi, interviene anche Macri

(ANSA) - BUENOS AIRES, 29 MAR - Sulla pesante squalifica di Lio Messi da parte della Fifa si muove anche il presidente argentino Mauricio Macri, che ha definito ''esagerata'' la misura. ''Avergli dato il massimo, tra una e quattro gare... un'esagerazione, speriamo si possa appellare e ridurre questa condanna. E' terribile'', ha commentato il presidente dall'Olanda, dove si trova in visita.

09:38Morti marito e moglie, forse omicidio-suicidio

(ANSA) - NAPOLI, 29 MAR - Un probabile caso di omicidio-suicidio è avvenuto a Santa Maria Capua Vetere (Caserta), in via Della Valle, dove i carabinieri nella notte sono intervenuti rinvenendo sul selciato il corpo senza vita dell'80enne Gennaro Merola: si sarebbe lanciato dal balcone dell'abitazione al primo piano in cui risiedeva. In casa, é stato invece trovato nel letto, il cadavere della moglie, Gerarda Di Pietro di 77 anni. La donna aveva evidenti lesioni al volto causate da un probabile corpo contundente.

09:36Calcio: Mondiali 2018, Ecuador-Colombia 0-2, in gol Cuadrado

(ANSA) - ROMA, 29 MAR - La Colombia ha battuto l'Ecuador a Quito per 2-0 in una partita del girone sudamericano di qualificazione ai Mondiali del 2018. Le reti sono state segnate dal madridista James Rodriguez al 19' e dallo juventino Juan Cuadrado al 33'. I 'cafeteros' sono così tornati a vincere a Quito, a 2.850 metri di altitudine, dopo oltre 20 anni. L'ultimo successo risaliva infatti all'ottobre 1996 nelle qualificazioni ai Mondiali di Francia 1998 e la nazionale dell'allora ct Francisco 'Pacho' Maturana si era imposta per 1-0 grazie ad un gol di Faustino Asprilla, che vestiva la maglia del Parma.

05:58Trump: Melania padrona di casa a cena con senatori

WASHINGTON - Rara apparizione della first lady Melania Trump in una occasione ufficiale alla Casa Bianca ospitando da padrona di casa una cena con i senatori, sia repubblicani sia democratici. ''E' stato un grande piacere aprire le porte della Casa Bianca agli stImati membri del Senato degli Stati Uniti, insieme con consorti e ospiti'', ha detto intervenendo in apertura dell'evento.

05:54Trump: Clinton rompe silenzio,”su sanita’ vittoria di tutti”

WASHINGTON - ''Una vittoria per tutti gli americani''. Cosi' la ex candidata presidenziale Hillary Clinton ha descritto la mancata approvazione della legge sulla Sanita' dopo che i repubblicani non hanno trovato il consenso e quindi i voti necessari al Congresso provocando cosi' il fallimento della proposta appoggiata dalla Casa Bianca, e si tratta del commento 'piu' politico' che la ex segretario di Stato si e' concessa fino ad ora dopo la sconfitta di novembre con l'elezione di Donald Trump presidente.

05:49Trump a senatori a Casa Bianca, ‘spero in lavoro bipartisan’

WASHINGTON - Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump riceve i senatori per una cena alla Casa Bianca e sembra lanciare un appello per un ''lavoro bipartisan'', su diversi temi, a partire dalla legge sulla Sanita'. ''So che troveremo presto un accordo sulla Sanita''', ha detto. ''Faremo un ottimo lavoro e speriamo comincera' ad essere anche bipartisan visto che vogliamo tutti la stessa cosa''.

Archivio Ultima ora