Tensioni tra Roma e Berlino sulle banche. Renzi, non vogliamo cambiarle

Pubblicato il 30 giugno 2016 da redazione

German Chancellor Angela Merkel (C) speaking alongside French President Francois Hollande (L) and Italian Prime Minister Matteo Renzi at a press conference, after meetings in the wake of Britain's referendum vote to leave the EU, in Berlin, Germany, 27 June 2016.  EPA/KAY NIETFELD

German Chancellor Angela Merkel (C) speaking alongside French President Francois Hollande (L) and Italian Prime Minister Matteo Renzi at a press conference, after meetings in the wake of Britain’s referendum vote to leave the EU, in Berlin, Germany, 27 June 2016. EPA/KAY NIETFELD

BRUXELLES. – Il panico da Brexit non aiuterà a lanciare un salvagente alle banche italiane. Mentre il presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker sembrava aprire alla possibilità di trovare una strada più semplice del ‘bail in’ per aiutare il settore italiano, la cancelliera Angela Merkel gela ogni aspettativa: “Non possiamo ridiscutere ogni due anni le regole del settore bancario”, ha detto parlando proprio del caso italiano.

Ma il premier Matteo Renzi chiarisce che “nessuno vuole cambiare le regole” europee sulle banche, e rassicura i cittadini che anche con questo quadro regolatorio “saremmo in condizioni di proteggere i denari dei correntisti”. E non risparmia una frecciata alla Merkel: “L’ultima che non ha rispettato le regole in Europa è stata la Germania nel 2003, e l’Italia di Berlusconi glielo consentì”.

Renzi, che a margine del summit europeo sulla Brexit ha parlato con Juncker proprio della situazione delle banche italiane, raccogliendo ampia disponibilità, è consapevole che l’Italia ha “perduto l’occasione di intervenire in modo strutturale, come ha fatto la Germania intorno al 2010-2011”, quindi è “inutile piangere sul latte versato perché non possiamo farlo adesso che le regole sono diverse”.

Qualunque intervento statale a sostegno degli istituti in sofferenza dovrebbe infatti rispettare la direttiva BRRD che impone di distribuire le perdite sugli investitori (azionisti e obbligazionisti junior). Circostanza che, nel caso del salvataggio delle 4 banche, si è rivelata dannosa per i risparmiatori che avevano sottoscritto prodotti non sicuri e hanno visto andare in fumo i propri risparmi.

E’ per questo che il Governo vorrebbe trovare un modo alternativo al ‘bail in’ per aiutare le banche sotto stress sui mercati, in un clima ancora incerto per l’Italia dove la fiducia economica è scesa, registrando il peggior calo dell’Eurozona.

Bruxelles monitora la situazione del settore creditizio italiano ma per ora non vede rischi, come ha ribadito lo stesso Juncker. La Commissione guarda ai test sulla liquidità e ai CDS più che ai mercati azionari – che peraltro si sono calmati – e per questo non ritiene giustificato alcun allarmismo.

Ciononostante dialogherà con l’Italia per valutare un eventuale intervento che non violi né le regole sugli aiuti di Stato né la direttiva BRRD. La strada è stretta, ma ci sono alcune eccezioni alla regola che potrebbero essere sfruttate.

Del resto, un cambiamento delle norme è malvisto anche dalla Banca centrale europea: “Se le regole sul bail in vengono tenute in sospeso, allora è veramente la fine dell’unione di mercato come la conosciamo”, ha detto Benoit Coeure’, membro del comitato esecutivo della Bce.

(di Chiara De Felice/ANSA)

Ultima ora

10:23Aggredito sacerdote Reggio Calabria, è grave

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 24 MAG - Un sacerdote, don Giorgio Costantino, è stato aggredito e malmenato da alcune giovani non identificati, nella notte a Reggio Calabria. Don Giorgio, parroco della Madonna del Divino Soccorso, sarebbe stato malmenato dal gruppo di giovani che aveva richiamato dopo che questi si erano introdotti in un locale della parrocchia forzando il cancello d'ingresso. Attualmente il sacerdote che è stato soccorso e trasportato in ospedale si trova ricoverato in prognosi riservata. Ha riportato un ematoma alla testa e dovrebbe essere, in queste ore, sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno avviato le indagini per risalire agli autori dell'aggressione.(ANSA).

09:40Migranti sfruttati, arrestati coniugi del Bangladesh

(ANSA) - VENEZIA, 24 MAG - Una coppia di coniugi del Bangladesh, titolari di una impresa agricola nel veneziano, sono stati arrestati dai carabinieri in esecuzione di un ordine di custodia cautelare per riduzione in schiavitù di connazionali costretti a lavorare per oltre 12 ore al giorno nei campi senza mai un giorno si riposo e senza alcuna retribuzione. I due sono accusati anche di minaccia aggravata nei confronti dei lavoratori e favoreggiamento della permanenza in Italia di persone senza permesso.

09:31Card. Bagnasco, grande onore per me aver servito la Cei

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - "E' stato per me un grande onore e una grande grazia poter servire, come meglio ho saputo, la nostra Conferenza che ha il dono di un legame unico con il Vescovo di Roma, il Papa. Insieme abbiamo servito le nostre Chiese e il nostro amato Paese. Come sempre, ci affidiamo alla Vergine Maria, la grande Madre di Dio e della Chiesa". Lo ha detto il Card. Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente uscente della Cei, al termine dell'omelia della messa di conclusione dell'assemblea generale dei vescovi italiani, ultimo atto prima della nomina da parte di Papa Francesco del nuovo presidente. "E grazie per l'esempio, la parola saggia, l'amore alla Chiesa, che in questi dieci anni ho sempre visto in tutti e in ciascuno", ha aggiunto Bagnasco. E' attesa nelle prossime ore la nomina del nuovo presidente Cei da parte del Papa dopo la terna dei candidati: il cardinale di Perugia Gualtiero Bassetti, mons. Francesco Giulio Brambilla, vescovo di Novara e il cardinale Francesco Montenegro, vescovo di Agrigento.

09:28Clan e affari, arrestati Cesaro, fratelli deputato FI

(ANSA) - NAPOLI, 24 MAG - Gli imprenditori Aniello e Raffaele Cesaro, fratelli del deputato di Fi Luigi Cesaro, sono stati arrestati stamane dai carabinieri del Ros con altre tre persone, in esecuzione di un'ordinanza di custodia della Dda di Napoli. L'inchiesta è relativa alle infiltrazioni del clan Polverino negli investimenti da 40 milioni di euro per il piano di insediamento produttivo del Comune di Marano (Napoli).

09:16Filippine: gruppo filoIsis attacca chiesa

(ANSA) - MANILA, 24 MAG - Il gruppo terroristico filippino ispirato all'Isis, Maute, ha preso in ostaggio un prete, il personale di una chiesa e alcuni fedeli a Marawi City dopo aver dato fuoco alla cattedrale della città nel sud del Paese. Lo ha detto oggi il vescovo Edwin dela Peña, secondo quanto riporta il giornale online Philstar Global. L'arcivescovo Socrates Villegas, presidente della conferenza episcopale cattolica delle Filippine, ha detto che uomini armati hanno fatto irruzione nella cattedrale ed hanno preso in ostaggio il reverendo Chito Suganob e oltre 10 persone tra fedeli e personale della chiesa. Secondo Villegas il gruppo armato ha minacciato di uccidere gli ostaggi "se le forze governative scatenate contro di loro non vengono richiamate". Ieri il presidente Rodrigo Duterte ha imposto la legge marziale sull'isola di Mindanao dopo i violenti scontri a Marawi, dove almeno 15 uomini armati del gruppo Maute hanno impegnato l'esercito in una vera e propria battaglia.

09:10Manchester: due polacchi tra le vittime

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - I due cittadini polacchi che risultavano tra i dispersi nell'attacco alla Manchester Arena sono morti. Lo ha reso noto il ministero degli esteri di Varsavia secondo quanto riferisce l'Independent.

09:06Trump dal Papa: presidente Usa in Vaticano

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - Il presidente Usa Donald Trump è giunto in Vaticano per l'udienza di papa Francesco. Il corteo presidenziale, proveniente da Villa Taverna, è entrato in Vaticano dalla porta laterale del Perugino per dirigersi al Cortile di San Damaso. Da lì la delegazione è entrata nel Palazzo Apostolico vaticano. Al suo arrivo, Trump, accompagnato dalla moglie Melania, è stato accolto da monsignor Georg Gaenswein, prefetto della Casa Pontificia. Trump è in abito scuro e cravatta regimental, la signora Melania in abito scuro. Al momento dell'incontro, Trump e il Papa si sono scambiati una cordiale stretta di mano e alcune parole di saluto.

Archivio Ultima ora