Brexit: May, no a elezioni fino al 2020

(ANSA) – LONDRA, 30 GIU – Il ministro dell’Interno Theresa May, candidata favorita alla guida dei Tory e del governo britannico, non convocherà elezioni politiche fino al 2020 se dovesse vincere. Lo ha detto oggi ripetendo poi che “Brexit significa Brexit”, senza ripensamenti, ma che andranno difesi gli accordi commerciali britannici nel mercato unico. May si é detta inoltre “la persona migliore per fare il premier della Gran Bretagna” ed ha affermato che, se sarà eletta, la Gran Bretagna “potrebbe” attivare l’articolo 50 del Trattato di Lisbona per formalizzare il divorzio dall’Ue “entro la fine del 2016”. Annunciata poi la nomina d’uno zar per la Brexit, con funzioni di “segretario di Stato”, scelto fra i deputati pro-Leave.

Condividi: